Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

1 albero, 365 giorni.

24 giugno 2017

https://youtu.be/JEEhWtyddIE

Nel video, natura (e poesia) allo stato puro. "...Un faggio 'speciale' monitorato per un anno intero da un occhio nascosto, che non si chiude mai. Quattro stagioni che scorrono attorno a un importante crocevia di odori, segnali e messaggi lasciati quotidianamente dalla straordinaria fauna dell'Appennino. Quello che vedete qui è solo una sintesi di questa esperienza incredibile. In questi due anni di lavoro di campo, noi abbiamo compreso che nella vastità della foresta gli alberi non sono affatto tutti uguali...".

Arriva il CodaBruco!

20 giugno 2017


In questo suo video, Jessica Redeghieri presenta "... CodaBruco, un gioco interattivo per bambini dai 3 ai 6 anni che può essere programmato combinando i blocchi che formano il corpo di questo simpaticissimo animaletto. Veramente molto divertente!...".

Filosofia alla primaria? Si può fare!

1 giugno 2017

http://milano.repubblica.it/cronaca/2017/05/31/news/_il_mio_pensiero_quando_penso_sono_io_i_primi_assaggi_di_filosofia_alle_elementari-166839707/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P25-S1.6-T1#gallery-slider=166823685

Su Repubblica.it, si parla dell'esperimento portato avanti da un gruppo di studiosi dell'università Cattolica di fare filosofia con gli alunni di sei classi di quarta e di quinta elementare dell'istituto Leone XIII. Dal prossimo anno l'esperienza sarà estesa ad altre scuole pubbliche milanesi con l'obiettivo "...di far diventare il filosofare una materia curriculare all'interno del triennio finale delle elementari, al pari di matematica, italiano e storia. Un progetto che si sta muovendo nell'ambito delle singole scuole, ma che domani potrebbe anche approdare al ministero dell'Istruzione...".

E io mi faccio un circuito!

31 maggio 2017

https://youtu.be/AJjnjot_bGM

Videopresentazione a cura di Jessica Redeghieri di SAM Lab, con i cui moduli bluetooth e  app "...possiamo creare e programmare in pochissimi secondi dei circuiti potentissimi e inserirli all'interno dei nostri prodotti interattivi.,,,".

Non c'è peggior sordo...

25 maggio 2017

http://www.orizzontescuola.it/miur-non-risponde-alla-lettera-dei-600-docenti-universitari-sulle-competenze-linguistiche-degli-studenti-lettera/?utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter

Su "OrizzonteScuola", si sottolinea con disappunto come sia rimasta lettera morta e dal MIUR non si sia avuto un cenno di risposta "... alla missiva dei 600 docenti universitari e degli 85 linguisti che alcuni mesi fa, senza mezzi termini, hanno denunciato che gli studenti italiani, anche universitari, iscritti ai corsi di laurea triennale e magistrale, oltre a non saper scrivere correttamente in italiano non conoscono bene le regole grammaticali della morfologia, della sintassi, dell’analisi logica e del periodo non sanno leggere o addirittura leggono malissimo... È assolutamente vergognoso che il Ministero dell’Istruzione e il Governo Italiano si siano altamente infischiati di un problema gravissimo che riguarda le competenze linguistiche di base degli studenti e che il grido d’allarme lanciato dai 600 docenti universitari non sia stato considerato. Si tratta di ben seicento professori universitari di spessore con tanti anni di studio e di ricerca e con tanto di pubblicazioni scientifiche, i quali allarmati dallo stato di “degrado” linguistico di scrittura e di lettura degli studenti hanno pensato di lanciare un allarme che doveva essere all’istante fatto proprio dal MIUR e dal Governo Italiano...".

Imparare a disegnare? Coi cubetti!

22 maggio 2017

http://www.didatticarte.it/Blog/?p=9013

Su Didatticarte, Emanuela Pulvirenti racconta come, per far entrare i suoi alunni liceali nella logica del disegno tecnico, abbia assegnato loro delle piccole composizioni di solidi (ottenute con le cosiddette "costruzioni") "...da rappresentare in proiezioni ortogonali, anche con un disegno iniziale a mano libera. Difficile, in queste condizioni, non riuscire ad afferrare il senso della visione da tre punti di vista separati…".
Penso che tale approccio... "costruttivistico" al disegno possa essere a maggior ragione proposto, con gli opportuni adattamenti, anche ai gradi scolastici inferiori...