Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

L'ora delle decisioni irrevocabili.

31 dicembre 2005





A tutti gli alunni, ai loro genitori e ai tanti amici (vicini e lontani) del "Quadernone blu" i migliori auguri di un felice 2006 dal maestro Renato!

P.S. : ora sono in grado di rispondere ad Alice, che qualche giorno fa mi chiedeva in un commento che fine avrebbe fatto il "Quadernone blu" quando lei e i suoi compagni, nel settembre 2006, sarebbero passati alla Scuola Media. Ebbene, ieri ho maturato una decisione importante che cambierà la mia vita di insegnante e di conseguenza anche quella di questo blog: a settembre 2006 andrò in pensione (alla buon'ora, dirà qualcuno...). Non me la sento di iniziare un nuovo percorso con nuovi alunni che poi dovrei lasciare dopo un anno avendo raggiunto i 40 anni di servizio, per cui interrompo con un anno di anticipo la mia carriera (si fa per dire...) di docente e passerò ad occuparmi di Matilde avendo finalmente più tempo a disposizione. Continuerò, anzi, penso di intensificare, la mia attività di produzione di software didattico e a tal proposito intendo fare del "Quadernone blu", con le opportune modifiche, il blog di appoggio al mio sito "Software Didattico Free", sul quale mi occupo  e continuerò ad occuparmi di programmi didattici gratuiti miei e di tanti miei colleghi.  Questo è quanto, ma logicamente fino alla fine dell'anno scolastico il nostro dialogo on line continuerà!...
A presto, dunque!

Il maestro Renato.




Senza titolo 199

30 dicembre 2005



MA QUANTE STORIE! (di Natale)



MARCO E ARIANNA


Mancavano due settimane a Natale .



In un paese lontano vivevano due bambini, Marco e Arianna, che scrissero una lettera a Babbo Natale. Arianna scrisse che voleva un gioco in più di Marco e così si misero a litigare. La mamma, al rientro dal lavoro, vide la lettera sul tavolo, la prese ed andò ad imbucarla, non sapendo di quello che era successo. Il folletto di Babbo Natale, consegnandogli la lettera, gli riferì che i due bambini avevano litigato e lui si rattristò molto perché vorrebbe che tutti siano felici ed uniti. Era molto triste e si ammalò; i suoi folletti erano preoccupati perché non avrebbe potuto portare i regali. Babbo Natale decise di avvertire i bambini scrivendo loro una lettera.

"Cari bambini, quest’anno mi sono ammalato, ma se voi troverete le erbe gialle della pace mi aiuterete a guarire. Dovrete andare nella foresta incantata, trovare le erbe e consegnarle ai folletti del bosco che me le porteranno. ATTENZIONE!!! All’entrata della foresta troverete una mappa che vi indicherà la strada per raggiungere le erbe. Un bacio da Babbo Natale".

Alla mattina il postino consegnò la lettera ai bambini che subito partirono alla ricerca della foresta incantata. Strada facendo incontrarono tanti altri ragazzi e diventarono subito tutti amici. Finalmente, dopo tanta strada, la trovarono . Trovarono le erbe e le diedero ai folletti del bosco, che le portarono a Babbo Natale, il quale capì di essere molto importante e molto amato dai bambini e guarì. Alla vigilia di Natale tutti i bambini speravano che non fosse più ammalato e aspettavano con ansia il suo arrivo. La mattina seguente trovarono i doni sotto l’albero con un biglietto di ringraziamento:
"Il vostro amore mi ha guarito!".
Fu un Natale felice e spensierato e i bambini capirono che l’amore e l’amicizia sono i doni più importanti.



(Sara – Camilla D. – Alice – Irene )



Altre vostre storie prossimamente qui!

Il maestro Renato

Senza titolo 198

29 dicembre 2005




Collegandovi a questa pagina del sito del nostro Istituto Comprensivo, potrete leggere alcune belle leggende e poesie sul Natale, raccolte dagli alunni della Scuola Media di Sannazzaro. Buona lettura!

Il maestro Renato.

Senza titolo 196

22 dicembre 2005





Quei...poeti della Quinta A!

NATALE E' PACE.

E' Natale
e il Natale
porta la pace,
come un fiore fiorisce:
in un bel prato
coperto di neve,

tanti alberelli
con tante luci
sembrano cuori
che battono d'amore.


(Alessia, Elena, Manila, Alexa)


E' NATALE.

Scende lenta la neve,
porta la pace nei cuori:
viviamo un Natale d'amore
cantando canzoni di pace


(Eleonora, Laura, Vittoria)







IL SOLE E LA LUNA.

Il cielo è stellato.
Tra pianeti e asteroidi,
una stella cometa
luccica come il Sole.
Il Sole e la Luna
si sono sposati
e tutti i bambini
ricevon regali.

(Elia, Marcello)

                                                            



 Il maestro Renato.

Quei poeti della 5a C.

21 dicembre 2005




Quei...poeti della Quinta C.


Ricevo dalla maestra Luisa e volentieri pubblico:



OGGI E' NATALE.


Oggi è Natale
(non è Carnevale...).
Babbo Natale
scende dal camino
e porta felicità
ad ogni bambino.
(Camilla C. - Krizia - Irene - Gina).





LA NEVE.

Piumini
scendono dal cielo.
Riempiono la nostra visione
di bianco.
Tutto è silenzio.
La notte
vola velocemente.
Le decorazioni
illuminano
la notte serena.


(Simone - Emanuele - Mattia - Diego)



Prossimamente, altre poesie!

Il maestro Renato.

Senza titolo 194

20 dicembre 2005




Eccovi i risultati della terza partita del Campionato degli Enigmi:
nelle tre classi quinte, il gruppo vincitore risulta quello formato da Camilla C., Krizia, Cesare, Fortunato e Simone, con 5 enigmi risolti su 6.
Nessun gruppo è riuscito a risolvere l'enigma delle arance, che diceva:

Come si possono disporre 9 arance in 4 casse in modo che ciascuna cassa contenga un numero dispari di arance diverso da quello di ciascuna delle altre casse?

Il disegno sopra vi suggerisce la soluzione: la cassa più grande contiene...9 arance, un numero dispari diverso da quelli delle altre casse...

A presto!

Il maestro Renato.

Senza titolo 193

18 dicembre 2005







E così, anche quest'anno, dopo aver sfilato per le vie del paese accompagnati dalle allegre marcette della nostra Banda IRIS, avete "liberato" i palloncini cui avevate legato i vostri messaggi di auguri natalizi: chissà se  anche stavolta qualche palloncino verrà raccolto da bambini di altre località italiane (l'anno scorso successe a dei ragazzi toscani!...) che magari vorranno rispondere al messaggio...Io ho seguito la sfilata con la mia nipotina Matilde, che guardava incuriosita voi e  i vostri palloncini multicolori: chissà cosa avrà pensato di tutta quella allegra confusione!...

A  martedì (domani sarò impegnato in una riunione sindacale a Pavia: buon per voi!...)!

Il maestro Renato.

Senza titolo 192

16 dicembre 2005


Riporto anche qui il testo (trovato in  Internet e da me un po' rimaneggiato) che vi ho dettato ieri al computer:



E
CHE
NE DICI,
SIGNORE,
SE IN QUESTO
NATALE FACCIO
UN BELL'ALBERELLO
DENTRO IL MIO CUORE
E CI ATTACCO, INVECE DEI
REGALI, I NOMI DI TUTTI I MIEI
AMICI, QUELLI VICINI, QUELLI LONTANI,
QUELLI CHE IO RICORDO SEMPRE E QUELLI
CHE QUALCHE VOLTA DIMENTICO, COSI' PURE
QUELLI CHE,
A VOLTE,
MI FANNO
SOFFRIRE E
QUELLI CHE,
A VOLTE,
IO HO FATTO
SOFFRIRE!...
A TUTTI LORO
VOGLIO AUGURARE
UN BUON NATALE E ANCHE
TANTA, TANTA SERENITA' NEI LORO CUORI.




A presto!

Il maestro Renato.


Senza titolo 191

15 dicembre 2005




Ed eccoci al fatidico giorno della terza partita del nostro Campionato degli Enigmi! Siete pronti? Siete caldi (temperatura esterna a parte)? Chi saranno i protagonisti dei 6 indovinelli 6 che dovrete cercare di risolvere? Una lumaca particolarmente lenta, una strana pellicola cinematografica, un fiammifero, delle dozzine di euro, dei numeri dispari e le solite arance da collocare nelle solite casse...Quale gruppo, nelle tre quinte, riuscirà ad ottenere più punti? Vedremo. Per ora dico a tutti: in bocca al lupo!

Il maestro Renato.

Senza titolo 190

6 dicembre 2005




Ragazzi, si avvicina la data della terza partita del nostro Campionato degli Enigmi (giovedì 15 dicembre): allenarsi!!!

Risolvete questo problema:

"L'orto di Nonno Anselmo ha il perimetro di 112 m ed è formato da 4 aiuole uguali. Sapete trovare l'area dell'orto?"

A presto!

Il maestro Renato.

Senza titolo 189

5 dicembre 2005


                                 


QUEI...POETI DELLA QUINTA B!

"La neve.

Come una grande coperta
ricopre il mondo,
raffredda l'ambiente,
ma riscalda il cuore.
Come per magia,
porta felicità ed allegria.
Tristezza e malinconia
se le porta via!"


(Fabio, Lorenzo, Daniele, Tanya).



A presto!

Il maestro Renato.

Senza titolo 188

4 dicembre 2005




QUEI... POETI DELLA QUINTA B!


"La Pace e la guerra.

Ogni guerra
è come un peso
che schiaccia la nostra Terra.
La pace
è un respiro d'amore
che fa diventare
tutto migliore.
Difendiamo la Terra
dalla guerra!
Vogliamo respirare
un futuro di cuore".


(Sara, Valentina, Pjeter, Giulio , Alberto)


Alle prossime poesie!

Il maestro Renato.

Senza titolo 187

3 dicembre 2005




QUEI... POETI DELLA QUINTA B!

Ricevo dalla maestra Anna e volentieri pubblico:

"L'amico.

Amico,
persona vicina al tuo cuore:
ti ama, ti aiuta.
E' con te nei momenti difficili,
nella gioia e nel dolore.
Con lui ti senti sicuro e capito.
Che mondo sarebbe
senza un amico?"

(Salvatore, Paola, Luca, Rossella,Mariagrazia)


Alla prossima poesia!

Il maestro Renato.