Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

"Indovina chi" geometrico.

30 giugno 2006


La prima schermata del programma.



Per un veloce ripasso estivo delle proprietà delle figure geometriche piane, può essere utile il mio programma "Indovina chi geometrico". Il programma, rifacendosi in parte al gioco "Indovina chi?", presenta un bambino che, di volta in volta, sta pensando ad una delle figure geometriche visualizzate su una tabella.


Schermata del programma.



Schermata del programma.


Schermata del programma.


Schermata del programma.



Via via, il bambino indica una delle proprietà della figura pensata e gli alunni dovranno ogni volta eliminare, cliccandole, quelle figure che NON possiedono quella proprietà, fino a quando non rimarrà che la figura pensata. Raggiungendo 100 punti con 0 errori, si ha la possibilità di stampare la tavola delle figure geometriche su cui si è operato, tratta dal sito http://www.midisegni.it per gentile concessione dell'autore, Sebastiano, che ringrazio per la cortese disponibilità e la preziosa collaborazione.

Il programma è disponibile sul cd "Il mio software".


R. M.

Calcolo mentale a Venezia.

29 giugno 2006


Schermata iniziale.



Una gita...virtuale  a Venezia? Con il programma " Ponte di Rialto" si può! Si tratta di un gioco didattico di matematica con esercizi di calcolo mentale per bambini da 7 a 12 anni. Ad ogni prova superata, il giocatore avanza di una casella sul Ponte di Rialto.  Il gioco termina quando il giocatore ha attraversato il ponte.





Una schermata del programma.

I calcoli mentali proposti sono distinti in due categorie diverse:

  • calcoli in cui bisogna indicare solo l'operazione e

  • calcoli in cui bisogna indicare l'operazione e l'operatore.

E' possibile scegliere tra diversi àmbiti numerici:

  • numeri interi da 1 a 30

  • numeri interi da 1 a 60

  • numeri interi da 1 a 120

  • calcoli con i decimi da 0 a 9,9

  • calcoli con i centesimi da 0 a 9,99.




Inizia la visita virtuale!

Una volta attraversato il ponte, il premio è appunto una visita virtuale alla città di Venezia!


Il programma è liberamente scaricabile da vbscuola.it


R. M.

Senza titolo 267

28 giugno 2006


Schermata menu del programma.


Il programma "Verbi", di Ivana Sacchi, offre la possibilità di un completo ripasso delle nozioni grammaticali riferite alle forme verbali, con numerosi e veloci esercizi da scegliere all'interno del menu iniziale.





Distinguere il predicato verbale dal nominale.

Fra l'altro, ci si può esercitare a riconoscere predicati verbali e nominali...




Distinguere verbi transitivi dagli intransitivi.

...Distinguere verbi transitivi da  quelli intransitivi...




Riconoscere i modi dei verbi.


...Riconoscere i vari modi dei verbi...E tanto altro ancora. Insomma: un software didattico semplice , ma completo, ideale per un veloce ripasso estivo di grammatica italiana, liberamente scaricabile da questa pagina.


R. M.

Le misure di peso? Vanno trasformate!

27 giugno 2006


Schermata iniziale del programma.



Sempre in tema di ripassi estivi, ecco un programma dedicato alle misure di peso-massa e alle cosiddette  "equivalenze", liberamente scaricabile dal sito "Il software di Cesare".


Una schermata del programma.


"Trasformazioni con le misure di massa" è solo uno dei tantissimi software  ideati e realizzati da Cesare Agazzi, docente in pensione ed esperto programmatore di software didattico. I suoi programmi si caratterizzano per la chiarezza degli obiettivi da perseguire, le volute semplicità, eleganza e leggerezza  della realizzazione grafica, l'efficacia didattica.  Nel suo sito, l'autore pubblica anche una interessante sezione tutta dedicata alle problematiche inerenti la scelta e l'utilizzo di software didattico con i bambini.  Mi piace qui riportarne la parte iniziale, ma  ne consiglio la completa lettura:




"CONOSCERE
IL SOFTWARE


Una massima da ricordare e soprattutto da utilizzare
;Non far sperimentare agli alunni ciò che prima non hai sperimetato tu stesso."
Faccio due esempi sufficienti per richiamare alla memoria esperienze non proprio ideali di vita scolastica.

Spesso insegnanti nel bel mezzo di una lezione si sono trovati disorientati nella ricerca di una motivazione sulla mancata riuscita di un esperimento.
- Lo hai eseguito prima questo esperimento ?
- No, ma il libro dice che si fa in questo modo.
- ! ?

Quanti viaggi di sitruzioni organizzati con gli imprevisti!
- Il museo era chiuso, apriva solo il pomeriggio.
- Avevi telefonato per conoscere i giorni e gli orari di apertura ?
- No, ma il depliant parlava di interessanti laboratori didattici rivolti agl alunni.
- ! ?

Il software didattico specifico o generico, proprietario o libero sta ampliando la propria disponibilità. E’ quindi necessario conoscerlo prima di sceglierlo e di utilizzarlo per evitare problemi del tipo
-Ho utilizzato questo software in laboratorio con gli alunni, ma non era quanto mi aspettavo.
-Lo hai utilizzato prima ?
-No, ma il titolo era…. io pensavo che…
-!?

CONOSCERE SERVE AD EVITARE
E’ necessario porsi al riparo da imprevisti dovuti


  1. al malfunzionamento del software sui nostri computer

  2. alla nostra momentanea difficoltà a farlo correttamente funzionare

  3. ad errate aspettative sugli obiettivi affrontati dal software


  4. Ogni imprevisto è un grave intralcio all’attività scolastica
  5. sia nei confronti degli alunni che vedrebbero la scuola in difficoltà nel realizzare ciò che propone

  6. sia nei confronti dell’insegnante la cui competenza e stima verrebbero messe in discussione dagli alunni.



Un possibile procedimento metodologico per una corretta scelta del software potrebbe essere il seguente:

    Avere una conoscenza remota
  1. lanciare il software sui nostri computer

  2. visionare il software

  3. valutare quali sono gli obiettivi affrontati e le modalità utilizzate


  4. Avere una conoscenza prossima
  5. valutare le proprie esigenze

  6. scegliere il software rispondente ai nostri bisogni

  7. controllare che il software sia realmente rispondente alla nostra richiesta".


[Continua]

R. M.

Le note musicali? A casa!

25 giugno 2006



La schermata iniziale del programma.


Presento un mio software di musica, "La casa delle note", che potrebbe essere utile per un veloce ripasso estivo delle note musicali. Il programma, molto semplice, era stato pensato in realtà per sostenere  gli alunni nel loro primo approccio al riconoscimento delle note  sul pentagramma (nell'ambito dell'ottava) e all'individuazione dei corrispondenti tasti da pigiare sullo strumentino didattico denominato DIAMONICA (o MELODICA o CLAVIETTA), valida alternativa al flauto dolce, specie per i bambini più piccoli.


La schermata menu del software.



Presentato il pentagramma come...la casa dove "abitano" le note, gli alunni vengono guidati a fissare le posizioni delle stesse sul rigo musicale e a far loro corrispondere i rispettivi tasti sulla tastierina, pigiando i quali si ascoltano i relativi suoni con una timbrica vicina a quella dello strumento vero.


Una schermata della prima parte del test.


Un test di verifica, suddiviso in due parti, completa il percorso: nella prima parte, gli alunni devono cliccare sul tasto della diamonica che corrisponde ad una delle note dell'ottava che compare di volta in volta sul pentagramma.


Una schermata della seconda parte del test.


Nella seconda parte del test, al contrario, gli alunni dovranno cliccare sulla nota che corrisponde ad un tasto evidenziato sullo strumentino.
A punteggio pieno e senza errori, si ha la possibilità di stampare un bel disegno da personalizzare e colorare a piacere (tratto dal sito http://www.midisegni.it per gentile concessione dell'autore, Sebastiano, che ringrazio per la cortese disponibilità e la preziosa collaborazione).




Vedi breve demo del software.

(Il programma è disponibile sul cd "Il mio software").

R. M.




Benedetta Costituzione!

23 giugno 2006


Schermata iniziale del programma.


"Costituzione" è un programma che presenta in forma ipertestuale la Costituzione della Repubblica Italiana, di cui viene riportato tutto il testo suddiviso in titoli e sezioni.
L'autore, Claudio Gucchierato, ha inoltre inserito tre interessanti sezioni: la prima è  dedicata all'Inno Nazionale...


Sezione dedicata alla'Inno Nazionale.


...La seconda presenta l'emblema della Repubblica...


Sezione dedicata all'emblema della Repubblica.


...La terza sezione è dedicata al Tricolore.


Sezione dedicata al Tricolore.


L'ipertesto è realizzato con HTML HELP WORKSHOP, il programma solitamente usato per preparare i  comuni files di help delle applicazioni per Windows. La grafica è essenziale ed efficace, le pagine sono facilmente navigabili, tutti i testi possono essere stampati.

Il programma è liberamente scaricabile dal sito vbscuola.it


R. M.

Il deserto delle frazioni.

22 giugno 2006


Schermata iniziale del programma.


Il programma "Fiori nel deserto", missione n. 3 della saga "Mat-adventures" di maestra Nicky (Nicoletta Secchi), propone una mat-avventura in pieno deserto del...Mat-hara, alle prese con... le frazioni! La missione è composta da 6 prove:
- la prima, (Fiorello ha sete), richiede la rappresentazione grafica della frazione di un intero;

- la seconda (Fiorello ha bevuto) parte dalla rappresentazione grafica e chiede di individuare la frazione corrispondente e la sua frazione complementare;

- la terza (Cactus equivalenti) propone una serie di frazioni tra le quali si devono individuare quelle equivalenti;


Frazioni equivalenti.





- la quarta (Classifica le frazioni) propone un esercizio di classificazione di frazioni secondo le categorie “proprie”, “improprie”, “apparenti”;


Classificazione di frazioni.




- la quinta (Frazioni di quantità) chiede di calcolare frazioni di quantità, con o senza supporto grafico, con o senza l’aiuto della calcolatrice;

- la sesta (Frazioni e numeri decimali) propone la classica trasformazione di frazioni in numeri decimali e viceversa, permettendo di scegliere tra frazioni decimali e frazioni con denominatore vario.




Dalla frazione al numero decimale.



Le prove sono ricche di opzioni che consentono di scegliere: i livelli di difficoltà, la presenza di un supporto grafico, il supporto della calcolatrice nei casi di calcoli più complessi...



Il programma, graficamente molto curato e accattivante, si presta molto bene per un veloce ripasso estivo dell'argomento "frazione" e si può liberamente scaricare da questa pagina.

R. M.

Senza titolo 262

21 giugno 2006


Schermata menu del programma.



Il programma "Italia politica" è sostanzialmente un eserciziario interattivo basato sull’uso delle carte geografiche, facente parte della serie di software didattici "Imparo giocando" dell''IPRASE (Istituto provinciale per la ricerca, l'aggiornamento e la sperimentazione educativi ) del Trentino.

Realizzato in Flash™, il programma invita a riconoscere e localizzare sulla carta geografica regioni, province...
Riconoscere regioni...

...Capoluoghi di regione...


...Capoluoghi di regione...


...e di provincia.


...Capoluoghi di provincia.

A mano a mano che si eseguono correttamente gli esercizi si accumulano denaro, passaporto, valigia e tutto quello che è necessario per un lungo viaggio…

Il programma si può liberamente scaricare da questa pagina.

R. M.

Polifonia di poligoni.

20 giugno 2006


Schermata iniziale del programma.


Il programma "Poligoni" propone un'ampia sequenza di attività sui poligoni più semplici e fornisce quindi l'occasione per un veloce ripasso...estivo della geometria piana.
Le attività proposte sono diverse, piacevoli e graduate; riguardano quadrati, rettangoli, triangoli, rombi, parallelogrammi (romboidi) e trapezi.
In particolare, il programma propone 3 classi di esercizi:

Una schermata della sezione "Classificazioni".


1- classificazione di poligoni

Una schermata della sezione "Misurazioni".


2- misurazioni empiriche di lati, basi, altezze, perimetri, aree (sia "ad occhio" che servendosi di righelli virtuali...)

Una schermata della sezione "Disegno".


3- disegni di figure geometriche su consegna (rispettando le indicazioni date).

Si tratta di esercizi "operativi", in cui il bambino esegue concretamente le misurazioni e "calcola" a colpo d'occhio le misure di lati, perimetri e aree.

Il programma "Poligoni" è liberamente scaricabile dal sito "vbscuola.it - Progetti e risorse per l'uso attivo del computer a scuola", vera e propria miniera di ottimi software didattici realizzati da docenti in Visual Basic ™. Il progetto, nato e cresciuto nelle scuole e tra gli insegnanti, si rivolge soprattutto a coloro che operano in àmbito educativo e che sono, a vario titolo, interessati ad un uso "attivo" delle nuove tecnologie nell'educazione. Il sito favorisce e stimola lo scambio di esperienze e materiali didattici senza fini commerciali, in uno spirito di cooperazione scolastica che si ispira alle opere ed alle azioni dell'educatore francese C. Fréinet (1896-1966).  

R. M.


Senza titolo 260

19 giugno 2006


Schermata iniziale del programma.


Segnalo "Analisi logica",  un bel programma di Italiano di Ivana Sacchi ( www.ivana.it), conosciutissima docente antesignana del  software didattico autoprodotto e distribuito gratuitamente.  Particolarmente adatto in un periodo di "compiti per le vacanze", il programma propone alcuni esercizi di analisi logica della frase.



Il programma, molto flessibile, può essere predisposto, in maniera specifica, per ogni singolo alunno, permettendogli di utilizzare o meno l'aiuto interno agli esercizi, di attivare o disattivare suoni di rinforzo, di scegliere se usare, rispetto all'input, mouse, tastiera o scansione. Notevole la possibilità di approntare, con un comune editor testuale,  liste di frasi personalizzate su cui chiamare l'alunno a lavorare.


La pagina menu del programma.


Gli svariati esercizi disponibili si susseguono in modo graduale a vari livelli di difficoltà  e prevedono l'individuazione di SOGGETTO (anche sottinteso), PREDICATO e vari COMPLEMENTI all'nterno delle frasi proposte o di quelle eventualmente editate dal docente.


Schermata di un esercizio.


Il software, di cui è disponibile anche una seconta parte,  può essere copiato, distribuito ed utilizzato liberamente. Se ne esclude la decompilazione e qualsiasi utilizzo a scopo di lucro, mentre è invece ammessa la modifica di tutti gli archivi esterni.
E' scaricabile attualmente da questa pagina.


R.M.

Senza titolo 259

18 giugno 2006


BENVENUTI!


Benvenuti alla nuova versione del  "Quadernone blu", il blog didattico del maestro Renato Murelli e dei suoi alunni, che da oggi diventa il blog del sito "Software Didattico Free"  e propone (come il sito, ma, si spera, in modo più puntuale e diretto) segnalazioni di programmi didattici gratuiti per alunni di Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado.
Si spera che il nuovo percorso intrapreso oggi dal blog possa risultare di una qualche utilità per i docenti, per i genitori e per gli stessi alunni visitatori,  ai quali saranno di volta in volta segnalati software di sicura valenza didattica che potranno essere liberamente scaricati dalla rete (o acquisiti comodamente tramite cd-rom, con un piccolo contributo spese).

Agli amici vecchi e nuovi del blog, buona navigazione!

R.M.

Logo del sito S.D.F.

Senza titolo 258

17 giugno 2006





Ragazzi, questo è l'ultimo post del "Quadernone" a voi dedicato! Mi sembra ieri (ed era il 9 novembre del 2003!) quando ho iniziato l'avventura del blog didattico: eravate in terza, ancora piccoli, pochissimi di voi avevano il pc a casa ed entrare in rete da scuola non era molto comodo, con l'unico pc connesso...Però il nostro "Quadernone", piano piano, ha cominciato ad essere seguito con simpatia da tanti amici visitatori che hanno sfogliato le sue pagine  per quasi 50.000 volte!...E ora che voi andrete alla Scuola Media e io sarò in pensione, che ne sarà del blog? Diventerà un blog strettamente collegato al mio sito "Software Didattico Free"  e si occuperà, come il sito, di programmi didattici gratuiti. Come aspetto, almeno in una prima fase, cambierà pochissimo, perchè mi piace pensare che talvolta voi, presi dalla nostalgia, tornerete a visitare i vecchi post inseriti nell'archivio, per rivivere momenti, esperienze e sensazioni di questi ultimi anni trascorsi insieme e magari vi sembrerà di tornare indietro nel tempo...
Grazie a tutti voi e ai vostri genitori, grazie a tutti gli amici più fedeli del "Quadernone" (come Raffy, Maria, Antonella, mamma Arianna...) e un ringraziamento e un saluto particolari alle colleghe e ai colleghi che in questi anni hanno condiviso con me l'esperienza del blog didattico: Maria Teresa, Maria Luisa, Leila, Carmelo, Teresa, Carla, Anna, Renata...(E scusate se mi dimentico di qualcuno, ma sapete, l'età...).

Un abbraccio a tutti dal maestro Renato.




"Caro maestro..." (7)



Camilla C.




Davide




Lorenzo



Tanya



Ma il tempo stringe e voglio rispettare la tabella di marcia che mi ero prefisso, quindi mi fermo qui, non prima di aver rigraziato per i loro simpatici pensieri e disegni anche Kastriot, Martina, Marcello A., Giuseppe, Elia, Simone, Fortunato, Gina, Sara G., Krizia, Diego, Camilla D., Daniel, Mattia, Alice, Chiara, Rossella, Giorgia, Giulio V., Salvo.
Ringrazio pure le colleghe di Italiano, maestre Anna e Luisa, che hanno curato questa raccolta di pensieri, lasciandovi peraltro esprimere in tutta libertà e senza correzioni di sorta.
Il vostro libretto "Caro maestro..." avrà d'ora in poi un posto speciale nella mia biblioteca e... nel mio cuore!

Grazie, grazie a tutti!!!




Il maestro Renato


Caro maestro... (6).

16 giugno 2006


"Caro maestro..." (6)


Come sapete, domani vi consegneremo le schede di valutazione finali, vero momento conclusivo del nostro percorso quinquennale e ultima occasione per rivederci  a scuola. Domani sarà anche l'ultimo giorno del nostro blog didattico, da domenica 18 giugno inizierà infatti una nuova fase del "Quadernone", ve ne parlerò domani. Intanto, ecco ancora qualcuno dei vostri graditi pensieri di commiato in vista del mio pensionamento:

"Caro maestro, ...in questi 5 anni ci hai insegnato, aiutato, sgridato ma soprattutto sopportato...Quando andremo alle medie ci mancherai tantissimo (e ricorda: forza Milan!) [Grrr!...Va beh, ti perdono!...]".

Mirko



"Mi mancherai troppo. In tutti questi anni hai insegnato bene tante cose, tu sarai sempre nel mio cuore" [Grazie, Sem!]

Sem


"Caro maestro, ti voglio dire che sei stato un maestro simpatico e allegro, mi dispiace tanto che vai in pensione!".

Alberto





[Grazie, lo spero anch'io, Manila!]


"Caro maestro, ... in questi cinque anni ci hai portato per la via della musica, della matematica, dell'informatica tenedoci per mano. Grazie by

Veronica". [Grazie a te per il bel pensiero!].
"Caro maestro, ...ti voglio fare  un saluto triangolare e rettangolare, ma soprattutto un saluto di parentela...e quadrato" [Grazie, cugino Daniele!]


"Caro masetro, durante questi cinque anni siamo stati bene insieme: ci hai insegnato la matematica con genialità, la musica con il cuore, l'informatica con passione. Ci hai regalato delle grandi emozioni..." [Che bel pensiero! "Genialità" a parte!...]

Alessia





[Grazie, Michael!]


"Maestro Renato, mi dispiace che andrai in pensione, ma noi non ti dimenticheremo MAI...E tu non dimenticarci. Ciao, vecchio giovanotto!" [Che bell'ossimoro! (Sono sicuro che ti darai da fare per scoprire che vuol dire!...)].
Marcello B.

"Ti voglio dire che sei stato un maestro fantastico e anche molto divertente e simpatico. Mi dispiace che vai in pensione...Non potresti cambiare idea?" [No, ormai non posso più... Ma grazie!]

Fabio





[Ciao, Irene!]

Il maestro Renato.

Senza titolo 256

15 giugno 2006


"Caro maestro..." (5)




"Caro maestro, hai detto che non volevi insegnare la matematica, eppure ti è toccata, ebbene la insegni bene! [Ti ringrazio, ma ribadisco: mi piace poco!...] Che belle musica e informatica! [Sono d'accordo!] Le canzoni, le melodie e le sinfonie da ascoltare e sentire gli strumenti. A computer si lavora e poi si gioca al programma che piace a tutti: "Keen 4", che tu hai installato in 1a e che ci portiamo dietro da 5 anni! (E' troppo bello!). Sei molto goloso e non ti tiri indietro se c'è da mangiare torta e dolciumi vari! [...Ma, come vi ho sempre detto,  è per non offendere chi offre!...]... Ciao maestro, ci mancherai!".

Bea


"Caro maestro, quando io sono arrivato da Velletri avevo paura per musica e informatica, ma per matematica un po' meno. All'inizio temevo di suonare male la diamonica, ma tu per aiutarmi mi hai fatto suonare i brani più semplici che i miei compagni avevano già imparato, per incoraggiarmi...Ci mancherai tantissimo!".

Xhulian


"Caro maestro, grazie perchè mi  aiuti sempre a lavorare...La materia che mi piace di più è informatica, ma mi hai insegnato molto bene anche musica e matematica. Tanti saluti e grazie" [Grazie a te, Ale!]

Alexa


"Caro maestro, tu ci hai accompagnato per cinque anni e so che ci mancherai tantissimo!! Per me tu sei un matematico, musicista e informatico straordinario [Fosse vero!...]...E sei anche un golosone [Questo è vero, ahimè...] ma sei sempre il mio IDOLO! Tanti bacioni da

Vittoria".




[Grazie, Vittoria, anche per il bel disegno!]

Il maestro Renato.