Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Senza titolo 282

28 luglio 2006


Intestazione del blog.


Una segnalazione O. T (Fuori Tema), per una volta: riguarda un mio nuovo blog, che parla del dialetto sannazzarese e del lavoro che il sottoscritto, insieme ad altre tre colleghe, sta portando avanti da qualche tempo,  raccogliendo parole, modi di dire, storie, proverbi  tipici della nostra parlata locale: lo scopo è di arrivare alla pubblicazione di un libro con allegato cd-rom sull'argomento. La particolarità del blog è che non solo tratta del dialetto di Sannazzaro, ma "è" in dialetto di Sannazzaro: la grafia prevede un'accentazione piuttosto rigorosa, che rende però difficile la lettura a chi non è della zona e/o non conosce il nostro dialetto. Comunque, ecco il link, per chi fosse interessato a dare un'occhiata, anche solo per curiosità: Il blòg del bårdügh.

(Che cos'è il "bärdügh"? Ah, saperlo!...).


R. M.

II principio di Archimede (non ARCH, vèh!?!).

26 luglio 2006


Schermata del programma.

Siete al largo sul vostro canotto e fra lo sciabordio delle onde marine all'improvviso siete percorsi da un brivido, tanto che vi vien fatto di richiamare alla memoria...il principio di Archimede? Una volta al sicuro, davanti al vostro pc, il programma "Il principio di Archimede" vi aiuterà a ripassare l'argomento! Il software illustra graficamente in modo semplice, ma molto efficace il principio del galleggiamento dei corpi, mettendo a confronto coppie di elementi diversi.



Schermata del programma.

Una volta scelti dalle rispettive liste un liquido e un materiale da far interagire, una semplice animazione visualizza il comportamento del materiale immerso nel liquido stesso, comportamento legato alle diverse densità dei due elementi prescelti.



Schermata del programma.


Schermata del programma.

Autore del programma è Francesco Casimiro di Montenero di Bisaccia (CB), studente del Liceo Scientifico "Mattioli" di Vasto (CH).

"Il principio di Archimede" è liberamente scaricabile da vbscuola.it.

R. M.

Senza titolo 280

23 luglio 2006


Schermata iniziale del programma.


"Fiammiferando" è un gioco che richiede di ottenere un certo numero di quadrati utilizzando dei fiammiferi...virtuali.  Ciascun fiammifero può essere spostato semplicemente trascinandolo o ruotato portandosi con il mouse sul suo punto di mezzo e facendo click.



Una schermata del programma.

Il gioco si sviluppa su più livelli: il primo richiede di formare 5 quadrati utilizzando 12 fiammiferi.



Una schermata del programma.


Eccone la soluzione.




"Fiammiferando" può esssere liberamente scaricato da questa pagina.

R. M.

I pirati san fare le divisioni?

21 luglio 2006


Schermata iniziale del programma.

A giudicare dalle ricerche effettuate in Google relativamente alla "divisione con 2 cifre al divisore", che quasi quotidianamente hanno poi come sbocco anche  questo blog (vedi "Riferimenti di oggi a questa pagina"), sembra di poter confermare ancora una volta quanto l'algoritmo di questa operazione rappresenti  uno scoglio non indifferente sia per i docenti che lo devono insegnare,  sia per gli alunni che lo devono apprendere, per non parlare dei genitori, magari chiamati in causa durante lo svolgimento dei compiti delle vacanze...
Nel mio programma "Facciamo le divisioni - 2", ho cercato di proporre esercitazioni virtuali al riguardo,  nelle quali alcuni accorgimenti grafici e il cursore che si colloca automaticamente nella posizione opportuna guidano l'alunno nel non facile percorso dell'algoritmo di calcolo,  proposto non già nella modalità tradizionale, ma in quella riconducibile, ma solo  in parte, alla cosiddetta "divisione canadese".



Schermata menu del programma.


Una schermata del programma.

Nelle divisioni col dividendo entro il 99, la "tabellina" del divisore viene ogni volta mostrata già completa dei risultati: l'alunno è quindi molto facilitato nella ricerca del quoziente da immettere e non gli rimane poi che di calcolare il resto.



Una schermata del programma.

Nelle altre, sarà l'alunno a completare la "tabellina" del divisore, in tutto o in parte secondo le sue necessità,  con i risultati delle moltiplicazioni in riga, così da individuare poi con sicurezza la cifra da inserire al quoziente.



Una schermata del programma.


Raggiungendo 60 punti, che corrispondono a circa 20 / 30 divisioni, con 0 errori, si ha la possibilità di stampare  simpatici disegni di pirati tratti dal sito http://www.midisegni.it/ per gentile concessione dell'autore, Sebastiano, che ringrazio per la cortese disponibilità e la preziosa collaborazione.

Il programma è disponibile sul cd "Il mio software".


R. M.

Senza titolo 278

17 luglio 2006


Schermata iniziale del programma.


Il periodo estivo può fornire occasioni a ragazzi e adulti per migliorare le proprie capacità di dattiloscrittura. In che modo? Utilizzando l'ottimo programma "Tutore Dattilo", un’applicazione di Claudio Gucchierato pensata proprio per aiutare i bambini, ma anche gli adulti meno esperti, all’uso della tastiera del computer con l'impiego "alla cieca" delle 10 dita.


Una schermata del programma.


Viene proposta una serie ben graduata di esercizi  specifici per gruppi di lettere / dita e durante lo svolgimento degli stessi è visibile una barra dinamica orizzontale che indica la velocità di battitura, mentre alla fine  viene memorizzata la migliore posizione raggiunta. Inoltre, a rappresentare graficamente il rapporto errori/battute, è visibile uno smile che cambia espressione in funzione del risultato ottenuto, secondo una scala di valori che va dal "molto insufficiente" all'"ottimo".




Numerosi e ben studiati accorgimenti grafici facilitano lo svolgimento degli esercizi, basti ricordare le preziose iconcine che evidenziano il dito da usarsi in relazione ad un dato tasto



Una schermata della Guida al programma.


Una puntuale ed esaustiva Guida all'uso del programma è sempre a disposizione.
Insomma: chi scrive ancora con...2 dita, ora non ha più scuse!...

Il programma "Tutore Dattilo" è liberamente scaricabile da questa pagina.


R. M.

Senza titolo 277

14 luglio 2006


Schermata iniziale del programma.

Il programma "Furto a Matematicon Valley", missione n. 2 della saga "Mat-adventures" di maestra Nicky (Nicoletta Secchi), propone una mat-avventura ambientata in un laboratorio informatico visitato dai ladri.  L'argomento matematico sviluppato nel programma riguarda la conoscenza del sistema posizionale dei numeri.  La missione si completa in 5 prove, che propongono, fra l'altro:





- la scomposizione di numeri con indicazione del valore delle cifre;






- la ricomposizione di numeri partendo da pezzi in disordine;






- il riconoscimento del valore posizionale di una cifra  proposta casualmente.


In tutte le prove viene data la possibilità di scegliere il limite numerico entro cui giocare (limite minimo 1 000, limite massimo 1 miliardo).

Il programma, dalla grafica molto curata ed accattivante come in tutte le "Matadventures", è liberamente scaricabile da questa pagina.

R. M.

Senza titolo 276

12 luglio 2006


Schermta iniziale del programma.

Beh, una ripassatina alle...famigerate tabelline non la vogliamo dare? Il mio programma "La Palestra delle Tabelline" può essere utile al riguardo. Il programma, molto semplice, ma flessibile, consente  di "allenarsi", di volta in volta e a scelta, in ciascuna delle dieci tabelline della tavola pitagorica.



La schermata menu del programma.

Una volta acquisita buona sicurezza nelle singole tabelline, l'alunno può affrontare i quiz relativi a tutte le tabelline della tavola, che si susseguono in ordine casuale.






Vi è anche la possibilità di stabilire quanti secondi si vuole avere a disposizione ogni volta per l'inserimento del prodotto corretto e relativa conferma. Per scoraggiare scelte di tempi troppo lunghi, nel caso si volesse avere a disposizione più di 30 secondi, è prevista una penalizzazione di 5 punti in meno...




Una schermata del programma.


Quando vengono raggiunti 100 punti con 0 errori, si può ottenere di stampare una sorta di certificato di diploma che attesta... la propria  bravura e che può essere personalizzato e ...ufficializzato dall'insegnante (o dal genitore, nel caso il programma venga utilizzato sul pc di casa...).


Il programma "La palestra delle Tabelline" è disponibile sul cd "Il mio software".

R. M.

Senza titolo 275

10 luglio 2006


Logo del programma.





JClic è un programma per creare delle attività educative multimediali. Si tratta di un software libero multipiattaforma, funziona infatti su Windows, Linux, Mac e Solaris, è basato sulla tecnologia Java, per utilizzarlo occorre installare la runtime Java. Può creare numerose tipologie di esercizi: puzzle, associazioni, cruciverba, esercizi di testo, cruci puzzle, ecc. e supporta diversi formati multimediali ( tra gli altri AVI, MPEG, QuickTime, Flash, GIF animate, WAV, MP3, JPG, PNG). In questi anni è stato utilizzato da numerosi insegnanti (soprattutto di lingua spagnola e delle altre lingue parlate in Spagna: catalano, basco, gallego) che ne hanno permesso lo sviluppo collaborativo.
Una volta scaricato il programma (
http://clic.xtec.net/en/jclic/index.htm), con l'annesso player è possibile visionare sul proprio pc esercizi e giochi creati con JCLIC, come ad esempio "Gettoni nascosti", un gioco di logica scaricabile da questa pagina (ma volendo, si può anche giocarvi on line). Si tratta di scoprire dove si trovano nascosti alcuni gettoni all'interno di un quadrato , in base alle indicazioni date.



Una schermata del gioco "GETTONI".




Una schermata del gioco "GETTONI".




Una schermata del gioco "GETTONI".




R. M.













Italia...nostra.

8 luglio 2006


Schermata iniziale del programma.

Siamo in qualche bella località italiana in vacanza? Splendida l'Italia, vero? Ma...la conosciamo bene? Il programma "Italia" di Ivana Sacchi è quanto di meglio ci sia in circolazione nell'ambito del software gratuito per verificare/ampliare le nostre conoscenze sulla geografia del nostro Paese.





Come si può notare dal menu, moltissime sono le attività proposte dal programma:



Una schermata del programma.

evidenziare regioni a richiesta sulla cartina muta...



Una schermata del programma.


imparare i nomi delle regioni, cliccando sulla regione (nella mappa), di cui vengono anche visualizzate immagini...




Una schermata del programma.

...Colorare  le regioni richieste, anche quando non siano visualizzati i confini...




Una schermata del programma.

...Imparare i nomi delle città capoluogo, riconoscendone la posizione in cartine mute.....




Una schermata del programma.



...Visualizzare informazioni sul clima...e tanto altro ancora! Il programma  è pure corredato da tantissime splendide immagini di città e località italiane. Può essere liberamente scaricato da questa pagina.



R. M.


Il corpo umano: sicuri di conoscerlo?

6 luglio 2006


Schermata menu del programma.

Per un veloce ripasso estivo di scienze, ci si può mettere alla prova rispondendo alle domande del test proposto dal software "Corpo umano". Si tratta di  un programma semplice, ma efficace, nato da una esperienza di insegnamento della programmazione digitale nella scuola media di Montenero di Bisaccia (CB).
Il lavoro è stato realizzato  da un gruppo di alunni di terza media, coordinati dalla loro insegnante di matematica e scienze, Liliana D'Angelo.
Il programma presenta un valido test sulla conoscenza del corpo umano. 
Vi sono quesiti sull'apparato scheletrico...


Una schermata della sezione "Scheletro".


...su quello digerente...


Una schermata della sezione "Apparato digerente".


...circolatorio...


Una schermata della sezione "Apparato circolatorio".


...respiratorio...


Una schermata della sezione "Apparato respiratorio".



...escretore.


Una schermata della sezione "Apparato escretore".


Il programma, pensato per alunni di scuola elementare e media, è liberamente scaricabile da vbscuola.it


R. M.

Re + bus, mani + A.

5 luglio 2006


Schermata iniziale del programma.

Un po' di relax tra un compito e l'altro delle vacanze, reale o virtuale che sia? Per gli appassionati di rebus, ecco  il mio programma "Rebus mania" .


Una schermata del programma.

Il programma propone agli alunni di Scuola Primaria la risoluzione di una serie di 20 rebus, (quasi) tutti molto facili.


Una schermata del programma.

Una particolarità dei rebus proposti consiste nel fatto che, quasi sempre, almeno una delle figure che lo compongono è animata.


Schermata finale del programma.


 Risolti i 20 rebus senza errori, si ha la possibilità di stampare un disegno da colorare, volendo, seguendo l'esempio proposto, anch'esso stampabile (tratto dal sito www.lannaronca.it).

Vedi breve demo del software

Il programma "Rebus mania" è disponibile sul cd "Il mio software".

R. M.

Parlo arabo? Sì, un po'...

4 luglio 2006


Schermata iniziale del programma.

La presenza di alunni stranieri nelle nostre scuole è ormai molto diffusa. Se in classe vi sono bambini di lingua araba, potrebbe tornare utile il programma "Aladino", un gioco che ha lo scopo di favorire l'apprendimento di un centinaio di parole arabe: questo potrebbe, da una parte,  valorizzare la presenza di tali alunni e, dall'altra,  facilitare i rapporti interpersonali all'interno del gruppo-classe.



Una schermata del programma.

Scopo del gioco è attraversare il deserto e tornare a casa prima che cali la notte.
Si avanza nel deserto di una casella alla volta, rispondendo ogni volta ad un quesito di questo tipo:

  • si vedono 3 immagini

  • si sente una parola in lingua araba

  • bisogna cliccare l’immagine che corrisponde alla parola.

E’ possibile scegliere tra ben 11 categorie di parole: numeri entro il 10 ed entro il 100, alfabeto, abiti, animali, giocattoli, cibi, scuola, casa, mezzi di trasporto…


Una schermata del programma.

Per indovinare le parole è possibile chiedere aiuto al Genio della Lampada, ma ogni volta bisogna pagarlo con un po’ di oro...
Lungo il percorso si trovano pericoli di vario genere (serpenti, sabbie mobili, scorpioni, tempeste del vento del deserto), ma anche pozzi per il rifornimento di acqua, palme per il rifornimento di datteri, miniere d’oro...



"Aladino" è stato creato da Lino Rallo, Pier Luigi Farri e dagli alunni delle classi quinte della scuola primaria “Castello Mirafiori” di Torino, seguiti dai loro insegnanti. Si può liberamente scaricare il programma da vbscuola.it.

R. M.