Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Si raccontano tante storie....

31 marzo 2007


Schermata iniziale.

Il programma "RACCONTAMI UNA STORIA", di Alina Savioli,  è un software che guida il bambino nell'analisi e costruzione personale di storie.




Schermata per la scelta della modalità operativa.


Il programma propone tre interessanti modalità operative.




Schermata situazione iniziale.


La prima modalità, "Come si scrive una storia", offre la possibilità di scrivere una storia guidati passo passo nella scelta di una situazione iniziale, del personaggio principale...




Schermata allontanamento.


Schermata incontro difficoltà.

...dell’allontanamento del protagonista, dell’incontro e superamento delle difficoltà...




Schermata lieto fine.


...sino a giungere al canonico lieto fine: il tutto, tenendo presenti le classiche "funzioni" di Propp, sia pure semplificate,  per giungere alla realizzazione di un racconto stampabile che risulta ogni volta diverso e originale perché scaturito dalle personali scelte dell'alunno.




Schermata modalità con immagini.

Una volta acquisiti i...trucchi del mestiere, si può passare alla seconda modalità di lavoro: "Inventa una storia guardando le figure", in cui il bambino inventa la "sua" storia decidendo in che modo utilizzare la situazione illustrata nell’immagine da lui stesso scelta.




Schermata modalità con lettere e immagini.


Nella terza sezione, "Scrivi una storia con lettere e immagini",  il bambino è invitato a scrivere una storia, una poesia, una filastrocca, anche una sola frase, ma utilizzando lettere, figure ed emoticon proposte all'interno di un semplice editor di testo.

Il programma "RACCONTAMI UNA STORIA" è liberamente scaricabile da questa pagina.

R. M.


Senza titolo 373

29 marzo 2007


"In Caso di Emergenza"

Chiedo scusa per questo post O. T., che non ha nulla a che fare con il software didattico, ma l'argomento mi sembra importante. Probabilmente avrete già ricevuto un'e-mail al riguardo, in ogni caso si tratta di divulgare al massimo questo testo:

"Gli operatori delle ambulanze hanno segnalato che molto sovente, in occasione di incidenti stradali, i feriti hanno con loro un telefono portatile. Tuttavia, in occasione di interventi, non si sa chi
contattare tra la lista interminabile dei numeri della rubrica. Gli operatori delle ambulanze hanno lanciato l'idea che ciascuno metta, nella lista dei suoi contatti, la persona da contattare in caso
d'urgenza sotto uno pseudonimo predefinito. Lo pseudonimo internazionale conosciuto è ICE (=In Case of Emergency). È sotto questo nome che bisognerebbe segnare il numero della persona da contattare utilizzabile dagli operatori delle ambulanze, dalla polizia, dai pompieri o dai primi soccorritori.
In caso vi fossero più persone da contattare si può utilizzare ICE1, ICE2, ICE3, etc. Facile da fare, non costa niente e può essere molto utile. Se pensate che sia una buona idea, fate circolare il messaggio di modo che questo comportamento rientri nei comportamenti abituali".


Assicuratomi che non si tratta di una delle solite similcatene di S. Antonio che circolano abbondanti in rete (ne ha parlato di recente anche Punto Informatico), ho cominciato a divulgare per quanto mi sia possibile questa che mi sembra un'utile iniziativa e ho pensato di approfittare anche della possibilità di raggiungere i tanti visitatori del blog.
Grazie per l'attenzione e un cordiale saluto a tutti!

R. M.

Senza titolo 372

25 marzo 2007


Schermata menu del programma.

ll mio nuovo programma di scienze,  "Il cammino del cibo - Apparato digerente", è suddiviso in due sezioni: "Prima ripasso!" e "Poi, rispondo!".





Una schermata di ripasso.

Una schermata di ripasso.


Nella prima sezione, l'alunno può rivedere velocemente le principali nozioni sull'argomento studiate in precedenza e qui presentate in forma molto sintetica, quasi schematica.




Una schermata del test.

Una schermata del test.


Nella seconda sezione, ci si può cimentare con un rapido test di verifica sull'argomento in questione, al termine del quale, se non si sono commessi errori, si ha la possibilità di stampare lo schema dell'apparato digerente da colorare e personalizzare.

ll programma  "Il cammino del cibo - Apparato digerente" è disponibile sul cd "Il mio software".

R. M.


La (equi)potenza di Cesare.

21 marzo 2007


Schermata iniziale.

Il programma "Costruisci l'insieme equipotente" è il primo di una serie di 12 software dedicati all'insiemistica dall'autore, Cesare Agazzi.



Schermata con insieme vuoto da completare.

Dato ogni volta un insieme casuale di oggetti...



Schermata con i due insiemi equipotenti.

...L'alunno deve aggiungere all'insieme vuoto tanti elementi quanti ne conta l' insieme dato, così da ottenere due insiemi equipotenti.



Schermata con errore.

In caso contrario si avrà un errore. Volendo, si può richiedere un aiuto per una correzione immediata dell'errore da parte del computer.


Il programma "Costruisci l'insieme equipotente", come gli altri della stessa serie, è liberamente scaricabile da questa pagina.


R. M.



Dislessia? Questione di esercizio!

16 marzo 2007


Schermata iniziale del programma.


Il programma "Esercizi per la dislessia", di Daniele Mugnaini e Ivana Sacchi, propone attività utili per la discriminazione di lettere simili, errori di inversione e  lettura affiancata da trainer (docente di classe, docente di sostegno, genitore...).




Schermata menu.

Il software può essere predisposto, in maniera specifica, per ogni singolo alunno, creando archivi di esercizi mirati e personalizzati al massimo.







Schermata esercizi per correggere sostituzioni di lettere simili


E' possibile esercitare il bambino nella distinzione accurata delle coppie di lettere che egli solitamente confonde nella lettura (ad es. b / d), generando un esercizio casuale dopo aver inserito le due lettere confusive: l'alunno dovrà premere spazio tutte le volte che comparirà la prima delle due lettere.







Schermata esercizi per correggere inversioni di lettere.


Analogamente, si può esercitare il bambino nella distinzione accurata di sillabe confusive per una predisposizione all’inversione (ad es. al / la).




Schermata con esercizi di lettura con trainer.

Per la lettura mirata, si possono preparare esercizi con sequenze (matrici) di sillabe o parole di simile complessità da proporre all'alunno, che non appena avrà letto bene le sillabe o parole racchiuse nel riquadro rosso potrà procedere leggendo oltre, altrimenti vorrà dire che ha letto male e deve riprovare.
Il trainer, infatti, dovrà premere la barra spazio ogni volta che il bambino ha letto bene  le sillabe o parole evidenziate via via  dal riquadro rosso.



Il programma "Esercizi per la dislessia", che è accompagnato da una accurata documentazione che chiarisce ampiamente i presupposti teorico-scientifici e le scelte motivazionali alla base del software stesso, è liberamente scaricabile da questa pagina.

R. M.

Senza titolo 369

14 marzo 2007


Schermata menu.

Il programma "2 + 2 - Matematica per bambini", di Marek Andusiak, propone diverse attività numeriche di base entro l'ambito 0-100.



Una schermata del programma: conteggio.

Sono previsti esercizi di conteggio...



Una schermata del programma: confronto di quantità.

...Confronto di quantità e di numeri...




Una schermata del programma: addizioni.

...Addizioni e sottrazioni...



Una schermata del programma: moltiplicazioni/divisioni.


... Moltiplicazioni e divisioni, per un totale di 21 esercizi, con un uso del programma molto semplice e intuitivo, supportato da commenti e presentazioni vocali (in italiano, ma con possibilità di scegliere altre lingue), il tutto accompagnato da simpatiche musiche.

Il programma "2 + 2 - Matematica per bambini" è liberamente scaricabile da questa pagina.

R. M.



Senza titolo 368

11 marzo 2007


Schermata iniziale.

Il mio nuovo programma "Al centro commerciale" propone una semplice esercitazione di calcolo mentale incentrata sul rapporto costo unitario - costo totale.



Una schermata del programma.



Una schermata del programma.


Una schermata del programma.


Una schermata del programma.


Simulando il passaggio da un reparto all'altro di un grande magazzino, si tratta di calcolare mentalmente ogni volta il costo totale di alcuni pezzi degli articoli proposti, sapendone il numero e il costo unitario. Al termine dell'esercizio, che propone 30 calcoli mentali, se non si sono commessi errori, si ha la possibilità di stampare un simpatico disegno da personalizzare e colorare a piacere, tratto dal sito "www.midisegni.it", per gentile concessione dell'autore.

Il programma "Al centro commerciale" è liberamente scaricabile da questa pagina del mio sito "Software Didattico Free".

R. M.

Giocattoli? Una sinfonia!

9 marzo 2007


Schermata iniziale della presentazione.


Una schermata della presentazione.


Una schermata della presentazione.





Una schermata della presentazione.


L'insegnante Romy Canini rende disponibile sul suo sito puntieappunti  un interessante materiale didattico frutto della propria esperienza con gli alunni di scuola primaria. Diplomata in violino, Romy ha realizzato, tra l'altro,  alcune efficaci presentazioni in Power Point™ per l'educazione musicale, che hanno lo scopo di far conoscere ai bambini le caratteristiche e il timbro degli strumenti musicali e di guidarli all'ascolto di alcune pagine classiche dedicate all'infanzia, tra cui la celebre "Sinfonia dei giocattoli", di Leopold Mozart.
La presentazione, molto curata graficamente e arricchita dai file audio di alcune parti significative della composizione un tempo attribuita ad Haydn, è liberamente scaricabile da questa pagina.


R. M.

575 volte grazie!

7 marzo 2007





575 VOLTE GRAZIE!


Ieri "Il software del QUADERNONE BLU" è stato visitato 575 volte! Certo, il numero è comprensivo delle visite interne e di quelle generate dai motori di ricerca, tuttavia si tratta pur sempre di un record per questo blog e la cosa mi spinge a proseguire in questa mia attività di segnalazione di programmi didattici non commerciali, con la speranza che docenti e genitori continuino a trovarla di una qualche utilità. Grazie a tutti!

R. M.

Minicorso d'inglese. Per i nonni.

4 marzo 2007


Schermata iniziale.


"English course" è un minicorso di inglese per... i nonni, realizzato in Flash™ dai bambini delle classi I A e I B della scuola primaria del Ponte di Pietra, Istituzione Scolastica Saint Roch (Aosta) con le insegnanti Enza Autolitano e Francesca Pascale. Seguendo i suggerimenti dell’artista Juliene Ferreira,  i piccoli alunni hanno realizzato un video della durata di circa 4 minuti suddiviso in tre sezioni: "Colours", "Numbers", "Pet".




Schermata sui colori 1



Schermata sui colori 2.


Nella prima sezione, con simpatiche animazioni e dalla viva voce degli alunni vengono presentati i colori primari e quelli secondari.





Schermata sui numeri.


Nella seconda sezione si presentano i numeri fino a 10, ciascuno caratterizzato da un colore diverso.



Schermata sugli animali.



Nell'ultima sezione si presentano alcuni animali, anch'essi collegati ad un particolare colore.

Il lavoro è stato premiato al Concorso “Mio nonno mi dice… io dico a mio nonno”, indetto dall'Associazione Antea. Da...un nonno, giungano  tanti complimenti ai piccoli autori e alla collega Enza Autolitano, che ho avuto il piacere di conoscere una decina di anni fa quando venne a tenere un corso nella scuola in cui insegnavo.




"English course" è liberamente scaricabile da vbscuola.it

R. M.