Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Senza titolo 426

27 settembre 2007


Una schermata del programma.

Il programma "Regoli 3", di Sandro Sbroggiò, propone, come i precedenti già segnalati, una serie di attività matematiche per bambini di 8-9 anni da svolgere direttamente al computer basandosi su rappresentazioni grafiche simboliche dei "numeri in colore" o "regoli" ideati da Gattegno e Cuisenaire. Dopo le attività "Costruisci" e "Muro", entrano in scena le frazioni.





Una schermata del programma.

Nell'attività "Frazioni 1" si tratta di calcolare il valore di una frazione data con il numero di regoli, mostrati. Prima di tutto è necessario dividere la riga di Regoli come indicato dal denominatore, trascinando e posizionando esattamente le "puntine". Successivamente, si potrà scrivere il risultato della frazione. L'esercizio completo è composto da dieci frazioni.




Una schermata del programma.

"Frazioni 2" è uguale a "Frazioni 1", ma in questo caso non ci sono le "puntine", il risultato va scritto direttamente nella casella di testo.




Una schermata del programma.


"Frazioni 3" è la versione difficile di "Frazioni 2":  oltre alle frazioni 1/2, 1/3, 1/4, 2/3, 3/4, le sole utilizzate in Frazioni 1 e Frazioni 2, qui vengono usate anche quelle con numeratori e denominatori entro il 9.




Una schermata del programma.

"Frazioni 4" è una :variazione degli esercizi precedenti. In questo caso oltre a scrivere direttamente il risultato della frazione è possibile selezionare il regolo che ne reppresenta la soluzione.
Come nei precedenti programmi della serie, anche in questo l'autore raccomanda agli educatori o ai genitori di non intendere il software come uno strumento sostitutivo dei "numeri in colore" reali: il bambino deve potere compiere con essi, concretamente, le stesse operazioni che vengono proposte in questo software, prima di eseguirle al computer.



Il programma "Regoli 3" è liberamente scaricabile da  vbscuola.it .

R. M.

Addizioni in tutte le salse.

20 settembre 2007


Schermata iniziale.

"Addizioni" è il nuovo programma di Ivana Sacchi che compendia in una nuova veste grafica e con aggiornate impostazioni di utilizzo i software meno recenti dedicati dalla brava programmatrice all'operazione in questione.




Schermata scelta modalità di lavoro.


Sono previste 5 diverse modalità di lavoro , che prefigurano 5 diversi approcci all'addizione: con uso delle "barre", con uso delle "tabelle"...





Schermata con utilizzo di piatti, lunghi, unità.


...con uso di "piatti" (centinaia), "lunghi" (decine) e unità (richiamo virtuale ai B.A.M., blocchi aritmetici multibase, al "materiale Meina" e simili)...






Schermata utilizzi abaco.

...con uso dell'abaco...




Schermata menu per utilizzo di soli numeri.

...e con uso dei soli numeri, entro livelli numerici via via più elevati e con attività di calcolo molto ben graduate.

Il programma "Addizioni" è  utilizzabile anche tramite tastiera e a scansione mono-bitasto, essendo stato realizzato secondo le indicazioni del progetto "Qualisoft", che persegue qualità didattica e  personalizzazione del software didattico, con l'obiettivo di rispondere alle esigenze di tutti gli alunni: dalle situazioni di eccellenza a quelle di difficoltà nell'apprendimento, soprattutto se correlate alla presenza di disabilità. E' liberamente scaricabile dal sito dell'autrice.

R. M.

Regoli 2.

17 settembre 2007

Regoli e addizione.


Il programma "Regoli 2", di Sandro Sbroggiò, propone una serie di attività matematiche per bambini di 5-6 anni, da svolgere direttamente al computer, basandosi su rappresentazioni grafiche simboliche dei "numeri in colore" o "regoli" ideati da Gattegno e Cuisenaire. Come raccomanda l'autore, non si deve intendere questo programma come uno strumento sostitutivo dei "numeri in colore" reali. Il bambino deve  potere compiere con essi, concretamente, le stesse operazioni che vengono proposte in questo software, prima di eseguirle al computer!
Fra le attività previste, "Cerotti": vengono proposte delle semplici addizioni entro il 10, in due modalità diverse: in un caso, bisogna trascinare in corrispondenza della freccia il risultato dell' addizione, cioè il regolo che rappresenta la somma dei due regoli uniti da un cerotto.
Nel secondo caso bisogna trascinare l'addendo che manca per completare l'addizione.
E' anche possibile scrivere il risultato nelle relative caselle di testo.






Regoli e sottrazione.


Nell'attività "Forbici" vengono proposte delle sottrazioni,con il minuendo entro il 10. Anche qui due modalità. Nel primo caso vengono visualizzati sia il sottraendo che il minuendo, il regolo corrispondente al risultato della operazione va allineato alla freccia blu.  Nel secondo caso bisogna individuare e trascinare in posizione il regolo che rappresenta il sottraendo dell'operazione.







Il "muro" con i regoli.

Nell'attività "Muro" viene chiesto quanti regoli ci vogliono per completare un muro.
Una volta trascinati dal Box i relativi regoli all'interno del muro, come conferma verrà chiesto di scrivere nella casella di testo quanti regoli sono stati usati.





Costruire il "ponte" con i regoli.


Nell'attività "Trasporti", viene proposto di completare un ponte con un numero di regoli che varia in base alla sua lunghezza. I regoli devono essere tutti della stessa lunghezza, quindi il bambino deve trovare un tipo di regolo che completi esattamente il ponte.





Pesare...i regoli.

In "Pesi" viene proposto di individuare un divisore del totale dei regoli contenuti nel piatto di sinistra, trovatolo si aggiungono regoli nel piatto di destra fino al pareggiamento della bilancia.
Una volta bilanciati i piatti si potranno spostare anche i regoli nel piatto di sinistra abilitando la bilancia a "pesare" qualsiasi regolo.

E' anche disponibile una semplice stampa dei regoli:  si potranno impostare il numero e il tipo di regoli da stampare e , magari, da incollare su cartoncino per essere ritagliati e utilizzati per autocostruirsi dei regoli veri e propri.



Il programma "Regoli 2" è liberamente scaricabile da "vbscuola.it".

R. M.

Tabelline: che passione (in tutti i sensi)!

14 settembre 2007


"Tornare alle TABELLINE!"


Va bene! Gli insegnanti che, negli ultimi anni, avevano (tra)lasciato la tavola pitagorica, tornino sui loro passi quanto prima! Una domanda: di grazia, qualcuno sa quanti siano questi reprobi? Perchè io non ne ho mai conosciuti: ho sempre visto maestre e maestri impegnati a presentare le "tabelline" ai loro alunni affannandosi ad utilizzare strategie e accorgimenti didattici di ogni sorta: rappresentazioni grafiche di ogni tipo, "incroci" e schematizzazioni varie, financo la musica (ad es. con quelle deliziose canzoncine che il Coro dell'Antoniano di Bologna aveva dedicato tempo fa a ciascuna delle 10 tabelline...). E, ultimamente, anche il computer ha trovato un ruolo non trascurabile per facilitare una sicura padronanza della famosa tavola da parte degli alunni. Risultati ottenuti: positivi al 100%? Certo che no, ma la gran parte degli alunni, con maggiore o minor fatica, l'obiettivo lo raggiunge(va)...E a proposito di software che potrebbero essere utili alla bisogna, vorrei richiamare le segnalazioni di alcuni programmi didattici in argomento che ritengo tra i più riusciti:




"I Cavalieri della Tavola Quadrata", di Gabriele Zanini e Mirko Tantardini, segnalato qui.







"Gioca con le tabelline", di Enzo Iorio, segnalato qui.




Anche il sottoscritto ha realizzato alcuni programmini sulle tabelline: ne segnalo uno, gli altri vengono presentati sul mio sito, nella sezione "Benedette tabelline!" (titolo che è tutto un programma...):




"La Palestra delle Tabelline", segnalato qui.

R. M.


NON CI STO!

12 settembre 2007


NON CI STO!


Non ci sto con chi, in questo periodo, anche (soprattutto!) dalle alte sfere, si affanna ad invocare il ritorno (?) alla GRAMMATICA e alle TABELLINE, magari a scapito delle famose tre "I" (una a caso? Informatica...)!
Per due ragioni.

1. Ritorno? Ma quando mai la (stragrande) maggioranza dei docenti, nel recente passato, ha tralasciato di insegnare "grammatica" e le "tabelline", preferendo magari "perdere tempo" con le nuove tecnologie?

2. Molti docenti, al contrario, hanno sperimentato che proprio il computer può essere utile, tra l'altro, per insegnare meglio tanto la grammatica quanto tabelline e far di conto, discipline non proprio fra le più appetite dagli alunni, ma che con un accorto utilizzo di supporti digitali adatti possono "arrivare" meglio anche alle ipersollecitate e distratte menti dei ragazzi di oggi.

In questo post, allora, voglio richiamare le segnalazioni di alcuni (solo alcuni!) dei programmi didattici a mio parere più adatti a sostenere un insegnamento efficace della grammatica italiana (in un post successivo, farò qualcosa di analogo riguardo alle "tabelline"):





"Grammatica italiana", di Pierluigi Farri, segnalato qui.







"Morfologia", di Giuseppe Bettati, segnalato qui.






 "Grammatica32", di Romano Mazzini, segnalato qui.







 "Analisi logica",  di Ivana Sacchi, segnalato qui.


R. M.





Senza titolo 421

9 settembre 2007



Schermata iniziale.


Il mio nuovo  programma "Geometria...problematica (3) - Poligoni regolari", utile forse per esercitazioni di ripasso-rinforzo-recupero, invita alla risoluzione "virtuale" di semplici problemi di geometria (10 in tutto) su perimetro e area di alcuni dei poligoni regolari con più di 4 lati e precisamente: pentagono, esagono, ottagono. Una prima serie di 5 problemi è caratterizzata dal fatto che la misura (approssimata) dell'apotema dei poligoni regolari in questione fa già parte dei "dati"; i successivi 5 problemi richiedono invece anche il calcolo dell'apotema, applicando la nota formula: "lato x n. fisso".




Schermata di ripasso.


Dopo l'eventuale consultazione della schermata "Rivediamo insieme", nella quale vengono ricordate le "formule" da applicare (formule che, ovviamente, vanno prima presentate o, meglio, fatte "riscoprire" dagli alunni stessi nel corso di attività operative  all'uopo predisposte), si possono visualizzare i testi dei problemi e scegliere quelli che si intendono risolvere, anche nell'ordine preferito.

Ogni volta, l'alunno è invitato ad una attenta lettura del testo; ad inserire i dati numerici (le misure) e il/i "?" in corrispondenza delle relative indicazioni; a scegliere il tipo di "formula" / operazione occorrente e ad inserire il risultato (la risposta comparirà automaticamente).



Schermata calcolo apotema

Come detto, nella seconda serie di problemi si tratta di calcolare la misura dell'apotema...




Schermata calcolo perimetro.

...quella del perimetro...



Schermata calcolo area.


...e infine quella dell'area. Per ogni problema risolto senza errori, (diversamente si dovrà riprendere la soluzione da capo...) si potrà stampare un disegno da personalizzare e colorare a piacere (tratto da midisegni.it per gentile concessione dell'autore).

Il programma "Geometria...problematica (3) - Poligoni regolari" è disponibile sul cd "Il mio software". Chi ha acquistato il cd a far tempo dal settembre 2006 può richiedere il software e riceverlo gratuitamente tramite posta elettronica

R. M.



Senza titolo 420

4 settembre 2007


Schermata iniziale.

Il programma "Free Notation Player" è un semplice riproduttore di files midi (o kar) unito ad un visualizzatore degli spartiti digitali corrispondenti. Dalla schermata iniziale è possibile rintracciare on line e aprire direttamente tantissimi files musicali gratuiti, oppure si può scegliere sul proprio sistema i files midi o kar da riprodurre.



Visualizzazione partitura completa.

Durante l'esecuzione le note suonate vengono evidenziate mano a  mano, così da poter seguire il flusso musicale con gli occhi, oltre che con l'orecchio. La partitura può essere visualizzata nella forma completa (melodia + accompagnamento nelle corrispondenti chiavi)...




Visualizzazione della sola melodia.

...oppure si può visualizzare la sola linea melodica, per concentrare l'attenzione su quella...



Visualizzazione del solo accompagnamento.

...o ancora la sola parte di accompagnamento (qui chiamata piano), con i relativi accordi.




Trasposizione in altra tonalità.


E' possibile modificare la chiave di ogni pentagramma, passando da una tonalità all'altra, così da personalizzare lo spartito sulla propria estensione vocale. Ogni partitura, inoltre,  può essere stampata.


Il programma "Free Notation Player", versione base e limitata di software commerciali ben più performanti della stessa famiglia (Musician e Composer), può essere comunque di grande aiuto in ambito didattico. E' liberamente scaricabile da questa pagina del sito del produttore, "Notation Software".

R. M.