Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Musica, Alunno!

31 gennaio 2008

Schermata inserimento note.


flashmusicgames.com  propone una ricca raccolta di link a risorse utili per avvicinarsi alla musica in modo divertente e giocoso. Una di queste, "Music machine piano + guitar + drum", fruibile on line, ma anche scaricabile per un utilizzo in locale, consente anche ai più piccoli di "creare" le proprie melodie, semplicemente cliccando sui tasti di una tastiera virtuale di pianoforte...




Schermata ascolto della melodia creata.

...per poi riascoltarle, modificarle, salvarle.




Schermata con i suoni della chitarra.

Volendo, si può fare musica utilizzando i suoni della chitarra (non molto realistici, peraltro)...




Schermata con i suoni della batteria.


...o dar prova delle proprie capacità ritmiche divertendosi sulla batteria virtuale.

Attraverso l'approccio ludico proposto da questo game, come dai tanti altri raggiungibili sul sito sopra ricordato, riesce agevole addestrare l'orecchio e avviare anche i più piccoli ai rudimenti della notazione musicale.

R. M.

Via | Maestro Antonio


Un software gratis al giorno...

30 gennaio 2008



"Give away of the day" è il servizio, peraltro qui già segnalato, che consente il download gratuito quotidiano di interessanti programmi, qualche volta utili anche sul piano didattico.  Ogni volta, il programma proposto è scaricabile  con licenza gratuita  nell'arco delle 24 ore (per ragioni di fuso orario, da noi  il download è  possibile  fino alle 9 del giorno successivo, quando troveremo proposto un nuovo programma).
Oggi, ad esempio, 30 gennaio 2008,  possiamo scaricare "FLV Video Downloader", un software che permette di salvare i video in flash da siti come You Tube e simili. Come detto, abbiamo tempo fino alle 9 di domattina per effettuarne il download gratuito, poi il software sarà a pagamento.






Dal sito in questione è possibile raggiungere il sito gemello "Game Giveaway of the Day", che con le stesse modalità propone un videogioco da scaricare gratis ogni giorno.

Anche se non sempre i programmi proposti possono essere all'altezza delle nostre aspettative, vale la pena di monitorare quotidianamente il servizio: per questo, da oggi troverete nella sidebar del blog un widget che preannuncia il programma del giorno a disposizione, raggiungibile con un semplice click.

R. M.

I MESI dell'anno.

29 gennaio 2008






Schermata menu.


Il mio nuovo programma "I MESI dell'anno", molto semplice,  è dedicato in prima battuta ai piccoli della prima classe di Scuola Primaria e ha lo scopo di favorire/testare la loro conoscenza della corretta successione dei mesi, nonchè la durata di ognuno di essi in giorni.






Una schermata della "Filastrocca dei Mesi".

Attraverso una semplice "Filastrocca dei mesi", viene richiamata la successione degli stessi...



Una schermata del quiz.

...per poi passare al "Quiz", così da verificarne il sicuro possesso.



Filastrocca sulla durata dei mesi.


Attraverso la celebre filastrocca "30 giorni ha Novembre..." si ricorda poi la durata dei mesi, per passare quindi al relativo quiz. Per ciascun quiz superato senza errori, si può stampare un simpatico disegno tratto da midisegni.it . In aggiunta, si ha la possibilità di visionare ogni volta un breve filmato su You Tube (l'operazione prevede un collegamento attivo ad Internet, in quanto i filmati non sono inseriti nel programma, ma si raggiungono sul celebre portale tramite link diretto).




Quiz in inglese (1).

Una seconda parte del programma riguarda la successione dei mesi dell'anno in lingua inglese ed è quindi pensata per quegli alunni di Scuola Primaria che siano eventualmente alle prese con l'argomento in detta disciplina. Dopo il richiamo alla successione dei mesi, di cui è possibile ascoltare la corretta pronuncia in inglese...





Quiz in inglese (2).


...si passa al quiz, strutturato in modo analogo a quello in lingua italiana. Anche qui, superato il quiz senza errori, si può stampare un simpatico disegno, sempre tratto da midisegni.it e si ha la possibilità di visionare un breve filmato su You Tube.

Il programma "I MESI dell'anno" è disponibile sul cd "Il mio software". Chi aveva richiesto il cd in precedenza, potrà riceverlo gratuitamente tramite e-mail.

Update: da questo programma, 2 apps per devices Android:

I mesi dell'Anno    12 Months in the Year



Tutti in Sala Prof!

28 gennaio 2008



Attraverso l'utilizzo di  Google Co-op, che offre la possibilità di personalizzare il motore di ricerca più usato nel mondo per raccogliere materiali su ogni tipo di argomento (sempre con Google Co-op, ad es., è stato realizzato anche Ricerche Maestre, noto motore di ricerca per bambini, genitori e maestri creato da Maestro Alberto con la collaborazione di  Paola Limone e Lidia Pantaleo), è nato  "Sala Docenti", sito concepito dall'insegnante ed esperto di nuove tecnologie Marco Gius per  insegnanti e dirigenti delle scuole secondarie, soprattutto di secondo grado.  Attraverso il portale è possibile recuperare materiali dai siti web delle scuole, selezionati dall'autore e dal suo team e ordinati per argomenti in modo da individuare fin dalla home page quello che piu' interessa.






"Per fare bene il proprio lavoro - spiega Gius - professori e dirigenti devono poter condividere le esperienze con i colleghi di altre scuole. Prima del web eravamo isolati, aggiornarsi era complicato e ognuno era costretto ad affrontare ogni singolo problema come se fosse la prima volta. Con Saladocenti.it ognuno di noi ha la possibilità di 'entrare' in tutte le scuole d'Italia, di verificare che cosa e' stato fatto, di scaricare il materiale che ci sembra piu' utile per il lavoro di tutti i giorni, di confrontarci e di contribuire, a nostra volta, mettendo a disposizione le nostre esperienze".
Come detto, la maggior parte delle segnalazioni riguarda risorse destinate alle scuole superiori, tuttavia non mancano link a utili materiali di raccordo tra scuola media e classi prime del successivo ordine, rappresentando il passaggio dall'uno all'altro ordine di scuola uno snodo assai critico e problematico per parecchi alunni.

R. M.

Via | Sophia.it

Il Giorno della Memoria.

27 gennaio 2008

Alcuni splendidi video, da visionare on line o, meglio, da scaricare e masterizzare su DVD per la videoteca di scuola: YouTube è anche questo!...

















R. M.

Una matita...animata.

25 gennaio 2008


"Pencil", nato come semplice programma di disegno alla "Paint", è ora diventato in grado di proporre la tradizionale animazione a passo uno, tipica dei cartoni animati di un tempo, anche se non si prefigge certo di sostituire i più complessi (e costosi!) programmi di animazione vettoriale alla "Flash".




Il programma in azione 1.

Il programma in azione 2.

Si disegna a mano libera e / o utilizzando i tipici strumenti del disegno vettoriale, modificando via via il disegno precedente visto in "trasparenza", partendo da "fotogrammi chiave" contrassegnati nella "timeline" sottostante l'area di lavoro.




Esempi di lavori creati con "Pencil".

Certamente adatto ai ragazzi più grandi e interessati alla grafica dei cartoon, "Pencil" è liberamente scaricabile per le diverse piattaforme dal sito di riferimento, sul quale è presente anche una "Gallery" che mostra alcuni lavori realizzati con il programma.


4 chiacchiere facili.

24 gennaio 2008

Schermata creazione chat room.


Quello che spesso stupisce delle più recenti risorse Web 2.0 è la facilità e l'immediatezza con cui fruirne. "Chat Maker", ad esempio, permette di creare una propria chat room letteralmente in pochi secondi: basta inserirne il nome e...Go! Il tutto, senza usare i canali IRC o senza riunirsi utilizzando un unico programma di instant messaging. E non è neanche necessario registrarsi!





La mia "stanza".


Quando entreremo nella stanza, il nostro nick sarà del tipo "Guest 2027" e simili, ma possiamo subito cambiarlo, inserendone uno a scelta nel campo in basso a sinistra. Inoltre sono supportati i comandi HTML di base, quali i collegamenti ipertestuali, l’italico e il grassetto.
L'interfaccia è spartana e senza tanti fronzoli, ma il servizio ha dalla sua l'estrema semplicità di utilizzo ed è l'ideale per quattro chiacchiere estemporanee con amici e colleghi. Ovviamente, gratis.
La mia chat di prova, "SDF",  è raggiungibile a questo indirizzo . Ammesso (e non concesso...) che mi trovi in stanza, il mio nick è "Renato45" (dove '45' non si riferisce alla mia età, ma all'anno di nascita...Argh!...).

R. M.

Video didattici? Sì, ma in italiano!

22 gennaio 2008


"Video didattici in Italiano" ambisce ad essere la comunità di docenti che utilizzano i video in classe.
L'obiettivo del network è quello di selezionare e quindi condividere video in italiano ad uso didattico. Il portale permette di inserire video presenti in rete (su YouTube e simili) o caricare i propri, assegnando loro dei tag e una valutazione. Oltre a commentare i video inseriti, ad esempio con note sul loro uso didattico, si possono creare dei Gruppi a seconda delle discipline insegnate e discutere in un blog.
E' auspicabile che la comunità dei video didattici in italiano possa crescere e diventare un punto di riferimento per quei docenti che amano integrare il proprio insegnamento con supporti video selezionati e dalla sicura valenza didattica.

Qui sotto, uno dei video selezionati e riproposti sul portale:







R. M.

Il corpo umano come mai prima!

21 gennaio 2008

http://www.visiblebody.com/Start




via kwout



Scopri il corpo umano come mai prima! Questa la promessa (mantenuta!) di "Visible Body", risorsa on line che rende possibile un'esplorazione virtuale del nostro corpo in 3D. Una volta registrati al servizio, in punta di mouse, possiamo accedere a sistemi, apparati e organi, ruotandoli in modo da poterli osservare agevolmente e con indubbi ritorni sul piano didattico.






http://www.visiblebody.com/Start

via kwout


 




Cliccando sul bottone "Play Demo", (non attivo sull'immagine qui sopra) si può accedere ad un video dimostrativo delle ricche funzionalità della risorsa in questione.

Se ne è già parlato anche su:

 Web 2.0 and something elseGeekissimo


(Il servizio presuppone l'utilizzo di Internet Explorer come browser. Nei "commenti" al post su Geekissimo vi sono indicazioni per l'utilizzo di Firefox tramite plug-in. Nessun problema, a quanto pare, con Opera).

R. M.

Non è mai troppo tardi!

19 gennaio 2008



"Eldy" è il primo software gratuito in italiano pensato per tutte quelle persone, magari anziane, che non hanno ancora molta familiarità con il computer: lo scopo è proprio quello di ridurre il digital divide che impedisce ancora a troppi di fruire di tutte le opportunità culturali, inclusive e ricreative offerte oggi dalle nuove tecnologie.




La schermata menu del programma.


Una "piazza" virtuale è il punto di partenza per accedere in maniera semplice ed immediata a diverse funzionalità.





La sezione Internet.

Ci si può inoltrare con facilità nella navigazione on line...




La sezione chat.

...fare quattro chiacchiere nella chat...




La sezione editor.

...prendere appunti o fare della vera e propria videoscrittura tramite un semplice ma funzionale editor...



La sezione Posta elettronica.


...leggere e scrivere e-mail, nonchè gestire le proprie foto e consultare il meteo.

Se fosse prevista la possibiltà di filtrare opportunamente la navigazione internet e con alcuni adattamenti, il software sarebbe ideale anche per un utilizzo da parte dei bambini, sia in ambito scolastico che  familiare...

R. M.



Video sì, ma in locale!...

18 gennaio 2008


Tutti conoscono YouTube, l'immenso deposito on line di filmati che, fra i tanti video-spazzatura (per non dire altro...), presenta anche ottime clip, amatoriali e non, utilizzabili proficuamente sul piano didattico, nell'ambito delle più varie discipline di studio e per ogni ordine di scuola. Per  bypassare  possibili problemi di collegamento alla rete (e relativi pericoli...), può rendersi necessario scaricare le risorse individuate all'interno del portale per poterle comodamente  visionare in locale: il tutto, tramite uno dei tanti programmi gratuiti  per il download automatico, come ad es. "Easy Video Downloader".



Schermata del programma.

Una volta scaricato il programma, basta inserire l'URL del video da scaricare, copiandolo dalla relativa pagina su YouTube...




Schermata del programma.

...scegliere la cartella in cui posizionare il file video da scaricare...




Schermata del programma.

...scegliere il formato in cui convertirlo, quindi cliccare su Start...e il gioco è fatto.

R. M.

Edu 2.0

17 gennaio 2008

Home page.

Fondato dall'imprenditore Graham Glass nel 2006, "Edu 2.0" è un portale educativo la cui mission è rendere l'insegnamento e l'apprendimento più efficienti e piacevoli.





Sezione docenti.


Si tratta di un sito web didattico veramente innovativo, che include interessanti funzionalità per studenti, docenti e genitori.






Sezione risorse.

Utilizzando le  innumerevoli risorse didattiche già disponibili (la libreria ne contiene oltre 10.000), chiunque può insegnare e/o apprendere usando il sistema, sia che si trovi a scuola, a casa o in viaggio. E' anche possibile contribuire ad ampliare la libreria segnalando una risorsa esistente sul web, oppure inserendo propri contenuti, ospitati gratuitamente sul sistema.




Sezione Comunità.


Evidente lo sforzo di favorire l'aspetto comunitario, rendendo immediata ad insegnanti e studenti la possibilità di collaborare e interagire su attività e ricerche.

Segue il video in cui il fondatore  illustra (in inglese) le potenzialità di "Edu 2.0".

 







R. M.

Via | Web 2.0 and something else.



Delizioso secondo.

16 gennaio 2008




 
Una recente indagine ha evidenziato come, fra i primi 100 strumenti per l'apprendimento impiegati nell'ambito delle nuove tecnologie, Del.icio.us, celeberrimo tool di social bookmarking per la categorizzazione collaborativa dei siti tramite parole chiave liberamente scelte (tag), si collochi al secondo posto, subito dopo Firefox. Mi pare dunque utile richiamare qui il filmato-tutorial sul servizio, efficace nella sua essenzialità (e per di più, in questa versione, doppiato in italiano), anche perchè, nelle esemplificazioni proposte,  si fa specifico riferimento ai docenti e alle loro esigenze didattiche.
Via Tecnologie educative, segnalo pure la chiara e puntuale guida scritta al servizio in questione, realizzata da Michele Di Gennaro.

R. M.

Labirinti e percorsi.

15 gennaio 2008

Schermata iniziale di "Arianna".


Da vbscuola.it, due nuovi programmi, entrambi dedicati a giochi di percorsi e labirinti destinati ai più piccoli.




"Arianna" in azione.

"Arianna", di Salvatore Rustico, è finalizzato al rafforzamento della presa di coscienza della lateralizzazione. Il gioco presenta dei percorsi segmentati, sempre diversi, con un simbolo, alla partenza, che deve essere aiutato a raggiungere una meta. Ad ogni svincolo del percorso, il bambino deve indicare se la strada continua a destra o a sinistra. I percorsi possono essere scelti su tre livelli distinti: nel primo livello, il più facile, la destra e la sinistra del simbolo che si sposta lungo il percorso corrispondono sempre alla destra ed alla sinistra del bambino che gioca; negli altri due livelli questa corrispondenza non c'è più ed il bambino deve immaginare se stesso nella posizione del simbolo. Il gioco può essere utilizzato, al primo livello, con bambini a partire da 5-6anni.




Schermata iniziale di "Tino verde e Tino blu".

"Tino verde e Tino blu" propone labirinti da percorrere utilizzando i quattro tasti con le freccette direzionali: il bambino deve fare in modo che  Tino Verde  raggiunga Tino Blu...



Un percorso concluso.

...fino a confondersi con lui diventando...giallo.



Editor di propri percorsi.

Il gioco presenta un editor interno che consente di creare nuovi labirinti e di salvarli; con questa funzione possono essere creati percorsi di difficoltà variabile, adatti alle capacità anche di bambini di 4-5 anni.

Entrambi i giochi sono raggiungibili a questa pagina.

R. M.

Didattica al computer.

14 gennaio 2008



Grazie ad Enrica Fiorini, segnalo il programma "Didattica al computer", messo a punto da un gruppo di docenti di Scuola Secondaria di primo grado di Valdagno.




Schermata menu.


Si tratta di un valido ed esteso eserciziario riguardante ITALIANO, ARITMETICA, GEOMETRIA e ALGEBRA.




Menu di Italiano.

Schermata di ANALISI LOGICA.

La sezione di ITALIANO propone esercizi di grammatica, analisi logica e analisi del periodo.




Menu di Matematica.

Schermata sul m. c. m.

La sezione di Matematica presenta numerose esercitazioni sui più svariati argomenti della disciplina.



Sperimentato con successo anche nell'ambito del recupero e del sostegno, il programma "Didattica al computer" è liberamente scaricabile da questa pagina.

R. M.

I giorni della settimana.

13 gennaio 2008





Il mio nuovo programma "I GIORNI DELLA SETTIMANA" è dedicato in prima battuta ai piccoli della prima classe di Scuola Primaria e ha semplicemente lo scopo di favorire/testare la loro conoscenza della corretta successione dei giorni della settimana.



Una schermata della "Filastrocca del pulcino".


Attraverso la celebre "Filastrocca del pulcino", viene richiamata la successione dei giorni...



Una schermata del quiz.

... per poi passare al "Quiz", così da verificarne il sicuro possesso. Superato il quiz senza errori, si può stampare un simpatico disegno tratto da midisegni.it . In aggiunta, si ha la possibilità di visionare due brevi filmati su You Tube: un mini-documentario sulla nascita dei pulcini e un breve cartoon sulla canzone per bambini "Il pulcino ballerino" (l'operazione prevede un collegamento attivo ad Internet).






Una seconda parte del programma riguarda la successione dei giorni della settimana in lingua inglese ed è quindi pensata per quegli alunni di Scuola Primaria che siano eventualmente alle prese con l'argomento in detta disciplina. Dopo il richiamo alla successione dei giorni, di cui è possibile ascoltarne la corretta pronuncia in inglese...




Una schermata del quiz in inglese.


 ...si passa al quiz, strutturato in modo analogo a quello in lingua italiana. Anche qui, superato il quiz senza errori, si può stampare un simpatico disegno, sempre tratto da midisegni.it , e si ha la possibilità di visionare due brevi filmati su You Tube: il primo riguarda lo spettacolo pirotecnico dell'ultimo dell'anno a Londra, mentre il secondo è la versione ufficiale della sigla del cartone animato "Spider-man". Ovviamente, anche  in questo caso è necessario essere collegati alla rete per poter visualizzare i filmati.

Il programma "I GIORNI DELLA SETTIMANA" è disponibile sul cd "Il mio software". (Chi avesse richiesto il cd in precedenza, può ricevere gratuitamente il programma tramite e-mail).

R. M.