Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Tutto il mondo balla con Matt.

28 agosto 2008





Un video...senza confini!

R. M.

Tutto su eXe (in italiano).

23 agosto 2008


A chi utilizza o intende utilizzare eXe ( l'editor XHTML eLearning, software open source  già qui segnalato
quale valido ambiente di authoring per  progettare, sviluppare e pubblicare propri materiali didattici web-based pur non essendo particolarmente esperti in HTML, XML o in altre complesse applicazioni di web-publishing), interesserà senz'altro il sito della community italiana dedicata al programma. Il sito, a cura di Fabio Ballor, raccoglie documentazione, informazioni e tutorials  in lingua italiana e si prefigge  la costituzione di un forum nel quale incontrarsi, confrontarsi e scambiare opinioni. Vuol essere soprattutto un "luogo" di raccolta di notizie tecniche e aggiornamenti, segnalazioni di bug, consigli e suggerimenti utili per chiunque si trovi ad usare eXe e cerchi un supporto tecnico in lingua italiana.

R. M.

La storia delle cose.

20 agosto 2008





 



"La storia delle cose" è un video (qui richiamato nelle due parti che lo compongono e doppiato in italiano) estremamente interessante, nel quale Annie Leonard espone in modo diretto ed efficace importanti problematiche all'ordine del giorno, che riguardano l'attuale sistema di produzione delle cose basato sul consumismo più esasperato e le catastrofiche conseguenze che ne derivano a livello planetario.  Nel video si parla della situazione in U.S.A., ma la nostra realtà non è poi così diversa: anche i docenti italiani, ne sono convinto, possono trarne spunti e  suggestioni sicuramente utili e spendibili a livello educativo e didattico.

R. M.


La Banca della Memoria.

19 agosto 2008










Segnalo volentieri "La Banca della Memoria", un progetto web con il quale si intende  recuperare i ricordi e le esperienze di vita di persone nate prima del 1940 riproponendoli in brevi filmati liberamente fruibili da tutti in rete. Sono convinto che il progetto in questione possa avere importanti ricadute anche in ambito scolastico, perchè le testimonianze via via raccolte e riproposte sul sito  possono senz'altro contribuire alla costruzione di interessanti itinerari didattici di carattere storico-sociale. Non solo, ma vedrei la possibilità di contribuire con gli stessi alunni alla realizzazione di propri filmati che vedano il coinvolgimento di nonni e persone anziane del posto, raccogliendone i ricordi e i racconti  per poi... depositarli  nella Banca della Memoria e condividerli in rete: potrebbe essere un modo concreto e assai coinvolgente di "fare storia" con le nuove tecnologie, così care ai ragazzi di oggi.

R. M.

Clipart gratis? Sì, grazie!

16 agosto 2008


In vista dell'eventuale preparazione di schede didattiche per il nuovo anno scolastico o di presentazioni in PPT, oppure semplicemente per integrare le pagine web del proprio sito o blog didattico, può essere utile accedere a WPClipart,  una collezione di immagini di alta qualità,  di pubblico dominio (anche per lavori commerciali!), studiata appositamente per l'uso in word processor e ottimizzata per la stampa a casa / ufficio / scuola con piccole stampanti a getto d'inchiostro.
Le illustrazioni disponibili sono tantissime ( al 15-08-2008: 21.319!), suddivise in 48 cartelle di primo livello contenenti immagini in miniatura e sottocartelle (un esempio è: animali / acquatici / squalo, dove attualmente sono inserite  27 immagini di squali).
Oltre che singole clip art, è possibile scaricare sul proprio pc  l'intera collezione di immagini in un pacchetto unico (di quasi 700 MB!). Questo pacchetto include l'utile (ma non indispensabile) visualizzatore / editor WPClipper.

R. M.

Via | Maestro Antonio

Mouse: addio?

13 agosto 2008


Soprattutto a chi, ragazzo o adulto, incontra difficoltà nell'utilizzo del mouse, per impedimenti fisici occasionali o permanenti, l'Head tracking (tracciatura col capo) e l' Hand tracking (tracciatura con la mano) possono offrire un aiuto concreto: servono appositi software unitamente a una web cam (e tanta, tanta pazienza, dal momento che familiarizzare con queste nuove modalità di accesso al computer non è per niente facile!...).

Per quanto riguarda l'headtracking, chi fosse interessato può scaricare headpointer, software della IBM, con il quale si potrà controllare il puntatore con semplici movimenti del capo ripresi dalla webcam. Senza toccare il mouse, sarà possibile simulare, oltre al click semplice, il  doppio click, il click con il tasto destro del mouse e addirittura il drag and drop: certo sarà indispensabile un adeguato periodo di training.

Per quanto riguarda l’Hand tracking, un buon punto di partenza potrebbe essere Handvu, di cui al video qui di seguito:







R. M.

Via | Geekissimo.

Questo gioco l'ho fatto io!

9 agosto 2008



Bello giocare al pc, ma vuoi mettere la soddisfazione di... creare  i propri giochi e condividerli on line? PlayCrafter è un’applicazione del web 2.0  che permette tutto questo, attraverso un procedimento molto semplice. Una volta costruito il proprio game assemblando e personalizzando i vari "pezzi" a disposizione con pochi click del mouse, è possibile condividerlo on line, facendo in modo che tutti possano giocarci, commentarlo e votarlo, oltre che richiamarlo sulle proprie pagine web tramite codice.

Ecco il video dimostrativo:







R.M.

Via | Maestro Alberto | Web 2.0 scuola nuove tecnologie

Giochi d'agosto.

8 agosto 2008


Il mai abbastanza lodato sito di matematica ricreativa BASE Cinque del Prof. Giancarlo Bo ripropone tre classici giochi, in javascript: Tetris, Il serpentone e Caduta massi. Si può giocare on line (con il browser Ms Explorer) oppure utilizzare i programmi senza essere collegati a internet, scaricando sul proprio computer le relative cartelle .zip per poi decomprimerle e far partire il file .htm.




Il gioco "Caduta massi".



Dei tre giochi proposti, forse Caduta massi è il meno scontato: lo scopo del gioco è far precipitare dei massi fino in fondo, superando un sistema di ostacoli azionati da leve.  Occorre cliccare su uno dei quadretti verdi che si trovano in cima alla finestra del gioco. Un masso (un disco rosso) uscirà dal quadretto e cadrà verso il basso, spostando alcune leve:  potrebbe anche rimanere bloccato su una piattaforma. Poi tocca al computer, che farà cadere un masso (disco blu). E così via.
Buon divertimento!

R. M.


Come stiamo a BMI?

6 agosto 2008

L'unica schermata del programma.


Stanco di armeggiare ogni volta con la calcolatrice per controllare il mio Indice di Massa Corporea (Body Mass Index - BMI), mi sono costruito un semplicissimo applicativo adatto alla bisogna: basta inserire il peso in kg e l'altezza in m e il programmino restituisce immediatamente il BMI. L'indice, che mette appunto in relazione il peso con l'altezza di una persona, è da tenere sotto controllo riguardo alla necessità di ridurre i rischi per la salute connessi a situazioni di peso anomalo. Si fonda sulla nota formula: BMI = Peso : quadrato dell'altezza. Va sottolineato peraltro che detta formula non è applicabile ai ragazzi, alle donne in gravidanza e agli atleti.
Nulla di didattico, questa volta, ma una semplice utility  liberamente scaricabile a questo indirizzo.

R. M.


Panico da foglio bianco?

5 agosto 2008


Templates per l'ambito scolastico.


Anche in ambito scolastico, può risultare conveniente e comodo  l'utilizzo  di qualcuno dei 309 templates della nuova Google Docs directory: da parte dei docenti, innanzi tutto, ma anche, perchè no, da parte degli stessi  alunni.



Template per calendario annuale.





I templates disponibili coprono le più svariate esigenze: si va, ad es., da funzionali schemi di base per diverse tipologie di tabelle, fogli di calcolo e calendari...




Templates per presentazioni.


...a eleganti interfacce grafiche per presentazioni, foto album, inviti, ecc.




Editor dei templates.


Ogni templates può essere ovviamente editato e personalizzato, sostituendo i testi e le immagini presenti.
Senza dubbio, un'utile risorsa per la produzione di documenti ben impostati e graficamente gradevoli.

R. M.

Che barba, la classica!

3 agosto 2008





Noiosa la musica classica? Un'impresa presentarla ai ragazzi di oggi? Per grandi e piccoli può essere invece uno spasso! Basta assistere (anche su You Tube) a qualche performances di Aleksey Igudesman, violinista russo, e di Richard Hyung-ki Joo, pianista anglo-coreano, che da alcuni anni ormai si esibiscono in poco usuali concerti all'insegna dell'ironia, tra commedia demenziale e virtuosismo allo stato puro: ascoltare e vedere per credere!
Buon divertimento!

R. M.

.

Facciamo i cartoni animati!

1 agosto 2008





"GoAnimate" è una risorsa web 2.0 che permette di creare in modo semplice cartoni animati online, di salvarli e condividerli, richiamandoli sulle proprie pagine web.
Sono disponibili tanti personaggi diversi, varie ambientazioni, oggetti, le tipiche "nuvolette" dei fumetti, clip audio di sottofondo, ecc.
Facendo interagire i personaggi scelti, eventualmente modificati e adattati con pochi click del mouse, si possono organizzare in una storyboard le varie sequenze fino a costruire la nostra storia, trasformandola infine in un'animazione completa.





R. M.