Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

La capra ferrata.

27 febbraio 2009

Schermata iniziale.

Molto semplice, il mio ultimo programma "A tu per tu con...La capra ferrata" è rivolto ai piccoli della seconda classe di Scuola Primaria. Viene proposta la lettura di una fiaba popolare assai nota in Toscana, ma presente nella tradizione dialettale anche altrove (perfino nella mia Lomellina!...).





Sezione "lettura".

La fiaba viene proposta suddivisa in 24 momenti-chiave, ognuno costituito da un breve testo e una tavola a colori (di  Letizia Masi, www.lacasadeibalocchi.it, per gentile concessione).





Attività "Dimmi: chi dice...?".

Una volta letta la fiaba, si possono svolgere due facili attività volte a verificarne un'adeguata comprensione. In "Dimmi: chi dice...?", vengono proposte alcune battute di dialogo: si tratta di individuare il personaggio che di volta in volta le pronuncia nel corso della narrazione.



http://www.softwaredidatticofree.it/capra4.gif


In "Completa il cloze", occorre inserire correttamente le parole mancanti all'interno di brevi estratti del testo. In entrambi gli esercizi, se non si commettono errori, si ha la possibilità di stampare alcuni disegni dei personaggi della fiaba, così da poterli colorare a proprio modo (da www.midisegni.it)

Il programma "A tu per tu con...La capra ferrata" è liberamente scaricabile da questa pagina.


R. M.

Brum...Brum....Bruuuuum!...

26 febbraio 2009






"Racing Pitch" è uno di quei giochini...un po' demenziali in cui, più della realizzazione grafica, piuttosto elementare, conta l'originalità dell'idea di base. Si tratta sostanzialmente di pilotare delle macchinine usando non il mouse o il joystick, ma bensì...la propria voce, simulando davanti al microfono il "brum brum bruuuum" del motore: cosa nella quale i ragazzi, di solito, eccellono...

Il gioco è liberamente scaricabile da questa pagina.

R. M.


Via | Punto informatico

Sulle Alpi a volo d'uccello.

22 febbraio 2009

Segnalo anch'io, come ha già fatto Maestro Antonio, il video nel quale la Maestra Renata, del  blog Splash ragazzi, presenta un semplice, ma interessante esempio di utilizzo didattico delle mappe on line di Google Maps. Si tratta di una ricerca di geografia sulle cime alpine e il video, uno screencast, illustra efficacemente i vari passaggi effettuati insieme ai propri alunni nel corso dell'attività.




Un modo di "fare geografia" senz'altro più coinvolgente della mera lezione su testo e atlante cartacei (ovviamente ancora utile). Certo, il poter contare nelle nostre scuole su di una connessione veloce aiuterebbe molto, in questa come in altre attività che intendano sfruttare in senso didattico le tante risorse del web...

R. M.

Videolezioni di chitarra.

21 febbraio 2009




Chi da ragazzo non ha mai sognato di imparare a suonare la chitarra? Capitò anche al sottoscritto, tantissimi (ahimè) anni fa, ma rimase un sogno...Oggi, i ragazzi che volessero avvicinarsi al mitico strumento possono contare anche su una bella serie di video didattici, presenti su You Tube, in cui un grande chitarrista, Massimo Varini, che ha collaborato con molti big della nostra musica pop (qualche nome? Pausini, Nek, Ramazzotti, Vasco Rossi, Mina, Celentano, Morandi, Vanoni...e scusate se son pochi!), offre un valido supporto ai principianti attraverso lezioni estremamente chiare ed efficaci, che si accompagnano al "Manuale di chitarra - Corso completo per principianti" dello stesso Varini, edito da Carish.
(Quasi quasi stacco la mia vecchia chitarra dal chiodo...).

R. M.


Via | Maestro Antonio

La fine dell'informatica.

20 febbraio 2009


Segnalo il recente post di Maestro Roberto condividendo in pieno le sue preoccupate considerazioni. E questo al di là del (giusto) richiamo fatto in un commento al post in questione dal Prof. Guastavigna, uno dei massimi esperti nell'utilizzo delle T.I.C. a scuola, sulla necessità di superare l'equivoco secondo cui  si tende a sovrapporre l'informatica (intesa come disciplina a sè stante) all'uso delle nuove tecnologie nella pratica di insegnamento delle varie discipline. Certo, la logica organizzativa del "laboratorio di informatica", con i connessi e noti problemi logistici e organizzativi, andrebbe superata, puntando verso nuovi modelli operativi, come quelli suggeriti da interessanti sperimentazioni in atto (una su tutte "Il pc nello zainetto"). Tuttavia, l'arretramento delle posizioni ministeriali in questo campo,  per quanto concerne soprattutto la scuola primaria, appare evidente ed è giusto a mio parere sottolinearlo.

R. M.

S.O.S. Sostegno.

19 febbraio 2009



Il sito "S.O.S Sostegno" è un vero e proprio multiforum tutto dedicato agli insegnanti specializzati del sostegno, una grande piazza dove poter discutere, confrontarsi e darsi (appunto), SOSTEGNO...

Il forum  S.O.S SOSTEGNO è il posto giusto dove chiedere aiuto per materiale, per link, per esperienze ...

Il forum IN CLASSE HO UN BAMBINO CHE... è il luogo dove informarsi sulle patologie dei propri alunni speciali.

LA DIDATTICA è il forum dedicato allo scambio di idee, progetti, attività, metodologie, dubbi riguardanti la didattica delle più diverse discipline.

Da ricordare, fra gli altri, pure i forum PEI, GRIGLIE DI OSSERVAZIONE, SCHEDE DI MONITORAGGIO, INTEGRAZIONE E BUONE PRASSI e VALVOLA DI SFOGO e PUNTO D'INCONTRO.

Insomma: una vera e propria agorà dell'insegnante specializzato di sostegno ( che anche gli altri docenti farebbero bene a frequentare...).

R. M.


Ti conosco, mascherina!

18 febbraio 2009


A Carnevale ogni maschera vale? No, meglio scegliere, scaricare, stampare e colorare quelle del bravo Sebastiano, di midisegni.it! Vi sono le maschere del teatro dell'arte e tradizionali (da Arlecchino alla Bella Majin), tutte disegnate di nuovo. Vi sono le maschere folkloristiche (mamutones, kurent...) e quelle ispirate agli animali...Insomma, un sacco di disegni da personalizzare, ritagliare e... indossare nei giorni più allegri dell'anno!

R. M.

A little Brit of us.

16 febbraio 2009


Il blog didattico  “A little Brit of us”, della brava collega Nadia Zaramella, è dedicato all’insegnamento/apprendimento della Lingua inglese e rivolto ai ragazzi della Scuola Secondaria di 1° Grado. Una miniera di valide proposte didattiche, con links a tante utili risorse for teachers and students.

R. M.

Via | Web2.0 and something else

Grammagica.

15 febbraio 2009

Schermata menu.

"Grammagica", di Pier Luigi Farri, è un gioco didattico adatto agli alunni di 7-8 anni alle prese con i primi rudimenti della classificazione grammaticale delle principali "parti del discorso".






A caccia di verbi.

Nel contesto di semplici frasi, l'alunno è invitato a riconoscere verbi...



A caccia di aggettivi qualificativi.

...aggettivi (qualificativi, dimostrativi, possessivi)...





A caccia di pronomi personali.

...pronomi personali e poi articoli e nomi, per un totale di 12 esercizi, utili per rivedere-fissare nozioni grammaticali presentate in precedenza.

Il programma "Grammagica" è liberamente scaricabile da questa pagina.

R. M.

La carica dei ...100.

14 febbraio 2009


Adobe Italia, da sempre impegnata nell’offrire nuove risorse per il settore dell’istruzione, offre a 100 docenti la possibilità di entrare a fare parte di un gruppo di formatori selezionati, i 100 di Adobe, che si distinguono per la capacità di arricchire la propria didattica avvalendosi degli strumenti informatici, che sanno parlare il linguaggio degli studenti fornendo loro stimoli e spunti di interesse e che desiderano restare sempre al passo con i tempi.
Per entrare a fare parte di questo gruppo, Adobe ha previsto una selezione, basata sulle competenze informatiche generali e sulla data di adesione al progetto, e un corso di formazione online che  fornirà gli strumenti per creare presentazioni e progetti multimediali al servizio della didattica.
Alla selezione saranno ammessi i docenti delle scuole di ogni ordine e grado registrati al sito Adobe Progetto Scuola. Dopo aver effettuato il log in, andrà compilato un Test di ammissione con domande a risposta chiusa, volto a valutare le competenze informatiche dei partecipanti e basato soprattutto sulla conoscenza di prodotti base (quali Microsoft Office). 


Il termine ultimo per l'invio del proprio TEST DI AMMISSIONE è il 25 Febbraio 2009. La graduatoria finale dei 100 partecipanti verrà pubblicata sul sito Adobe Progetto Scuola il 2 Marzo 2009.
I docenti che saranno ammessi al corso, riceveranno:
- 16 ore di lezione gratuite online tenute da docenti qualificati (Adobe Certified    InStructor),
- un attestato di partecipazione rilasciato da Adobe Italia (dopo avere frequentato almeno l'80% del
corso e superato i 3 esami finali),
- pubblicazione del loro nome sul sito Adobe Progetto Scuola per tutto il 2009,
- autorizzazione ad usare il logo "i 100 di Adobe" nella propria carta intestata e/o biglietti da visita,
- kit di benvenuto realizzato esclusivamente per i cento di Adobe.
Per partecipare, se già non si fa parte della Community di Adobe Progetto Scuola, occorre registrarsi .


Un'occasione per mettere in gioco la propria professionalità e svilupparla, sfruttando le potenzialità che la tecnologia mette a disposizione per avvicinarsi sempre più al mondo dei ragazzi.


R. M.

Via | Sophia.it

"M'illumino di meno" (che è meglio).

13 febbraio 2009






Per il quinto anno consecutivo (nel filmato si presenta la precedente edizione), Caterpillar, il noto programma di Radio2 in onda tutti i giorni dalle 18 alle 19.30, lancia per oggi, 13 febbraio 2009, "M’illumino di meno", una grande giornata di mobilitazione internazionale in nome del risparmio energetico.
Dopo il successo delle passate edizioni, i conduttori Cirri e Solibello chiederanno nuovamente ai loro ascoltatori di dimostrare che esiste un enorme, gratuito e sotto utilizzato giacimento di energia pulita: il risparmio. L’invito rivolto a tutti (e da diffondere anche tra gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado...) è quello di spegnere luci e dispositivi elettrici non indispensabili questa sera, a partire dalle ore 18.

R. M.

Dividi et ...impara!

Divisione di ripartizione.

"Divisioni" è un programma di Nicoletta Secchi rivolto ad alunni di seconda elementare, al primo approccio con la divisione.
Nel primo dei tre esercizi proposti gli alunni possono sperimentare manualmente, attraverso l'azione del trascinamento, la situazione di divisione-distribuzione (ripartizione).




Divisione di contenenza.


Nel secondo esercizio è la volta della divisione-raggruppamento (contenenza).




Tabellina al contrario.


Tabellina al contrario con aiuto.


Nel terzo esercizio si fa appello alla conoscenza delle tabelline e delle numerazioni che consente di eseguire semplici divisioni anche senza supporto grafico.

Il programma può risultate utile anche per alunni di classi terze, quarte e quinte, con difficoltà di apprendimento, dando la possibilità di operare ad un livello intermedio (quello iconico) rispetto al livello di manipolazione diretta di materiale concreto e a quello simbolico-numerico.

"Divisioni" è liberamente scaricabile da questa pagina.

R. M.

Da foto a disegno.

12 febbraio 2009






"FotoSketcher" è un programma che in tutta semplicità ci consente di trasformare le nostre foto in disegni, con risultati non certo paragonabili a quelli ottenuti con i più blasonati (e costosi) software  di grafica, ma del tutto adeguati in ambito scolastico, dove semplicità e velocità sono spesso  precondizioni irrinunciabili.



Il programma in azione.



Una volta caricata la foto, basta effettuare semplici regolazioni di cursori per ottenere effetti pittorici o di disegno  a matita, in b/n o a colori.

"FotoSketcher"  è liberamente scaricabile da questa pagina.

R. M.

Via | Tuttogratis

Primi libri v. 4.

11 febbraio 2009

"Primi libri" in azione.

"Primi libri", il programma di Sandro Sbroggiò per bambini di 7-10 anni che consente di creare libri elettronici autoeseguibili e già qui a suo tempo segnalato, è  giunto alla versione 4, dopo essere stato arricchito di nuove funzioni dall'autore, che ha seguito i suggerimenti ricevuti dagli utenti.




Inserimento immagini.

Il programma consente ora di inserire musiche, sfondi, immagini, e prevede anche la possiiblità di stampare il prodotto finale.




Editor grafico interno.

Non solo, il programma consente anche di creare direttamente i disegni da inserire nel libro, senza ricorrere ad un altro programma di disegno esterno, e consente di fare nuove edizioni, modificate o ampliate, di libri già esistenti.
I libri elettronici prodotti con questo programma sono dei files di tipo .exe, trasferibili su altri computer ed eseguibili con un doppio clic del mouse e possono essere distribuiti facilmente, via internet, CD-ROM, chiavetta USB, floppy disk.



"Primi libri" è liberamente scaricabile da questa pagina di vbscuola.it

R. M.

Prime pagine on line.

10 febbraio 2009


"Funize" è un sito che consente di visionare ogni giorno le prime pagine dei quotidiani italiani. Utilissimo per farsi un'idea di come le varie testate presentino i fatti più importanti del giorno, con un semplice colpo d'occhio e con la possibilità di operare (perchè no: anche coi ragazzi) interessanti confronti fra le varie scelte editoriali. Il servizio, quasi una sorta di versione elettronica della celebre rubrica quotidiana di Radio3  "Prima pagina", si presenta in puro stile web 2.0, con la possibilità di commentare e votare le varie prime pagine proposte, contribuendo così alla compilazione della relativa Top 10 di sempre.

R. M.

Io credo.

6 febbraio 2009

Simona Maiozzi

Non un software, nè una risorsa didattica, questa volta, ma, alla fine di una giornata piena di eventi indicibilmente laceranti, un soffio di poesia, da una collega che, nonostante tutto, crede ancora nel suo lavoro:


Io credo 


Io credo nei bambini. 


Rispetto la loro dignità di uomini


le piccole ali


che voleranno alte


domani.


 Io credo nel futuro. 


Costruisco a mani nude


 nuove strade


verso nuovi orizzonti. 


E sorrido. 


Io credo nel mio lavoro. 


Nel pallottoliere della scuola,


non sarete


 mai


numeri. 


Perché


io


credo


 nei bambini.




La maestra


Simona Maiozzi



http://www.letturacheavventura.it/







R. M.

Google Earth 5.

5 febbraio 2009






Importanti novità nella nuova versione 5 di  Google Earth, il software numero uno per la visualizzazione virtuale del nostro pianeta. Le nuove feature: Ocean, Immagini Storiche e Tour.
Con Ocean è possibile immergersi virtualmente nelle acque profonde dell'oceano ed esplorarlo, sfruttando anche preziosi contenuti video del National Geographic e acquisendo nozioni sul cambiamento climatico e le specie a rischio di estinzione.
Con Immagini Storiche sono possibili visualizzazioni dei mutamenti avvenuti su un territorio andando a ritroso nel tempo.
Con Tour è possibile registrare i propri viaggi di esplorazione virtuale e condividerli con altri.

Inutile sottolineare le ricadute sul piano didattico derivanti dall'utilizzo di un simile, coinvolgente software.

R. M.

Accendi la Dschola TV!

4 febbraio 2009



Dschola, da anni impegnata nella promozione dell'uso delle ICT nella Didattica, propone un'iniziativa per stimolare un uso positivo dei nuovi mezzi di comunicazione e di informazione digitali: Dschola TV.
Vengono ricercate, recensite e proposte buone pratiche di uso dei media digitali e del video sul web, per far sì che emergano le opportunità che la rete e il digitale offrono ai ragazzi. Dschola TV si rivolge alle scuole, alle istituzioni, ma soprattutto ai giovani, cui viene chiesto di mettersi in gioco e, letteralmente, di "far vedere" che è possibile fare un uso intelligente delle nuove tecnologie.


R. M.

Non cadere nella Rete!

3 febbraio 2009



La campagna informativa "Non cadere nella Rete! Cyberbullismo e altri pericoli del web" nasce dalla collaborazione tra MOIGE - Movimento Italiano Genitori e Polizia Postale e delle Comunicazioni - Ministero dell'Interno, con il sotegno di Symantec e il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico.
Il progetto ha durata biennale, il tour 2009 si svolge in sei regioni e nelle scuole coinvolte, più di 20, verranno realizzati due tipi di incontri formativi con esperti del MOIGE ed agenti di Polizia Postale.
Durante la mattina saranno realizzati gli incontri formativi di circa 25 – 30 minuti rivolti ai minori, con l’obiettivo di coinvolgerli sull’importanza di un uso responsabile e corretto del web e alla fine dell’incontro verrà distribuito del materiale informativo per affrontare il tema durante l’anno scolastico. Al termine dell’orario scolastico invece, si svolgerà l'incontro formativo “I genitori tornano sui banchi di scuola” dedicato a genitori e docenti: ai genitori sarà illustrata la funzionalità dei filtri e dei sistemi di controllo parentale e sarà allestito un pc corner per dare loro la possibilità di fare prove pratiche. A gestire questo momento formativo saranno gli agenti della Polizia Postale e gli esperti del MOIGE che forniranno indicazioni e commenteranno il materiale informativo distribuito.
Anche i docenti riceveranno un pamphlet informativo per riuscire ad affrontare il tema con maggiore sicurezza durante l’anno scolastico.


 Sintesi Indagini SWG
Sintesi Indagini SWG sull'Utilizzo di Internet a casa e a scuola

 Indagine SWG Genitori
"Genitori e utilizzo di Internet" - Indagine SWG

 Indagine SWG Scuole
"L'utilizzo di Internet nelle scuole" - Indagine SWG

 Leaflet genitori

Leaflet genitori

 Leaflet ragazzi
Leaflet ragazzi

 Poster
Poster

R. M.

My name is Zaac.

2 febbraio 2009

L'Home Page del sito.


"My name is Zaac" è un corso on line che si propone di aiutare i bambini di 5-7 anni ad imparare la lingua inglese.





Le schede da colorare.

La struttura del corso prevede l'intervento di un buffo personaggio in 3D, Zaac, che guida i piccoli allievi in un semplice percorso di approccio alla lingua inglese anche attraverso schede da colorare...


Una scheda.


Un video.


...e simpatici video collegati. Una proposta coinvolgente e del tutto convincente sul piano didattico.

R. M.


Via | Maestro Alberto