Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

1° Maggio all'Asinara.

30 aprile 2010



Mentre in molte città, negozi e centri commerciali saranno aperti anche il primo maggio, festa dei lavoratori (the shopping must go on!), può essere utile sviluppare con gli alunni qualche riflessione sulla celebrazione, anche ricordando la singolare e mediatica forma di protesta degli operai della Vinyls, autoreclusi volontariamente all’Asinara da più di due mesi...

R. M.

National Geographic Italia in rete.

29 aprile 2010



È online il sito di National Geographic Italia: come si dice nella presentazione, non si tratta di un mero “prolungamento” della versione italiana del celebre magazine, ma qualcosa di diverso, che utilizzerà al meglio i mezzi della multimedialità: video, fotogallerie, applicazioni interattive. Ovviamente, il protagonista del sito sarà  "il Pianeta, Madre Terra, quello che NG racconta e fa conoscere fin dalla sua nascita. Come già nella rivista, si troveranno online le immagini dei luoghi più belli del mondo, quelle più spettacolari che rendono il viaggio dei fotografi e dei giornalisti della Society esclusivo, unico, irripetibile".
Tematiche centrali del sito saranno il rispetto per la biodiversità, la salvaguardia del territorio, la scoperta delle culture e degli stili di vita, ma anche gli animali, dai più comuni ai più insoliti: ognuno di loro avrà la sua scheda con informazioni e curiosità corredate dalle splendide fotografie dei professionisti che lavorano con la Society. Essendo un sito nazionale, in primo piano ci sarà l’Italia, con i luoghi, le storie, le curiosità, le tradizioni, la cultura del Bel Paese.
Una risorsa, dunque, preziosa anche in ambito scolastico.

R. M.

92 secondi: una vita!



In sintesi.

R. M.

CONVERTitevi!

27 aprile 2010



Convert è un software di conversione che si può liberamente scaricare dalla rete  (cliccare su Download Convert nell'immagine qui sopra) ed usare in assenza di connessione (perchè, si sa, on line si trovano innumerevoli tool per conversioni al volo...) . Si distingue per la faciità d'uso, le tantissime unità di misura supportate (lunghezza, temperatura, volume, tempo, velocità, massa, potenza, densità, pressione, energia e molte altre, tra cui la possibilità di creare conversioni personalizzate, inserendone il nome e il parametro di conversione adeguato). Funziona con tutte le versioni di Windows (dalla 95 in su) e anche con Linux (tramite Wine).



R. M.

Via | Geekissimo

Creare libri con Wikipedia.

26 aprile 2010



Chi frequenta Wikipedia, la celeberrima (a volte discussa, spesso utilissima) enciclopedia online, sa che ora è possibile creare un libro assemblando opportunamente voci da noi selezionate sull'enciclopedia stessa, seguendo tre semplici passaggi. Con pochi click del mouse le nostre raccolte di voci su di un determinato argomento possono essere generate in formato PDF e OpenDocument per consultarle offline (come degli e-book) e stamparle dove si preferisce oppure ordinarle come veri e propri libri stampati utilizzando un servizio stampa convenzionato, a pagamento. Inutile sottolineare l'utilità in ambito scolastico di questa comoda funzionalità a disposizione  dei visitatori, partendo da un semplice click su "Crea libro".

R. M.

Annoscolastico.it

24 aprile 2010



E' da qualche tempo online annoscolastico.it, un nuovo sito didattico dedicato ai docenti di Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado che offre svariati strumenti e risorse da spendere nel quotidiano lavoro con gli alunni. Si tratta di  mappe concettuali con schede, file audio, cruciverba, approfondimenti e verifiche corredate dalle relative soluzioni, in relazione alle diverse discipline. Al momento nel sito ci sono 333 oggetti per la scuola media: 73 schede, 35 mappe, 36 audio, 20 cartine, 26 cruciverba, 24 esercitazioni, 56 verifiche, 63 soluzioni.
Per la Scuola Primaria per ora gli oggetti sono solo 11 (9 prove d'ingresso e 2 esercizi), ma vengono inseriti nuovi materiali con cadenza quotidiana.
Dal prossimo anno inizierà l'integrazione con ulteriori approfondimenti e sarà aggiunto materiale di altre discipline e per altri ordini di scuola.


R. M.

Via | Sophia.it

Giornata Mondiale della Terra.

21 aprile 2010



In occasione della Giornata Mondiale della Terra (domani, 22 aprile 2010), può essere utile riflettere sulla ormai impellente necessità che ciascuno di noi riduca il proprio impatto sull'ambiente, oltre tutto avendone pure un interessante ritorno in termini di risparmio. Sulla base dei consigli raccolti nell’opuscolo “Tu risparmi l’ambiente ci guadagna”, ideato da Fare Verde Onlus e realizzato dalla Presidenza della Commissione Ambiente del Comune di Roma, si possono porre in atto azioni per risparmiare risorse naturali e denaro in cinque aree: alimentazione, rifiuti, elettricità, mobilità e riscaldamento. I consigli di Fare Verde non richiedono particolari investimenti: in gran parte consistono in semplici cambiamenti dei comportamenti di consumo o nella sostituzione, in occasione delle normali operazioni di manutenzione, di tecnologie obsolete con tecnologie più moderne ed efficienti. Una nuova responsabilità nei comportamenti di consumo può aiutarci a far quadrare il bilancio economico familiare, aiutare l’ambiente e farci comprendere che la qualità della vita non dipende dalla quantità di merci che acquistiamo.



[ SCARICA L'OPUSCOLO (PDF 1,2 MB) ]







Ecco acuni link per attività didattiche con i più piccoli.



letture per riflettere insieme:
earth_day_origini.pdf (la storia dell’ Earth day)
happy earth day (libricino da stampare, leggere e colorare)
il messaggio del gabbiano (racconto)
uno stagno in pericolo (racconto)



Attività varie:
disegni da colorare- mini posters
raccolta di schede (disegni, cruciverba, matematica, labirinti)



in inglese, dal “Time for kids”:
10 cose che puoi fare per fermare il riscaldamento globale
esplora la casa dell’Earth day (interattivo)



Fonte: http://lamaestravisaluta2.blogspot.com

R. M.


GiochiPop.

20 aprile 2010



GiochiPop.it è un sito di giochi online  gratuiti e divertentissimi, selezionati da esperti e suddivisi in svariate categorie, tra cui:
- abilità
- azione
- classici
- corse
- ragazze
- avventura
- sport
....

con le rispettive numerose sottocategorie. Nella sezione "I miei giochi" si possono raggruppare i giochi preferiti per ritrovarli ogni volta con immediatezza. Insomma, una miniera straripante di giochi per piccoli (e grandi) a portata di mouse, ben organizzata e senza neppure la necessità di registrarsi.
Buon divertimento!

R. M.


Via | Maestro Roberto

Anche il Sole non scherza...

19 aprile 2010



Nel video della NASA, uno dei più spettacolari fenomeni eruttivi riguardanti le protuberanze solari mai ripreso dal Progetto Stereo.

R. M.

Verso la "Prova di Italiano" di cl. 1a media del 13 maggio.

18 aprile 2010


Schermata iniziale.



Il mio nuovo programma "Verso la Prova di Italiano - Classe prima"  chiude la serie di simulazioni di prove Invalsi ed è pensato per gli alunni della prima classe di Scuola Secondaria di Primo Grado che devono affrontare la prova nazionale di Italiano preparata dall’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema educativo di Istruzione e di formazione. Il programma propone a mo' di allenamento una simulazione virtuale interattiva basata sulla prova di Italiano assegnata nell'anno scolastico 2005-2006 (con minimi adattamenti dovuti al passaggio dal cartaceo al digitale).
 



Una schermata della simulazione.



La simulazione prevede una serie di 15 domande su un primo brano e altre 15 domande su un secondo brano: occorre individuare ogni volta con un click del mouse la risposta corretta fra le quattro proposte. Come per la prova cartacea, si hanno a disposizione 50 minuti di tempo. Ad ogni scelta operata dall'alunno viene restituita l'indicazione della sua correttezza o meno, ma non quella della risposta corretta, anche per incentivare la ripetizione della prova in caso di risultati non soddisfacenti. Al termine della simulazione, a mero titolo indicativo, viene assegnato un voto in decimi (con 5 come unico voto per l'insufficienza) in base alle risposte indicate e secondo criteri valutativi empirici, ma (si ritiene) corretti.

Il programma "Verso la Prova di Italiano - Classe prima"  è liberamente scaricabile da questa pagina del mio sito "Software Didattico Free", dove si possono pure trovare indicazioni sulle simulazioni di prove Invalsi disponibili per altre classi e discipline.

R. M.

Verso la "Prova di Matematica" di cl. 1a media del 13 maggio.

17 aprile 2010


Schermata iniziale.



Il mio nuovo programma "Verso la Prova di Matematica - Classe prima" è pensato per gli alunni della prima classe di Scuola Secondaria di Primo Grado che devono affrontare la prova nazionale di Matematica preparata dall’INValSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema educativo di Istruzione e di formazione). Il programma propone a mo' di allenamento una simulazione virtuale interattiva basata sulla prova di Matematica assegnata nell'anno scolastico 2005-2006 (con minimi adattamenti dovuti al passaggio dal cartaceo al digitale).




Una schermata della simulazione.

Una schermata della simulazione.



La simulazione  prevede una serie di 30 domande: occorre individuare ogni volta con un click del mouse la risposta corretta fra le quattro proposte. Come per la prova cartacea, si hanno a disposizione 45 minuti di tempo. Ad ogni scelta operata dall'alunno viene restituita l'indicazione della sua correttezza o meno, ma non quella della risposta corretta, anche per incentivare la ripetizione della prova in caso di risultati non soddisfacenti. Al termine della simulazione, a mero titolo indicativo, viene assegnato un voto in decimi (con 5 come unico voto per l'insufficienza) in base alle risposte indicate e secondo criteri valutativi empirici, ma (si ritiene) corretti.

Il programma "Verso la Prova di Matematica - Classe prima" è liberamente scaricabile da questa pagina di "Software Didattico Free", dove si trovano i link ad altre simulazioni di prove Invalsi.

R. M.

Sbagliando... s'inventa!

14 aprile 2010

Schermata iniziale.

Il mio nuovo programma "Sbagliando s'inventa" fa parte della serie di programmi dedicati alla memoria di Gianni Rodari nel trentesimo anniversario della scomparsa: un piccolo, ma sentito tributo all'inventore della grammatica più bella e coinvolgente che ci sia, quella "grammatica della fantasia" con cui egli invita(va) ogni bambino a mettere in gioco la propria creatività. Ed è appunto ad uno dei suoi "esercizi di fantasia", che il programma si ispira. Parlando di "errore creativo", Rodari scriveva: "In ogni errore (ortografico) giace la possibilità di inventare una storia". Ecco dunque che il programma propone la figura di un improbabile scrittore piuttosto distratto e incline agli errori d'ortografia, nonchè talmente pigro da evitare la fatica di cancellare e correggere i propri strafalcioni, a cui preferisce adeguare in seconda battuta la storia stessa che aveva in mente di raccontare.


Uno degli spunti disponibili.

Uno degli spunti disponibili.

Uno degli spunti disponibili.


Uno degli spunti disponibili.

Il programma "consegna" casualmente all'alunno lo spunto  per una storia basata su una parola errata (l'errore riferendosi più che altro a cambi d'iniziale, inversioni di lettere e simili) e lo invita a inventare e a scrivere direttamente all'interno del programma una breve storia che ruoti proprio intorno alla parola errata. Gli spunti possibili offerti dal programma sono in tutto 20 ed è comunque consentito soprassedere  ad una o più proposte qualora fossero ritenute poco stimolanti o "difficili" da sviluppare, potendone "sorteggiare" delle altre. In ogni caso, va da sè che gli alunni potranno essere impegnati in questa attività individualmente, a coppie o per piccoli gruppi, anche in relazione al numero di postazioni PC a disposizione.



Si  accetta lo spunto...

Una volta "accettato" lo spunto da cui partire...


...S'inventa la storia e la si stampa.


...si passa ad inventare e a scrivere il proprio raccontino. La breve storia prodotta verrà stampata per essere condivisa all'interno del gruppo classe insieme a quelle dei compagni, non trascurando l'idea di farne eventualmente una piccola pubblicazione. . Se l'attività stessa sarà proposta in termini di mero gioco creativo, senza finalità... valutative di alcun genere, e le attese dell'insegnante non saranno eccessive, anche in rapporto all'età e alle capacità degli alunni (che non saranno certo tutti dei piccoli Rodari...), i risultati potranno essere in taluni casi anche sorprendenti.


Il programma "Sbagliando s'inventa" è disponibile sul cd "Il mio software".

Altri programmi ispirati agli "esercizi di fantasia" di Gianni Rodari:

2 esercizi di fantasia 2

2 parole, 1 storia (binomio fantastico)

Insalata di fiabe

Per concludere... Il fagiolo magico

Per concludere... Il pifferaio magico

R. M.

Formazione Classi Prime.

13 aprile 2010

L'area di lavoro.


Il programma "Formazione Classi Prime", creato da Fabrizio Bellei e basato sull'esperienza dell'autore stesso, aiuta a costruire gruppi classe misti, eterogenei al loro interno e fra loro omogenei, sulla base delle informazioni fornite dalle famiglie e dai docenti della scuola precedente o di provenienza: il tutto, per quanto umanamente possibile... : )
L’elenco degli alunni può essere digitato direttamente e anche prelevato da Ms-Excel, purché sia salvato in formato "csv".
I criteri di distribuzione degli alunni sono essenzialmente due:
    1) Ordinamento basato sulla FASCIA, GENERE, PROVENIENZA (eventualmente personalizzabili a piacere).
Questa tipologia di ordinamento porta automaticamente ad avere classi migliori sotto il profilo dell'eterogenea omogeneità. Tuttavia non può tenere conto delle richieste delle famiglie e delle indicazioni degli insegnanti delle classi di provenienza.
    2) Ottimizzazione secondo un modello ispirato a "Sistemi che evolvono: un modello di Richard Dawkins" per trovare le condizioni che soddisfino in misura maggiore le richieste delle famiglie e l'omogenea eterogeneità.
In tutti i casi l'utente ha sempre la possibilità di intervenire manualmente per migliorare ulteriormente i risultati.
È possibile salvare le elaborazioni sia con formato proprietario, sia con formato testo e ancora con formato accessibile attraverso programmi esterni per l'elaborazione dei fogli di calcolo (formato csv).
È possibile inoltre salvare i gruppi elaborati, come elenchi tabulati immediatamente utilizzabili, in un documento Ms-Word.
Nella cartella in cui viene installato il porgramma, è presente un file di test con nomi di alunni inventati, per effettuare le proprie prove.
Il programma è compatibile con i sistemi operativi Windows, da Windows 95 OS2 sino a Windows 7 compreso, e con i pacchetti "Office" da Office 97 sino ad Office 2010.

Il programma "Formazione Classi Prime" è liberamente scaricabile da Vbscuola.it

R. M.

L'ombra dispettosa.

12 aprile 2010






Esilarante video che documenta un riuscito "pesce d'aprile" fatto da un professore della Biola University ai suoi studenti durante una lezione. Piacerà anche ai nostri alunni, nonostante sia in inglese...

R. M.


Via | Maestro Antonio

Verso la "Prova di Matematica" di cl. 5a dell'11 maggio.

11 aprile 2010




Il mio nuovo programma "Verso la Prova di Matematica - Classe quinta" è pensato per gli alunni della quinta classe di Scuola Primaria che (quest'anni l'11 maggio) devono affrontare la prova nazionale di Matematica preparata dall’INValSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema educativo di Istruzione e di formazione).








 


Il programma propone a mo' di allenamento una simulazione virtuale interattiva basata sulla prova di Matematica assegnata nell'anno scolastico 2008-2009 (con alcuni adattamenti dovuti al passaggio dal cartaceo al digitale).
La simulazione  prevede una serie di 29 domande: occorre individuare ogni volta con un click del mouse la risposta corretta fra le quattro proposte. 
Come per la prova cartacea, si ha a disposizione un'ora di tempo.
Ad ogni scelta operata dall'alunno viene restituita l'indicazione della sua correttezza o meno, ma non quella della risposta corretta, anche per incentivare la ripetizione della prova in caso di risultati non soddisfacenti. Al termine della simulazione, a mero titolo indicativo, viene assegnato un voto in decimi (con 5 come unico voto per l'insufficienza) in base alle risposte indicate e secondo criteri valutativi empirici, ma (si ritiene) corretti.



Il programma "Verso la Prova di Matematica - Classe quinta" è liberamente scaricabile da questa pagina del mio sito "Software Didattico Free".


Altre mie simulazioni di prove Invalsi:


Scuola primaria-Classe quinta: Prova di Italiano
Scuola Primaria-Classe seconda: Prova di Matematica
Scuola Primaria-Classe seconda: Prova di Italiano
Scuola Secondaria di I grado-Classe terza: Quarta prova Italiano
Scuola Secondaria di I grado-Classe terza: Quarta prova Matematica

R. M.



R. M.

Verso la "Prova di Italiano" di cl. 5a del 6 maggio.

9 aprile 2010


Schermata iniziale.



Il mio nuovo programma "Verso la Prova di Italiano - Classe quinta" è pensato per gli alunni della quinta classe di Scuola Primaria che il 6 maggio p. v. devono affrontare la prova nazionale di Italiano preparata dall’INValSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema educativo di Istruzione e di formazione). Il programma propone a mo' di allenamento una simulazione virtuale interattiva basata sulla prova di Italiano assegnata nell'anno scolastico 2008-2009 (con alcuni adattamenti dovuti al passaggio dal cartaceo al digitale).



Una schermata della 1a parte.Una schermata della 2a parte.



La simulazione  prevede una serie di 14 domande su di un primo brano di tipo narrativo e altre 12 domande su di un secondo brano di tipo giornalistico: occorre individuare ogni volta con un click del mouse la risposta corretta fra le quattro proposte.

 



Una schermata della parte grammaticale.
 



Seguono poi altri 12 quesiti di tipo grammaticale.  
Come per la prova cartacea, si ha a disposizione un'ora di tempo.
Ad ogni scelta operata dall'alunno viene restituita l'indicazione della sua correttezza o meno, ma non quella della risposta corretta, anche per incentivare la ripetizione della prova in caso di risultati non soddisfacenti. Al termine della simulazione, a mero titolo indicativo, viene assegnato un voto in decimi (con 5 come unico voto per l'insufficienza) in base alle risposte indicate e secondo criteri valutativi empirici, ma (si ritiene) corretti.



Il programma "Verso la Prova di Italiano - Classe quinta" è disponibile sul cd "Il mio software".

Altre mie simulazioni di prove Invalsi:




Scuola Primaria-Classe seconda: Prova di Matematica
Scuola Primaria-Classe seconda: Prova di Italiano
Scuola Secondaria di I grado-Classe terza: Quarta prova Italiano
Scuola Secondaria di I grado-Classe terza: Quarta prova Matematica

R. M.

Come si dice "sheep"? E "ship"?

8 aprile 2010



Sul suo ottimo blog, Maestro Roberto pubblica un elenco di siti che offrono utili risorse on line per apprendere / migliorare la propria pronuncia inglese. Tra questi, interessante il sito Ship or Sheep, che propone l'audio della corretta pronuncia di coppie di parole opportunamente scelte: basta passarvi sopra il cursore del mouse e ogni dubbio svanisce. Non mancano siti, come Spoken skills, in cui non solo si ha la possibilità di ascoltare la pronuncia esemplare di parole o frasi, ma si può anche registrare tramite microfono la propria dizione per utili confronti.

R. M.

Pepit: esercizi educativi per tutti!

7 aprile 2010



Pepit è un sito belga in lingua francese che rende disponibili on line (o scaricabili previa registrazione) centinaia di esecitazioni didattiche molto ben strutturate in base alle varie fasce d'età degli alunni ( si va dai 2 ai 14 anni, secondo una precisa scansione di livelli intermedi, senza dimenticare l'insegnamento speciale). Mentre gli esercizi di francese sono ovviamente utili soprattutto a chi studia la lingua, quelli di matematica sono fruibili senza particolari problemi nel nostro ambito scolastico, essendo in genere molto intuitivi e potendo comunque contare sulla mediazione del docente quanto all'esplicitazione delle varie consegne.

R. M.

Verso la "Prova di Matematica" dell'11 maggio.

6 aprile 2010


Schermata iniziale.



Il mio nuovo programma "Verso la Prova di Matematica - Classe seconda" è pensato per gli alunni della seconda classe di Scuola Primaria che (quest'anno, l'11 maggio p.v.) devono affrontare la prova nazionale di Matematica preparata dall’INValSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema educativo di Istruzione e di formazione). Il programma propone a mo' di allenamento due simulazioni virtuali interattive basate sulle prove di Matematica rispettivamente assegnate negli anni scolastici 2005-2006 e 2008-2009 (con minimi adattamenti imposti dal passaggio dal cartaceo al digitale).



Simulazione 1 in azione.
 



La simulazione n. 1 prevede una serie di 16 domande: occorre individuare ogni volta con un click del mouse la risposta corretta fra le tre proposte. Come per la prova cartacea, si ha a disposizione mezz'ora di tempo, ma in realtà il tempo previsto risulterà frazionato in questo modo: - poco meno di 2 minuti per ciascuna delle 16 domande.
 



Simulazione 2 in azione.
 



La seconda simulazione propone 23 domande, cui rispondere in 30 minuti. In realtà il tempo a disposizione risulterà frazionato in questo modo:
- poco meno di 1 minuto e 20 secondi per ciascuna delle 23 domande.

In entrambe le simulazioni, ad ogni scelta operata dall'alunno viene restituita l'indicazione della sua correttezza o meno, ma non quella della risposta corretta, anche per incentivare la ripetizione delle prove in caso di risultati non soddisfacenti. Al termine di ciascuna simulazione, a mero titolo indicativo, verrà assegnato un voto in decimi (con 5 come unico voto per l'insufficienza) in base alle risposte indicate e secondo criteri valutativi empirici, ma (si ritiene) corretti.


Il programma "Verso la Prova di Matematica - Classe seconda" è liberamente scaricabile da questa pagina del sito Software Didattico Free.

Altre mie simulazioni di prove Invalsi:

Scuola Primaria-Classe seconda: Prova di Italiano

Scuola Secondaria di I grado-Classe terza: Quarta prova Italiano

Scuola Secondaria di I grado-Classe terza: Quarta prova Matematica 

R. M.

Un iPad nello zainetto?

5 aprile 2010



A quando un progetto..."Un iPad nello zainetto"?

R. M.

Buona Pasqua! - 1

2 aprile 2010



Una lieta Pasqua a tutti!

R. M.

Una LIM in ogni aula.

1 aprile 2010




Per una volta, mi sia consentito parlare non di software didattico, nè di risorse web da utilizzare in ambito scolastico, per loro natura immateriali e piuttosto evanescenti, ma di un concreto, palpabile strumento di lavoro che sempre più si va diffondendo nelle nostre scuole: la LIM. Certo, la complessità intrinseca dell'apparato tecnologico e soprattutto i costi ancora piuttosto alti ne fanno talvolta uno strumento, come dire, "totemico", da installare in un locale-laboratorio dedicato, con tutti i conseguenti problemi logistici e organizzativi (turni di accesso, spostamenti di scolaresche, ecc.) e non sempre la soluzione alternativa di spostare la LIM di volta in volta da un'aula all'altra a seconda delle necessità si rivela rispondente alle necessarie esigenze di praticità e sicurezza. Ma ecco che la SimpleBoard Systems irrompe sul mercato delle attrezzature didattiche con un prodotto innovativo e dal costo veramente irrisorio (meno di 200 € !), la SIMPLEBoard™ , una lavagna certo di medie dimensioni, 48" di area realmente utile (106.7 x 81.3 cm), ma dotata di un sistema di scrittura efficace e di semplice gestione (non servono particolari strumenti dedicati o componenti elettronici complessi e delicati). Facilmente trasportabile, si installa in pochi secondi e il prezzo assai contenuto la rende almeno in prospettiva un elemento irrinunciabile della dotazione di ogni singola aula scolastica. Inutile dire che la SIMPLEBoard™ rispetta pienamente il D. L. 53/03 art. 1 per quanto concerne il "pieno rispetto del principio di pluralismo delle soluzioni" offerte al fine di incoraggiare e sviluppare le doti creative e collaborative degli studenti.
Per maggiori particolari e un'esauriente scheda tecnica della lavagna in questione rimando a questa pagina del mio sito "Software didattico free".

R. M.