Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Disgrafia e rieducazione della scrittura.

31 maggio 2010



Una pagina Facebook utile e interessante quella dedicata alla disgrafia e alla rieducazione della scrittura. Vi si dice tra l'altro che tale disturbo "è oggi in crescita esponenziale e ha bisogno di soluzioni efficaci e di ampio respiro. E' necessario sensibilizzare l'opinione pubblica, la scuola,e le istituzioni sulla brutta scrittura. La disgrafia va individuata precocemente in quanto tende a peggiorare nel tempo, può avere riflessi sullo sviluppo della personalità e incidere negativamente sul rendimento scolastico, innescando sentimenti di delusione, scoraggiamento e demotivazione. Si può prevenire durante la scuola dell'infanzia attraverso l’esame della grafomotricità e la proposta di esercizi ed attività ludiche preparatorie al gesto grafico,  nonché durante il primo ciclo della primaria attraverso una adeguata modalità di insegnamento e consolidamento della scrittura. La scrittura disgrafica necessita di un intervento specialistico tempestivo".
Non mancano suggerimenti, consigli e indicazioni operative utili a docenti e genitori alle prese con tale disturbo.

R. M.

Funschool.

30 maggio 2010



Il sito Funschool (in inglese) propone moltissimi giochi suddivisi per tipologia e per fasce di età. Nell'immagine sopra (cliccabile), la sezione dei giochi destinati ai piccoli in età prescolare, con divertenti games educativi e pagine da colorare.

R. M.

Via | Maestro Roberto



iPad è con noi!

29 maggio 2010



Dunque l'iPad è tra noi...Per fortuna? Purtroppo? Solo col tempo potremo rispondere. Certo, le preoccupazioni espresse da Obama, uno che usa volentieri le nuove tecnologie (cui peraltro deve molto), fanno pensare. Sicuramente la scuola potrebbe (dovrebbe) giocare un ruolo importante in tutto questo. Potrebbe? In questo stato? Via, non scherziamo!...Però, l' immagine degli alunni che estraggono la loro magica tavoletta dallo zainetto mi intriga...Tanto, sognare non costa nulla (a differenza dell'iPad)!

R. M.

Giochi per la mente.

28 maggio 2010



Con Giochi per la mente ci si può sbizzarrire con quiz infiniti e giochi di astuzia e memoria per mantenere la mente in allenamento. Son tutti da provare, anche se, a volte, titoli apparentemente inusuali si riferiscono a giochi notissimi: Trascinatore = Puzzle; Falso d'autore = Trova le differenze; Indovina i colori = Master mind...
Utile la sezione dei giochi di parole in inglese.


R. M.

Via | Maestro Alberto

Tutti scultori con Sculptris.

26 maggio 2010



Sculptris è un software gratuito con cui i ragazzi più grandi (con un po' d'impegno e molta pazienza...) potranno divertirsi a modellare in 3 D, dando sfogo alla propria creatività... a colpi di martello e scalpello...Oops...mouse. Sul sito di riferimento sono visibili una galleria di fantastiche immagini realizzate con il programma in questione e un forum multilingue sullo stesso, in cui, fra l'altro, un utente, richiesto di descrivere il software in una frase, candidamente confessa: "Sculptris è la fine del poco tempo libero che mi restava."...

R. M.

I'm mad as hell!

25 maggio 2010



Non si può non far pressione sui politici perchè si adoperino per sconfiggere la fame cronica di cui soffrono ancora oggi quasi 1.000.000.000 di persone nel mondo. Attraverso le Nazioni Unite, occorre sollecitare i governi a dare priorità assoluta all'eliminazione del problema. Possiamo farlo, intanto, con un semplice gesto: firmando la petizione in proposito. Sarà come urlare alla finestra la nostra rabbia, condividendo l'ira di Jeremy Irons nel filmato.


R. M.

Words, words, words...

24 maggio 2010



WordSteps è un servizio on line che ci permette di incrementare facilmente il nostro vocabolario della lingua straniera che siamo intenzionati ad apprendere (le lingue supportate dal servizio sono Inglese, Italiano, Francese, Spagnolo, Russo, Cinese, Tedesco, Giapponese e Portoghese). I passi da seguire per raggiungere tale scopo sono semplici: dedicando almeno 15 minuti per ciascuna sessione, si possono apprendere ogni volta una ventina di parole straniere fra le più comuni, che si presentano raggruppate per argomenti (arte, cultura, sport, ecc.) e secondo diversi livelli di difficoltà. Applicandoci con la necessaria costanza, faremo nostre nel giro di qualche tempo le 3000 parole straniere più comuni, che, si dice sul sito, rappresentano l'85 % di tutte le parole di quella lingua usata nei libri e la quasi totalità delle parole utilizzate da persone di madrelingua nella loro vita quoridiana.
Inutile sottolineare l'utilità anche in ambito scolastico di un tale servizio.

R. M.

Via | Geekissimo

Magico Sator.

23 maggio 2010



La pagina di "Base cinque - Appunti di Matematica ricreativa" dedicata al celeberrimo quadrato magico "Sator", scoperto a Pompei nel 1936, è stata recentemente aggiornata e  ulteriormente arricchita. Notizie storiche sul ritrovamento del misterioso quadrato, traduzioni e nuove interpretazioni (una anche kabbalistica!) circa il significato delle sibilline parole che lo compongono si alternano ad una sorprendente proposta di trasformazione del quadrato magico letterale in quadrato magico numerico. Non mancano indicazioni...turistiche, sulla possibilità di visitare i diversi luoghi in cui è possibile trovare copie del celebre quadrato, sparsi un po' dovunque in Italia.

R. M.

Trova, metti in borsa e condividi (se vuoi)!

21 maggio 2010



Come si dice nella presentazione di questo utile servizio on line, c'era una volta il blogging. Poi è arrivato il microblogging. Ora è tempo di amministrare i nostri contenuti web preferiti raccogliendone i links all'interno di personali "borse", specifiche per argomento, per poi magari condividerle in rete con amici e colleghi, se lo vogliamo.
BagThe Web, in sostanza, dopo una semplice registrazione gratuita, ci consente di creare una nostra pagina personalizzata raggruppandovi i collegamenti a quelli che sono i contenuti di maggior interesse incontrati via via nelle nostre navigazioni, per potervi accedere successivamente ogni volta che lo desideriamo in modo immediato, senza inutili perdite di tempo: cosa che, anche in ambito scolastico, non appare secondario, anzi!
Si tratta di un servizio on line che si distingue da altri similari per la semplicità di utilizzo. Mette a disposizione pure un comodo
bookmarklet da inserire nel proprio browser: durante la visualizzazione di una pagina web, è possibile aggiungerla ad una delle proprie "borse" di collegamenti con un semplice click.



R. M.

Via | Geekissimo

R. M.

Volume della sfera e pi-greco.

20 maggio 2010



Il Laboratorio di Matematica (ricreativa) di Base Cinque presenta per il mese di maggio, tra il tanto altro, due interessanti proposte di attività:

- Il volume della sfera (Come calcolarlo senza versare neanche una goccia d'acqua sulla tovaglia!);

- La cifra più sorprendente di pi-greco (Come scoprirla con un bicchiere, un boccale di birra e una bottiglia di aceto).

Due utili proposte operative di geometria corredate da chiari testi e foto esplicative.

R. M.

Tempo di verifiche.

19 maggio 2010



Sul sito Scuola Primaria - DeAgostini scuola viene proposto un ricco e ben strutturato materiale liberamente scaricabile per le verifiche di fine anno di italiano, matematica, storia, geografia e scienze di tutte le 5 classi di Scuola Primaria. Come viene precisato, "si tratta di una ricca raccolta di schede, in parte destinate agli allievi per la rilevazione delle competenze in uscita, in parte rivolte agli insegnanti per la registrazione degli apprendimenti. Le verifiche sono coerenti con la programmazione pubblicata sul sito nel corso dell’anno e rispondono anche all’esigenza di rilevare l’effettivo raggiungimento degli obiettivi previsti dalle Indicazioni. A premessa delle schede sono fornite alcune osservazioni teoriche sulla loro struttura e sono presenti alcuni suggerimenti per il loro utilizzo".
Si tratta sostanzialmente di schede in PDF concepite nel 2007, quando ancora le valutazioni erano espresse con giudizi sintetici. Vanno quindi eventualmente adattate agli attuali giudizi in voto numerico, convertendole nel formato RTF compatibile con Word, magari servendosi di Pdf  Online, efficiente e gratuito servizio in rete. Inutile dire che, a quel punto, tramite Word, è possibile operare anche tutte le integrazioni o gli adattamenti che riteniamo necessari prima di stampare le schede di verifica per gli alunni.

R. M.

Via | Crescere Creativamente

Temperatura e calore in un ebook.

18 maggio 2010



Su uno dei suoi blog, "Scientificando", la Prof. Annarita Ruberto pubblica sotto forma di ebook in PDF un percorso sperimentale su "Temperatura, calore e il problema della struttura particellare della materia". Come dice nella presentazione la stessa curatrice, le relazioni sui vari esperimenti raccolte nell'ebook "sono state svolte interamente dagli alunni. Ho solo curato la correttezza formale dell'esposizione e inserito alcune note didattiche. Per il resto il materiale è farina del sacco degli alunni, come si deduce facilmente da alcune ingenuità, che costituiscono peraltro il sale e la spontaneità delle loro scoperte".

L'ebook può essere consultato online, stampato o scaricato in locale per una più comoda fruizione.

R. M.

Salta la corda (non la colazione)!

17 maggio 2010



I dati parlano chiaro: "nel nostro Paese, il 24% dei bambini di 8 anni è in sovrappeso e il 12% è obeso. Complessivamente 1 bambino su 3, dunque, ha un peso superiore a quello che dovrebbe avere per la sua età".
Evidente allora la necessità di "affiancare al monitoraggio del fenomeno la realizzazione di interventi di educazione alla salute diretti ai bambini ed alle famiglie". Fra tali interventi, v'è pure  "Canguro Saltalacorda", "messo a punto dal Ministero della Salute insieme ai pediatri della Società Italiana di Pediatria (SIP) e della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP), per aiutare i genitori a favorire nei bambini l'adozione e il mantenimento di uno stile di vita sano". Alcuni materiali (in PDF) del Progetto, da scaricare:




  • il Totem, da collocare all’ingresso delle scuole, per fornire informazioni e consigli su sana alimentazione e vita attiva non solo ai bambini, attratti dall’immagine del Canguro, ma a tutti quelli che frequentano il contesto scolastico;


  • il Poster interattivo composto da 8 schede, da utilizzare in classe, per fornire alcuni messaggi chiave (ad esempio sull’uso moderato di TV e videogiochi), supportando gli insegnanti a stimolare l’interesse dei bambini e ad approfondire le tematiche illustrate;


  • il Poster per gli ambulatori pediatrici, che attraverso i messaggi del Canguro pediatra, mira a stimolare la riflessione dei genitori sullo stato ponderale e sulle abitudini di vita dei figli, sollecitandoli ad approfondire i diversi temi con il pediatra.




R. M.

Via | Ministero della Salute

Frutta nelle scuole.

16 maggio 2010



 "Frutta nelle scuole" è un'iniziativa coordinata dal Ministero delle Politiche Agricole che ha l'obiettivo di incentivare il consumo di frutta e verdura tra i bambini compresi tra i sei e gli undici anni di età e di attuare iniziative che supportino più corrette abitudini alimentari, nonchè una nutrizione maggiormente equilibrata, nella fase in cui si formano le loro abitudini alimentari. Il sito dedicato all'iniziativa, "Se la mangi, ti frutta", è strutturato in diverse, utili sezioni:

Il programma, per sapere tutto sul progetto in questione;

Conosci la frutta, per scoprire tutti i segreti di frutta e verdura;

Gioca con la frutta, per giocare, scoprire tante idee per piatti semplici e gustosi a base di frutta e verdura, avere  suggerimenti per una degustazione da leccarsi i baffi e trasformare frutta e verdura in opere d’arte;

Il racconto, per rivivere le avventure di Patty, Ilaria e Stefano in un mondo al sapore di frutta.

Non c'è che dire: una proposta per i nostri alunni fresca e gustosa come un frutto maturo!...

R. M.



Via | Sophia.it

Forchetta & Scarpetta.

15 maggio 2010



Realizzato in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, l'Istituto superiore di sanità e l'Istituto nazionale per la nutrizione (INRAN), il Kit didattico multimediale "Forchetta e Scarpetta" è rivolto ai bambini della scuola primaria e si articola in cinque unità didattiche animate più un manuale per gli insegnanti. Simpatici personaggi, colori vivaci e frasi semplici avviano i piccoli alla scoperta del piacere del movimento e della buona alimentazione. Si tratta in sostanza di uno dei punti di forza del Programma "Guadagnare salute", che mira alla prevenzione delle malattie croniche promuovendo, a partire dall’infanzia, sana alimentazione, vita attiva e niente fumo. E' possibile scaricare in locale il file forchettaescarpetta.zip (zip, 41,5 Mb), oppure accedere all'applicazione on line (anche da qui, cliccando sull'immagine sopra).

R. M.

Via | Sophia.it
 

E' arrivato il Carnevale (della matematica)!

14 maggio 2010



Sì, è arrivato il giorno del 25° Carnevale della Matematica, ancora una volta ospitato dal blog "Matematicamente" della Prof. Annarita Ruberto. A questa edizione hanno partecipato ben 30 contributori, per un totale di 74 articoli: inutile farne qui la segnalazione, meglio accedere al corrispondente post, cliccando nell'immagine sopra su "continua a leggere" e inoltrarsi nella fitta selva dei links, che, si sa, sono come le ciliegie..
Buon Carnevale della Matematica a tutti e complimenti alla blogger!

R. M.

Presentazioni? Facciamole e condividiamole online!

12 maggio 2010









Empressr è una risorsa gratuita che permette di creare, gestire e condividere presentazioni multimediali online. Basta caricare contenuti video, immagini e audio per iniziare a creare uno slideshow, che si potrà inserire o richiamare sul proprio sito, blog o pagina di social networking. È possibile creare la nostra presentazione in pochi minuti e non è nemmeno necessario avere esperienza con Flash, avendo a disposizione tools intuitivi con cui gestire  efficacemente le proprie risorse multimediali. Quanto alle immagini, oltre  che caricare le proprie, è pure possibile importarne da Flickr, Google, Yahoo e Photobucket. Ogni presentazione creata rimane disponibile sui server di Empressr, potendo decidere a chi riservarne la visione. Durante il periodo beta, non ci sono restrizioni sul numero di presentazioni che è possibile creare gratuitamente.
Insomma: uno strumento Web 2.0 utile per la costruzione e la condivisione di lavori multimediali anche realizzati in ambito scolastico.










R. M.

Via | Maestro Roberto





Verso il 25° Carnevale Matematico.

10 maggio 2010



Il 14 maggio prossimo, il blog Matem@ticamente della Prof. Annarita Ruberto ospiterà la 25a edizione del Carnevale della Matematica. Bruno Berselli ha realizzato appositamente per l'occasione uno specifico, speciale logo che sa tanto di primavera (quella vera, non quella di questi giorni...), di luce, di gioia e ...di matematica. L'autore si è infatti ispirato alla trisettrice di Ceva, per arrivare a delineare una stupenda farfalla matematica. Una farfalla che porterà sicuramente fortuna all'ormai prossima edizione del matematico Carnevale!

R. M.

Un'azalea per la ricerca.

9 maggio 2010



Nel 1998, a 33 anni, dopo una mammografia Simonetta riceve la diagnosi di carcinoma della mammella destra. Grazie alla ricerca oggi è guarita e mamma di Giacomo. "Avere avuto un tumore ti aiuta a capire come possono essere importanti le cose banali".
Oggi, in occasione della Festa della mamma, tutti in piazza! Con l'Azalea della Ricerca aiutiamo la ricerca a rendere il cancro una malattia sempre più curabile. http://www.lafestadellamamma.it


R. M.

La televisione è una droga? Yes!

8 maggio 2010



Television is a drug. from Beth Fulton on Vimeo.



La trasposizione video di un monologo di Todd Alcott, sceneggiatore, attore e regista americano. Utile per riflessioni sull'argomento in sè, ma anche per familiarizzare con alcune espressioni in inglese, presentate in maniera icasticamente ripetitiva.

R. M.

Che vuol dire? Come si pronuncia?

7 maggio 2010



BeeDictionary è un dizionario dell'Inglese Americano che consente di ricercare o digitare oltre 300000 parole o frasi inglesi ed ottenerne non solo il significato, la fonetica, la fraseologia, i sinonimi e i contrari, ma anche l'audio della corretta dizione. Il servizio offre pure quotidianamente l'analisi di un vocabolo in primo piano e un cruciverba di parole inglesi. Non è indispensabile registrarsi al servizio, tuttavia, se lo si fa, si possono creare e salvare liste personali di vocaboli per le proprie esercitazioni.

R. M.

Via | Maestro Alberto

Napolitano a Quarto.

6 maggio 2010



Il sobrio, esemplare testo del discorso con cui il Presidente Napolitano ha aperto ieri a Quarto le celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia è leggibile sul sito della Presidenza della Repubblica e scaricabile in PDF (anche direttamente da qui, cliccando sull'icona corrispondente nell'immagine sopra).

R. M.

Fare Italiano con Esopo.



Dal sempre interessante blog didattico "Crescere Creativamente" della collega Rosalba, una preziosa unità didattica (anche scaricabile in PDF)  che mostra come impostare concretamente con gli alunni di classe seconda della Scuola Primaria diverse attività liguistiche (analisi dei testi e loro scomposizione in sequenze, avvio al riassunto, riflessioni linguistiche di vario tipo...) utilizzando come "materiale di lavoro" le favole di Esopo.

R. M.

Cuocei, cuocetti o cossi?



"Coniuga" aiuta a coniugare i verbi italiani regolari e irregolari. Nella casella di ricerca di Coniuga si può scrivere il verbo all'infinito (Ad es., "Cuocere") ma anche in ogni altro modo e tempo (Ad es. "Cuocevo", "Ebbi cotto", ecc.).
Un servizio on line e senza registrazione preventiva, utile in caso di...improvvisi dubbi...

Servizio analogo, ma per i verbi inglesi: Conjugation

R. M.



Via | Maestro Antonio

Gli amici di BIRIBO'.

5 maggio 2010



"Gli amici di Biribò" è un testo scolastico per la Scuola Primaria dell'Editrice Elmedi, ma è anche un libro elettronico interattivo che segue pagina per pagina la traccia di quello cartaceo e lo arricchisce di attività: si apre e funziona come una semplice pagina Internet e si può usare con qualsiasi sistema operativo. E' utilizzabile tanto online che scaricandolo in locale ed è pure adatto alle LIM (lavagne interattive multimediali). 
(Vedere gli esercizi per la classe prima seguendo i links nell'immagine sopra).



R. M.

Via  | Maestro Roberto

Il Signor Osso.

4 maggio 2010



Mr. Bone, è un progetto ideato, sostenuto e portato avanti da alcuni mesi da F.I.R.M.O-Fondazione Raffaella Becagli, ente non profit che ha come obiettivo la prevenzione e la cura delle malattie dello scheletro. Realizzato da Giunti O.S. Organizzazioni Speciali, è nato per diffondere fra gli alunni di Scuola Primaria la cultura della salute e delle ossa in particolare. Nel sito collegato al progetto, il Signor Osso insegna ai bambini come prevenire l'osteoporosi, malattia che colpisce in età avanzata, ma che dipende dallo stile di vita che si fa fin da piccoli. Ed ecco le indicazioni per far crescere bene le ossa, attraverso una corretta alimentazione, ma non solo. I bambini stessi possono verificare quanto hanno imparato dal simpatico Mr. Bone attraverso 4 giochi-test: 



TROVA L'ERRORE



TROVA IL COMPORTAMENTO CORRETTO



CRUCIVERBA



RISCHIA L'OSSO




R. M.

L'Italia dei Mille.



A Quarto, bagnanti genovesi prendono il sole sugli scogli dove, il 5 maggio 1860, i Mille di Garibaldi salivano a bordo delle due navi che li avrebbero condotti in Sicilia. E' una delle immagini di Alberto Novelli che compongono la fotogalleria pubblicata sul sito del National Geographic Italia: si tratta di immagini inedite dei luoghi in cui 150 anni fa si è fatta la storia d'Italia, realizzate a corredo del servizio "In cerca dei Mille" di Michele Gravino.

R. M.

Bullismo a scuola? No, grazie!

2 maggio 2010



Il fenomeno del bullismo e della devianza giovanile nelle scuole è balzato spesso agli onori (si fa per dire) della cronaca negli ultimi anni e non sempre le risposte approntate a livello di singola istituzione scolastica sono apparse incisive ed efficaci nel contenere il fenomeno stesso, men che meno nel prevenirlo. Ecco perchè mi pare importante l'approccio collaborativo e di sistema posto in essere a livello territoriale già da un paio d'anni nella Provincia di Ferrara, dove la Questura, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Prefettura, il Comune e l'AUSL (con i Servizi SERT e PROMECO), la Provincia, l'Ufficio Scolastico Provinciale e le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado lavorano insieme per affrontare e prevenire in modo concreto il fenomeno in questione. Primi frutti del Protocollo d'intesa firmato nel giugno 2008, un piano per l'offerta formativa alle scuole, linee guida per i docenti e, secondo me particolamente significativa, una pagina web per gli alunni attraverso la quale è possibile inviare via mail particolari segnalazioni e richieste di aiuto.

R. M.

Via | Sophia.it