Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

La bacchetta magica del ritmo.

31 marzo 2011



Un video in stop motion e... tanta pazienza, che non dipiacerà ai ragazzi. Si mettano in conto possibili (e micidiali) tentativi di imitazione!...

R. M.

In classe ho un bambino che...

30 marzo 2011



Grazie a Giunti Scuola, sono disponibili e scaricabili gli atti del secondo convegno nazionale "In classe ho un bambino che...", tenutosi a Firenze nello scorso mese di febbraio.
Il convegno aveva lo scopo di fornire un quadro aggiornato dei contributi che la ricerca psicologica può dare al mondo della scuola, in cui spesso l’insegnante si trova a dover gestire da solo gli esiti derivanti da problematiche di tipo emotivo o comportamentale che necessariamente esercitano un’influenza forte sull’apprendimento e sul rendimento scolastico dell’alunno.
Tra le tematiche proposte, ci si è soffermati sia sugli aspetti dell’apprendimento, sia sulle dinamiche emotive, motivazionali e relazionali che si sviluppano nel contesto della scuola, presentando contributi ed esperienze didattiche focalizzate sui principali disturbi dell’apprendimento (lettura, scrittura, comprensione, calcolo ecc.), e sulle abilità cognitive che possono essere considerate precursori di un buon apprendimento scolastico. 
Come detto, le slides e gli abstract dei vari interventi sono liberamente disponibili e scaricabili in PDF da questa pagina.

R. M.

Via | Maestro Roberto

Calcolo mentale in 15 trucchi.

29 marzo 2011



Ho sempre pensato che la matematica insegnata nelle scuole dovesse sostanziarsi lungo due direttrici operative principali: da una parte, la risoluzione di problemi; dall'altra il calcolo mentale, relegando quello scritto ai minimi termini: paginate e paginate di operazioni in colonna come mero esercizio lasciano secondo me il tempo che trovano. E proprio perchè convinto dell'importanza (strategica, starei per dire...) del calcolo mentale, segnalo volentieri la pagina del sito BASE Cinque - Appunti di matematica ricreativa dedicata proprio ai "15 migliori trucchi di calcolo mentale". Preceduti da un sintetico richiamo alle "cose da sapere" come pre-requisiti imprescindibili (possedere la cognizione della struttura posizionale in base 10 del nostro sistema di numerazione, conoscere bene le tabelline e alcune proprietà delle operazioni...), ecco i 15 trucchi o tecniche  migliori per calcolare mentalmente, esposti in modo chiaro e sempre seguiti da esempi pratici.



Una pagina per il calcolo mentale ...da tenere a mente!...



 



(Cinque o sei anni fa, quando ancora insegnavo, avevo personalmente sviluppato un programmino per i miei alunni dedicato proprio alla stessa questione. E' disponibile insieme a tutti i miei applicativi didattici sul cd "Il mio software").
 



Schermata iniziale.



R. M.

Avvisi ai naviganti, per gioco.

28 marzo 2011



Uno stratopico corso di Navigazione Sicura in compagnia di Geronimo Stilton o una sorprendente avventura alla ricerca dell’Identità Perduta con Nick: queste le principali proposte della sezione Giochi e passatempi presente sul sito navigaresicuri di Telecom Italia.
Con il progetto omonimo, si vuole parlare alle famiglie italiane e ai loro figli della Rete, vista come grande risorsa che può però nascondere problemi che rischiano di tramutarla in una fonte di pericoli.



I bambini dai 5 ai 10 anni vengono accompagnati alla scoperta del web appunto da Geronimo Stilton: giocando con i personaggi di Topazia imparano i grandi e piccoli accorgimenti utili per divertirsi in perfetta sicurezza.



Ai ragazzi dai 10 ai 15 anni sono destinati contenuti che presuppongono già una buona conoscenza del web ma soprattutto una certa indipendenza dai genitori. I temi proposti riguardano alcuni fenomeni a cui sono particolarmente esposti in questa fascia d’età: il cyberbullismo, l’adescamento e, appunto, il furto d’identità. La mascotte Nick presenta ai ragazzi anche tre brevi videoracconti che illustrano alcune situazioni di rischio nelle quali i giovani si possono imbattere utilizzando la rete. Ogni video ha un finale aperto con tre opzioni che invitano a riflettere: saranno i ragazzi a scegliere online quale meglio completa il messaggio.

Da notare che il progetto propone, tra l'altro, una sezione di informazioni e aggiornamenti per genitori e docenti sul tema del rapporto tra i minori e internet. I contenuti sono stati realizzati da Telecom Italia con Save the Children e la Fondazione Movimento Bambino della professoressa Maria Rita Parsi. In questa sezione è anche disponibile un servizio di consulenza online prestata da personale specializzato.

R. M.

Musica a colori.

27 marzo 2011



Uno spot creativo per la gioia di occhi e orecchie.

R. M.

Ho problemi con le piastrelle...

26 marzo 2011



Veramente li ha il Prof. Gianfranco Bo di "BASE Cinque - Appunti di matematica ricreativa", che parte da una semplice domanda: sappiamo valutare a occhio quante piastrelle 15 x 15 occorrono per pavimentare la stanza in cui ci troviamo in questo momento? Beh, spesso la stima di chi non ha l'occhio del piastrellista è alquanto inferiore al valore reale! Ed ecco quindi la proposta di una serie di situazioni problematiche, 6 in tutto, con cui impegnare gli alunni (diciamo dalla quinta primaria in su) dando concretezza ad una questione apparentemente banale, ma piuttosto centrale in ambito geometrico: che differenza c'è tra il perimetro e l'area di un poligono?

Update: un interessante problema di piastrellamento si trova su Matematic@Mente, noto blog della Prof. Annarita Ruberto.

R. M.

Le uova di Pasqua di Maestra Gemma.

25 marzo 2011



Appena aggiornata la pagina "Arriva la Pasqua" sul sito di Maestra Gemma, che presenta come simpatiche "sorprese" tantissime risorse cui attingere liberamente in questo periodo pre-pasquale, sia nell'ambito della Scuola d'Infanzia, che in quello della Primaria. (Non visualizzabili nell'immagine sopra,  peraltro cliccabile, le "uova" dei "Biglietti e letterine" e del "Decoupage".
Buone attività...pasquali e pratiche!...

R. M.

Tema: I Padri della Patria.

24 marzo 2011



Delizioso mini-film realizzato dall'associazione Cà luogo d'arte per i 150 anni dell'Unità d'Italia. Dopo una breve animazione (stop-motion alla plastilina) sul tricolore, la storia di Olga che incontra i Padri della Patria...Più un "dietro le quinte" a chiudere.

R. M.

Imparare nel 21° secolo.

23 marzo 2011




I ragazzi di oggi vogliono imparare con le nuove tecnologie, imparare a pensare, a creare, a inventare soluzioni per la loro vita e condividerle. Sapremo aiutarli?

R. M.


Dio lo vuole!

22 marzo 2011



Il disegno divino che si cela dietro ad eventi sismici come il terremoto in Giappone, secondo il vicepresidente del CNR.
ALLUCINANTE! (E sbaglia pure i modi dei verbi...).

R. M.

L'A.N.GE.LO custode della matematica.

21 marzo 2011



A.N.GE.LO è l'Allenatore Numerico Generale e Loquace messo a punto dal Prof. Gianfranco Bo di "Base cinque - Appunti di matematica ricreativa". Basato su codice javascript (e per questo non attivo nell'immagine sopra riportata), l'Allenatore consente di esercitarsi nel calcolo relativo alle quattro operazioni, nelle potenze, con i Multipli e i Divisori e in altre complessità matematiche al momento non ancora attivate: il tutto, sia online, sia in locale senza la necessità di essere collegati alla rete, una volta scaricata la relativa pagina. Per ciascuno degli esercizi proposti sarà possibile chiedere e ottenere la corrispondente valutazione.

R. M.

Killing me softly (with his slides).

20 marzo 2011




Da sempre "antipowerpointiano", trovo simpaticissimo il video di Alessandra Farabegoli che ci insegna a diventare sempre più efficienti killers di spettatori delle nostre presentazioni cucinate col celeberrimo programma: basta seguire la sua ricetta, spiritosamente esposta nel video, che elenca attrezzatura, ingredienti, istruzioni per la preparazione e consigli su come servire una serie di micidiali slides proprio mirate allo scopo di uccidere quei poveri tapini dei nostri ascoltatori.
Da considerare ovviamente anche in ambito didattico, quando noi volessimo seguire le orme di Erode...

R. M.

Via | Maestro Roberto

Se potessero parlare, le donne del Risorgimento!...

17 marzo 2011



Cortometraggio realizzato dalla classe 5^ della scuola primaria Rodari di Oleggio (Novara) in occasione dei 150 anni dell'unità d'Italia.

R. M.

Ebbene sì, io amo l'Italia.


R. M.

W l'Italia unita!



Dal profondo Sud, la bella iniziativa che ha coinvolto alunni di ogni età per festeggiare degnamente il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia.

E dunque...


BUON  17  MARZO!
 



R. M.

I simboli della Repubblica.

16 marzo 2011



La pagina de "I simboli della Repubblica", nel sito della Presidenza della Repubblica, presenta links a pagine dedicate in modo specifico alla nostra bandiera, all'inno nazionale, all'emblema, allo stendardo e al Vittoriano: tutti elementi che caratterizzano in modo diretto il volto della nostra nazione, che si accinge a celebrare domani i 150 anni della sua unità. La pagina può essere scaricata in formato PDF (anche direttamente dall'immagine sopra richiamata, che presenta peraltro tutti i links attivi).
 



Verso il 17 marzo:



 



"Nella Costituzione l'identità storica e culturale della Nazione convive con il riconoscimento e lo sviluppo in senso federalistico delle autonomie che la fanno più ricca e più viva, riaffermando l'unità e indivisibilità della Repubblica" (G. Napolitano, Presidente della Repubblica).

R. M.

Prove INVALSI? Non così lontane!...(8).

14 marzo 2011


Schermata menu.



Il programma "Verso la Prova Nazionale di Matematica" (nuova versione) è pensato per gli studenti dell'ultima classe della Scuola secondaria di primo grado, che nell'esame di stato finale devono affrontare da qualche anno, oltre alle canoniche tre prove scritte, una quarta prova di Italiano e di Matematica uguale per tutte le scuole d’Italia e preparata dall’INValSI. Il programma propone ora a mo' di allenamento tre simulazioni virtuali interattive basate sulle prove di Matematica rispettivamente assegnate negli esami di stato del 2008, del 2009 e del 2010 (con qualche adattamento imposto dal passaggio dal cartaceo al digitale).







Una schermata della prima simulazione.

Una schermata della 2a simulazione.



In tutte le simulazioni, per alcune domande vengono proposte quattro risposte, fra le quali scegliere quella che si ritiene giusta, cliccando sul corrispondente bottone. Per altri quesiti, sarà necessario immettere le proprie risposte digitandole all'interno delle apposite caselle di inserimento.





Una schermata della 3a simulazione.



Quanto alla terza simulazione, va notato che tre domande (la n. 8, la n. 21 e la n. 23, accorpate alla fine della simulazione), proponendo questioni aperte a diverse modalità personali di risoluzione, implicano la disponibile presenza del docente (o, in ambito domestico, di un adulto: genitore, fratello/sorella maggiore, ecc.) che valuti personalmente, con un accesso protetto da password, l'accettabilità o meno delle rispettive risposte inserite dal singolo alunno.
Come per la prova cartacea, si ha a disposizione un'ora di tempo per ognuna delle simulazioni.
Sempre in tutte le simulazioni, ad ogni scelta operata dall'alunno viene restituita l'indicazione della sua correttezza o meno, ma non quella della risposta corretta, anche per incentivare la ripetizione delle prove in caso di risultati non soddisfacenti. In ogni caso le griglie con le risposte corrette sono accessibili e pure stampabili, ancorchè protette da password.
Al termine di ciascuna simulazione, a mero titolo indicativo, verrà assegnato un voto in decimi in base alle risposte indicate e secondo criteri valutativi empirici, ma (si ritiene) corretti.

Il Il programma "Verso la Prova Nazionale di Matematica" (nuova versione) è disponibile sul CD "Il mio software".
La versione precedente, riveduta, ma con due sole simulazioni, è liberamente scaricabile da questa pagina.
 





Verso il 17 marzo:



 




"La patria è come la madre, della quale un figlio non può parlare come d'altra donna". (Carlo Cattaneo, da La scienza nuova di Vico).

R. M.

Grazie, Gianni!

12 marzo 2011



   Grande, indimenticabile Rodari! Ricordo che l'anno scorso, avevo proposto una serie di piccoli programmi dedicati alla sua memoria nel trentesimo anniversario della scomparsa: un piccolo, ma sentito tributo all'inventore della grammatica più bella e coinvolgente che ci sia, quella "grammatica della fantasia" con cui egli invita(va) ogni bambino a mettere in gioco la propria creatività. 
Si andava da "Sbagliando s'inventa" (L'errore creativo) a "2 esercizi di fantasia 2" (L'ipotesi fantastica-Il prefisso arbitrario); da "Due parole, una storia" a "Insalata di fiabe"...
Come concludere se non con un grande "Grazie, Gianni!".


 R. M.

La Costituzione spiegata ai bambini.

11 marzo 2011



I  n vista del C-day di domani, utili riflessioni rivolte ai ragazzi su una delle costituzioni più avanzate del mondo civile, spesso misconosciuta, a volte calpestata nell'indifferenza dei più. Una Carta che può e deve essere aggiornata, non certo demolita!
  




Verso il 17 marzo



 




"Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra costituzione." (Piero Calamandrei).



R. M.

Non solo Wikipedia.

10 marzo 2011



Sempre più interessante il portale Sapere.it della De Agostini, che fra il tanto altro propone una ben curata enciclopedia: con i suoi oltre 185.000 termini, può certo soddisfare le nostre quotidiane esigenze di conoscenza, spaziando dalla letteratura alla scienza, dall'arte allo spettacolo, dalla storia allo sport: tutto a portata di semplici click!
 



Verso il 17 marzo



 




"La Natura, avendo concesso a tutti gli uomini i medesimi organi, le medesime sensazioni, i medesimi bisogni, li ha dichiarati eguali, ed ha, con tal fatto, concesso loro uguale diritto al godimento dei beni che essa produce. Come del pari, avendo creato ogni uomo capace di provvedere alla propria esistenza, l'ha dichiarato indipendente e libero" (Carlo Pisacane).

R. M.

In zona Matematica.

9 marzo 2011




La "Maths  Zone" del portale Woodlands Games propone una miriade di simpatici giochi didattici on ine adatti agli alunni di scuola primaria e  imperniati sulle più comuni questioni matematiche: si va dalle 4 operazioni alle frazioni, dai numeri decimali alla probabilità e alla percentuale, per non parlare delle principali nozioni di geometria e tanto altro ancora.
Ma il portale presenta pure altre due ricche sezioni, che propongono giochi dedicati rispettivamente all' inglese e a scienze.

Via | Maestro Roberto




Verso il 17 marzo.




"Il primo bisogno d'Italia è che si formino Italiani dotati d'alti e forti caratteri. E pure troppo si va ogni giorno più verso il polo opposto: pur troppo s'è fatta l'Italia, ma non si fanno gl'Italiani" (Massimo d'Azeglio).

R. M.

Donne e Risorgimento secondo Benigni.

8 marzo 2011



Auguri a tutte le donne (e specialmente, se permettete, a quelle che, nonostante tutto, ancora si spendono fra i banchi di una scuola...)!





 



 




"L'amore di madre non può nemmeno esser compreso dagli uomini" (G. Garibaldi su Adelaide Cairoli, 1860).

R. M.

Prove INVALSI? Non così lontane!...(7).

6 marzo 2011


Schermata menu.



Il programma "Verso la Prova di Matematica - Classe prima - Scuola secondaria di 1° grado" (nuova versione) è pensato per gli alunni della prima classe di Scuola Secondaria di Primo Grado che devono affrontare la prova nazionale di Matematica preparata dall’INValSI. Il programma propone a mo' di allenamento due simulazioni virtuali interattive basate rispettivamente sulla prova di Matematica assegnata nell'anno scolastico 2005-2006 e su quella assegnata nell'a. s. 2009-2010 (con minimi adattamenti dovuti al passaggio dal cartaceo al digitale).




Unaschermata della prima simulazione.



La prima simulazione prevede una serie di 30 domande: occorre individuare ogni volta con un click del mouse la risposta corretta fra le quattro proposte. Come per la prova cartacea, si hanno a disposizione 45 minuti di tempo.





Una schermata della 2a simulazione.



La seconda simulazione propone invece 31 domande, cui rispondere però in un'ora di tempo.






Schermata con domanda "aperta".



Va notato che due domande (la n. 12 e la n. 17, accorpate alla fine della simulazione), proponendo questioni aperte a diverse modalità personali di risoluzione, implicano la disponibile presenza del docente (o, in ambito domestico, di un adulto: genitore, fratello/sorella maggiore, ecc.) che valuti personalmente, con un accesso protetto da password, l'accettabilità o meno delle due rispettive risposte inserite dal singolo alunno.
Per tutte le altre domande, e in entrambe le simulazioni, ad ogni scelta operata dall'alunno viene invece restituita automaticamente l'indicazione della sua correttezza o meno (ma non quella della risposta corretta, anche per incentivare la ripetizione della prova in caso di risultati non del tutto soddisfacenti). Al termine di ogni simulazione, a mero titolo indicativo, viene assegnato un voto in decimi (con 5 come unico voto per l'insufficienza) in base alle risposte effettuate e secondo criteri valutativi empirici, ma (si ritiene) corretti.


Il programma "Verso la Prova di Matematica - Classe prima - Scuola secondaria di 1° grado" (nuova versione) è disponibile sul CD "Il mio software".
La versione precedente (rivista, ma con una sola simulazione) è liberamente scaricabile da questa pagina.



 




"Il primo bene di un popolo è la sua dignità". (Cavour, dal discorso alla Camera dei deputati del 16 aprile 1858).

R. M.

Dai Mille a un milione.

5 marzo 2011



 



Dai Mille...a un milione...



studenti alla scoperta dell'Unità d'Italia



È l'iniziativa promossa dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca in accordo con il Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Struttura Tecnica di Missione per la celebrazione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, allo scopo di valorizzare i viaggi d'istruzione finalizzati alla conoscenza dei luoghi, delle iniziative e degli eventi previsti nell'ambito delle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia.

L'iniziativa è rivolta alle scuole primarie e secondarie di I e II grado statali italiane che sono chiamate a collaborare attivamente al fine di progettare itinerari di viaggio per diffondere, tra i ragazzi, la conoscenza dei più significativi luoghi teatro delle vicende storiche che hanno condotto all'Unità d'Italia.

Per aderire all'iniziativa, scaricare il bando e conoscere come contattare gli organizzatori, clicca qui.



 




(Da oggi e fino al 17 marzo, ogni post proporrà in calce una citazione di personaggi che hanno operato tanto per il raggiungimento dell'Unità d'Italia):

"Finché, domestica o straniera, voi avete tirannide, come potete aver patria? La patria è la casa dell'uomo, non dello schiavo" (Giuseppe Mazzini, da Ai giovani d'Italia).

R. M.

Auguri, Italia!

4 marzo 2011



Gli auguri per i 150 anni dell'unità d'Italia (http://auguri.tecnova.it) in una cartolina animata realizzata da Tecnova, Termoli (CB) (www.tecnova.it). Da gustare e commentare in classe, in vista della Festa del 17 marzo p. v.
Da notare, in un frammento iniziale, la pregevole modalità esecutiva del nostro Inno da parte di un bimbo, certamente più vicina a quella oltremodo emozionante di Benigni a Sanremo, che non a quella piuttosto tonitruante che ascoltiamo solitamente allo stadio...

R. M.

Via | Maestro Roberto

PhoXiamo le nostre foto!

2 marzo 2011



Le alternative free ai più costosi e blasonati programmi di foto-editing non mancano di certo e anche qui ne sono state segnalate tante, che fossero risorse da utilizzare direttamente online, oppure tradizionali applicativi da scaricare e quindi utilizzare in locale. PhoXo è proprio uno di questi ultimi. In appena 4 Mb, consente di editare foto e immagini mettendo a disposizione un elevato numero di features, tra cui il supporto di livelli, l'elaborazione in batch di foto, numerosi effetti, maschere e filtri, nonchè le immancabili possibilità di regolazione dei vari parametri di un'immagine. Tra il tanto altro, anche la possibilità di scaricare, senza necessità di registrarsi, simpatiche clipart, timbri, effetti per i testi, ecc., semplicemente accedendo a questa pagina.



Da considerare attentamente anche per l'uso in ambito scolastico.

R. M.

Via | Geekissimo