Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Paintslate, il disegnafacile.

31 ottobre 2011



Paintslate è un programma di disegno molto carino e ben adatto ad un uso in ambito scolastico. Offre una vasta gamma di strumenti per il disegno, dalle matite ai pennelli, con tavolozze di colori adatte ad ogni esigenza. Non mancano effetti speciali e una bella serie di "stampini" con cui i piccoli potranno impreziosire i propri... capolavori. Si può disegnare su un tradizionale foglio bianco, oppure scegliere fra una selezione di fogli con varie fantasie da usare come sfondo. Il programma viene offerto in licenza free alle Istituzioni scolastiche e comunque per oggi (e fin verso le ore 9 di domattina 1 novembre 2011) è scaricabile gratuitamente per tutti dal sito Giveawayoftheday (vedi box nella sidebar qui a destra).

R. M.

Il futuro dietro l'angolo?

30 ottobre 2011



Visioni di un futuro possibile. Il nostro indice (inteso come dito) si svilupperà enormemente, mentre le altre dita finiranno per atrofizzarsi? : ))

R. M.

La piccola fiammiferaia.

28 ottobre 2011



 



Il mio ultimo programma "A tu per tu con...La piccola fiammiferaia", molto semplice, è rivolto ai piccoli della seconda/terza classe di Scuola Primaria.








Viene proposta la lettura della celebre fiaba di Andersen, suddivisa in 7 momenti-chiave, ognuno costituito da una parte del testo e una tavola a colori (da disegni in b/n di midisegni.i)








Una volta letta la fiaba, si possono svolgere alcune facili attività volte a verificarne un'adeguata comprensione. In "Riordina le figure" si tratta di ricostruire la corretta sequenza temporale dei momenti principali del racconto, riordinando la serie di immagini a corredo.








In "Completa il cloze", occorre inserire correttamente le parole mancanti all'interno di estratti del testo. Per ciascuna attività, se non si commettono errori, si ha la possibilità: 1) di stampare uno dei disegni della fiaba, riproposto in b/n, così da poterlo colorare a proprio modo; 2)ttp://www.midisegni.it" di vedere un filmato a cartoni animati della fiaba in questione (occorre essere collegati a Internet).

Il programma "A tu per tu con...La piccola fiammiferaia" è disponibile sul cd "Il mio software".

R. M.

Che elementi...

27 ottobre 2011



Dall'interessante blog "Una lavagna per... stare insieme", collegato all'Istituto Comprensivo "Ugo Foscolo" di Vignole Borbera (AL), riprendo un curioso video che riporta una canzone del 1959 di Tom Lehrer: si tratta di una pirotecnica filastrocca-scioglilingua basata sugli elementi chimici allora conosciuti (ne mancano una quindicina, scoperti o sintetizzati in seguito, fra cui laurenzio, riterfordio, dubnio, seaborgio, bohrio, dell'hassio, meitnerio darmstadio, roentgenio e copernicium...).
Ecco il testo della canzone: 



The Elements Song
By Tom Lehrer

There's antimony, arsenic, aluminum, selenium,
And hydrogen and oxygen and nitrogen and rhenium
And nickel, neodymium, neptunium, germanium,
And iron, americium, ruthenium, uranium,
Europium, zirconium, lutetium, vanadium
And lanthanum and osmium and astatine and radium
And gold, protactinium and indium and gallium
And iodine and thorium and thulium and thallium.

There's yttrium, ytterbium, actinium, rubidium
And boron, gadolinium, niobium, iridium
And strontium and silicon and silver and samarium,
And bismuth, bromine, lithium, beryllium and barium.

There's holmium and helium and hafnium and erbium
And phosphorous and francium and fluorine and terbium
And manganese and mercury, molybdinum, magnesium,
Dysprosium and scandium and cerium and cesium
And lead, praseodymium, and platinum, plutonium,
Palladium, promethium, potassium, polonium,
Tantalum, technetium, titanium, tellurium,
And cadmium and calcium and chromium and curium.

Theres sulfur, californium and fermium, berkelium
And also mendelevium, einsteinium and nobelium
And argon, krypton, neon, radon, xenon, zinc and rhodium
And chlorine, carbon, cobalt, copper,
Tungsten, tin and sodium.

R. M.

PoliCultura 2012.

26 ottobre 2011



Segnalo volentieri che "dal 31 ottobre 2011 al 23 gennaio 2012 sono aperte le iscrizioni a PoliCultura, un’iniziativa gratuita del Politecnico di Milano, che promuove l’uso delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione presso le scuole di ogni livello scolastico.
PoliCultura crea un perfetto connubio tra cultura e nuove tecnologie, stimolando gli alunni ad apprendere i temi affrontati in classe in modo più coinvolgente e innovativo. Attraverso la realizzazione di narrazioni multimediali gli studenti hanno l’opportunità di sviluppare abilità tecniche e comunicative molteplici".
PoliCultura è una coinvolgente occasione per condurre un’esperienza didattica con le nuove tecnologie.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.policultura.it o contattare HOC-LAB  allo 02.2399.9627 o all’indirizzo email: policultura@polimi.it .

R. M.

Tutti a bordo, si fa un tema!



Il blog "Tutti a bordo - dislessia", come dicono le curatrici Franca Storace e Annapaola Capuano,  "non è destinato soltanto a chi si occupa di Dislessia e DSA ma offre supporti metodologici e didattici validi per tutti, visto che da anni utilizziamo nella nostra scuola le nuove tecnologie nella didattica". Nel blog si trovano "risorse didattiche utilizzabili anche con la LIM, risorse online sul web, software didattici free, news sulla scuola e sulla dislessia..... L'obiettivo è quello di offrire gli strumenti per una 'didattica coinvolgente', che si avvalga dell'informatica come strategia ma che promuova e stimoli l'apprendimento significativo".


Attualmente in primo piano sul blog un'interessante ed efficace mappa mentale che offre un utile schema da seguire nello svolgimento di un tema.

R. M.

Via | Maestro Roberto

La media, la mediana, la moda.

23 ottobre 2011




Il mio ultimo programma "Media, Mediana, Moda", dopo alcune schermate esemplificative, propone una esercitazione in argomento che si snoda con gradualità, partendo in una prima fase dalla simulazione di situazioni vicine all'esperienza degli alunni e che implicano facili calcoli mentali...













... per poi passare su un piano più astratto, con calcoli più complessi, per i quali l'alunno ha la possibilità di richiamare direttamente la calcolatrice virtuale di sistema dalla schermata in cui si trova.
Se l'esercitazione viene portata a termine senza commettere alcun errore, l'alunno ha poi la possibilità di giocare con un piccolo game incorporato nel programma stesso.
(Immagini ricavate da disegni in b/n di misegni.it).

Il programma è disponibile sul cd "Il mio software".

R. M.

Halloween si avvicina!...

20 ottobre 2011



Lo si apprezzi o meno, Halloween è ormai diventato un appuntamento irrinunciabile per tanti bambini e la raccolta di links proposta dal noto portale DIENNETI è veramente ricca di suggerimenti per reperire on line idee divertenti e creative da sviluppare in ambito scolastico o familiare. La raccolta di links si suddivide in varie e comode sottosezioni, fra le quali troviamo:

- Halloween: tradizioni e storia;
- Halloween: favole, fiabe, racconti, romanzi e filastrocche;
- Trucco, maschere e costumi spaventosi...

...e tantissimo altro!

R. M.

Una pizza con Piaget.

19 ottobre 2011



Di Angelo Rega e Massimiliano Schembri, segnalo volentieri il divertente e simpatico software “Diego Pizza Adventure”, che "permette di divertirsi con giochi di ispirazione piagettiana (teorie sullo sviluppo del bambino dello psicologo J. Piaget) e vuole essere uno strumento per stimolare alcune capacità cognitive di bambini di età compresa tra 5 e 9 anni di età. I giochi messi in scena riguardano  l’acquisizione delle relazioni spazio-temporali e del concetto di velocità; la capacità di costruire una serie, cioè l’abilita’di ordinare gli oggetti secondo una dimensione, e la capacità di creare corrispondenze fra elementi di serie diverse; aiuta a stimolare l’apprendimento del concetto di conservazione, secondo cui un liquido viene riconosciuto di quantità costante anche se e’travasato in recipienti di diverse forme e dimensioni; permette ai bambini di allenarsi con le capacità di trattare i quantificatori “tutti”e “alcuni”, applicati alle classi e alle sottoclassi di una gerarchia".



Per giocare / scaricare “Diego Pizza Adventure” cliccare qui



R. M.

C'è di CHE riflettere!

17 ottobre 2011




 



Il mio ultimo programma "C'è di CHE riflettere!" si compone di tre veloci esercitazioni di Grammatica Italiana che ruotano tutte intorno al pronome relativo "CHE".







Il primo esercizio vuol verificare la capacità dell'alunno di distinguere CHE pronome relativo da CHE congiunzione, riflettendo su una serie di 25 periodi accompagnati da altrettante immagini, spesso animate, sempre simpatiche e divertenti.






Il secondo esercizio riguarda le due possibili funzioni assunte dal pronome relativo CHE (soggetto o complemento oggetto?) all'interno di 10 periodi, sempre introdotti da immagini.






Il terzo esercizio chiede all'alunno di correggere una serie di dieci periodi in ciascuno dei quali il CHE pronome relativo è inserito in modo errato.
Per ogni esercitazione portata a termine senza commettere alcun errore, l'alunno ha la possibilità di giocare con un piccolo game incorporato nel programma stesso.

Il programma "C'è di CHE riflettere!" è disponibile sul cd "Il mio software".

R. M.

Si calcola di tutto!

15 ottobre 2011



Su Calkoo , partendo comodamente da un'unica pagina, si può trovare una trentina di calcolatori da utilizzare liberamente online così da soddisfare qualunque esigenza di calcolo si abbia. Solo alcuni dei calcolatori possono tornare utili nell'ambito della Scuola Primaria e della Secondaria di primo grado, tuttavia non mancano risorse di calcolo curiose, veramente particolari ed insolite.
Fra i calcolatori della sezione "Salute" è presente quello che calcola il cosiddetto B.I.M (indice di massa corporea), ma non quello che calcola il valore del colesterolo cosiddetto cattivo (LDL). Ricordo en passant che alcuni anni fa avevo assemblato entrambi questi calcolatori  in un unico, piccolo programmino.




R. M.

Via | Maestro Alberto

Occhio alle curve!

14 ottobre 2011



Sul sito "Sussidi didattici interattivi", il Prof. Giuseppe Bettati propone sotto forma di presentazione un'interessante risorsa su uno specifico argomento di geografia concernente le isoipse, o curve di livello, quelle linee ideali che uniscono tutti i punti alla stessa quota rispetto al livello del mare. Adatto agli alunni della Scuola secondaria di primo grado, la presentazione si snoda essenziale lungo un percorso in 5 tappe, tra immagini statiche, un'animazione (video Quick Time, occorre pazientare perchè è un po' lento nel caricarsi...), un esercizio e una mappa di Google con particolari funzioni.

R. M.

Una scuola "senza"?

13 ottobre 2011



Nella home del sito "BASE Cinque - Appunti di Matematica Ricreativa", curato dal Prof. Gianfranco Bo e qui spesso citato, si trova attualmente un interessante, gustoso e "provocatorio" intervento dello stesso curatore intitolato "La scuola che ci aspetta". Dopo una carrellata sulle aspettative che si nutrivano per il futuro della scuola italiana nel corso dei decenni passati, ecco nel prossimo futuro la scuola che ci aspetta:

"Se andremo avanti con i tagli come negli ultimi tre anni, la scuola del futuro prossimo sarà wireless, deskless, bagless, bookless, senza fili, senza banchi, senza libri...ma intelligente, impegnativa, libera: sono tutte cose che si possono avere quasi gratis. E' una sfida!".

C'è di che riflettere, non vi pare?



R. M.

Le bandiere degli Stati della U. E.

10 ottobre 2011




Il mio ultimo programma "Le bandiere degli Stati dell'Unione Europea", molto semplice, ha in prima battuta lo scopo di portare gli alunni a familiarizzare con le bandiere degli Stati che fanno parte dell'Europa Unita, ma nel contempo si prefigge di favorire anche un più sicuro riconoscimento della posizione di ciascun Stato sulla cartina muta del continente.







Infatti, dopo aver presentato le 28 bandiere in questione, secondo l'ordine alfabetico dei 27 Stati attualmente facenti parte dell'Unione, con in aggiunta la bandiera ufficiale della stessa U. E....









...il programma propone due Quiz di verifica:
nel primo quiz, l'alunno dovrà riconoscere la bandiera di volta in volta presentata cliccando sul nome dello Stato di riferimento, eventualmente riconoscendolo anche in base alla posizione occupata nella cartina muta;

 





    nel secondo, dovrà mostrare di riconoscere lo Stato di volta in volta evidenziato sulla cartina muta dell'Europa e quindi cliccare sulla corrispondente bandiera.  
Con 0 errori, in entrambi gli esercizi si avrà alla fine la possibilità di stampare alcuni disegni da colorare, ricavati da dipinti di celebri pittori europei.

Il programma "Le bandiere degli Stati dell'Unione Europea" è liberamente scaricabile dal mio sito "Software Didattico Free".

R. M.

Mille idee al nido.

9 ottobre 2011



Anche i piccolissimi del "nido", i loro genitori e le loro educatrici hanno i propri siti e blog di riferimento, come ad es. "Mille idee al nido". E dunque, una miniera di idee per esperienze concrete e coinvolgenti, scaturite dalla pratica educativa della curatrice del blog, ma pienamente trasferibili in ogni contesto. Da seguire!

R. M.

Il blog di "Dada pasticciona".

8 ottobre 2011



Segnalo volentieri "Dada pasticciona", il blog di Sabrina Boschi, alias Dada: questo è il modo simpatico con cui la chiamano i bimbi della scuola materna/infanzia in cui lavora. E di pasticci ne combinano davvero tanti! In questo Blog si troveranno i meglio riusciti e non solo... Una miniera di attività ed esperienze didattiche assolutamente coinvolgenti, adatte anche alla scuola primaria e  qui foto-documentate con immagini eloquenti, ma del tutto rispettose della privacy dei piccoli alunni.

R. M.

Facciamo un foglio di carta.

5 ottobre 2011



Eniscuola è un progetto che Eni ha avviato nel 2000 in collaborazione con la Fondazione Eni Enrico Mattei con l'obiettivo di fornire ai giovani informazioni di alto livello sulle tematiche dell’energia e dell’ambiente. Lo strumento principale di Eniscuola è il portale www.eniscuola.net, che conta oltre 1200 pagine di documenti, foto, grafici e tabelle, esperimenti, giochi e video.
"Realizziamo un foglio di carta" è appunto uno dei video presenti nella sezione Mediateca del portale e propone l'ormai classica attività di produzione di un foglio di carta riciclata.

R. M.

Il Gomitolo.

1 ottobre 2011



Segnalo volentieri "Il Gomitolo", un sito sicuro per bambini e ragazzi che permette di condividere le proprie idee per imparare tutti insieme a conoscere e a rispettare gli altri.
Come dice Gabriele Favrin, dello staff che cura il progetto, "il Gomitolo vuole aggiungersi al già ricco panorama di siti e social network per bambini e ragazzi per offrire uno spazio dove condividere le proprie idee e spingere i ragazzi a imparare a conoscere e rispettare il prossimo, tramite il dialogo, la partecipazione alle scelte e la condivisione di disegni e altre loro creazioni originali.
Tutti i servizi offerti sono gratuiti e pre-moderati, ovvero ogni contenuto viene verificato prima della pubblicazione.
Fra i servizi interattivi vi sono forum, bacheca, sondaggi proposti dagli utenti, profili, amicizie e regali virtuali. Non manca una sezione per colorare ed una di animali da scoprire tramite immagini esplorabili e altri contributi multimediali.
Ci sono anche uno spazio favole e racconti ed uno con interviste e articoli, entrambi aperti al contributo dei ragazzi.
Sono inoltre presenti rubriche di risposte ai problemi con i computer, la scuola e gli amici. Esiste anche un angolo per i dubbi religiosi curato da un sacerdote già impegnato nelle scuole e come capo scout. Da
poco abbiamo inoltre aperto una piccola raccolta di link a siti interessanti. Pochi ma buoni e soprattutto verificati nei contenuti per offrire solo mete sicure e interessanti.
E' presente una chat assolutamente sicura e controllata in ogni modo possibile ma nel contempo moderna con faccine grafiche animate, suoni e quant'altro.
Durante l'iscrizione o in un qualsiasi momento successivo i genitori possono chiedere che ai figli venga negato l'accesso alla chat consentendo loro comunque di fruire di tutti gli altri servizi offerti dal sito.
Il sito non comprende banner pubblicitari e si rivolge tanto a bambini e ragazzi quanto ad insegnanti, catechisti, assistenti sociali ed educatori. Gli adulti possono iscriversi ma non usare la chat, salvo accordi specifici per laboratori scolastici e altre iniziative speciali".

Per maggiori informazioni sul progetto e le norme di sicurezza adottate si segnalano queste pagine:
http://www.ilgomitolo.net/informazioni.html
http://www.ilgomitolo.net/sicurezza_e_regole.html

Un progetto senz'altro interessante e meritevole di attenzione sia in ambito scolastico che in quello familiare.

R. M.