Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Apprendere sull'apprendimento.

31 dicembre 2013


Una pregevole raccolta di 42 articoli sull'apprendimento nelle varie fasi dello sviluppo, flippati da Doriana Binotto.

Uno Schiaccianoci da ascoltare.

27 dicembre 2013


Il mio nuovo programma "Guida all'ascolto de 'Lo Schiaccianoci' di P. I. Ciaikovski" intende facilitare un approccio consapevole e guidato all'ascolto della celebre suite op. 71a del grande musicista russo. Risulta suddiviso in varie sezioni:
- La sezione "L'Autore" presenta una essenziale biografia di Ciaikovski.

- La sezione "La composizione" delinea brevemente la natura dell'opera proposta, le sue caratteristiche, la sua struttura.

Auguri a tutti!

25 dicembre 2013



La videogrammatica per tutti.

23 dicembre 2013


"Sgrammaticando", il canale di YouTube, con (al momento) 96 video, che può aiutare tutti nello STUDIO e nel RIPASSO della GRAMMATICA ITALIANA.

Il digitale nella scuola.

22 dicembre 2013


Il digitale nella scuola from Roberto Baldascino


Come costruire un Ambiente Integrato di Apprendimento: come creare una sinergia tra l'Ambiente Educativo-Didattico-Emozionale, l'Ambiente Virtuale-Tecnologico e l'Ambiente Fisico per il successo formativo e per l'innovazione didattica nella scuola
Dal SEMINARIO REGIONALE  "IL DIGITALE NELLA SCUOLA" organizzato dall’USR Abruzzo - L’Aquila, 18 dicembre 2013.

L'ultimo sonetto di Giuseppe Gioachino Belli.

21 dicembre 2013



150 anni fa come oggi, si spegneva il grande poeta romano, celeberrimo per i suoi sonetti in romanesco. Nel video, l'ultima sua composizione, nella mia "lingua madre" e poi in romanesco.

Le politiche scolastiche del dopo Pisa.

20 dicembre 2013



La recente presentazione dei risultati dell'Indagine PISA 2012 e le riflessioni del Prof. Tullio De Mauro:



Ma Babbo Natale c'è o non c'è?

19 dicembre 2013

Sul suo blog, Marco Barone si occupa del dilemma che attanaglia gli insegnanti (ma anche i genitori...) dei bambini delle prime classi di scuola primaria nel periodo pre-natalizio: raccontare o non raccontare loro la verità su Babbo Natale?

Bisogni Educativi Speciali? Li hanno tutti!

18 dicembre 2013


Dalla premessa al pregevole e utile ebook di Cecilia Iaccarino:

“Nella mia classe ci sono casi difficili, bambini che fanno fatica a stare attenti, altri stranieri con difficoltà di
linguaggio ...molti hanno difficoltà di apprendimento, ma non sono segnalati, poi ci sono quelli con il sostegno, e ad ogni ciclo sono sempre più numerosi ...”.
Con queste o espressioni simili, ho più volte sentito esprimersi gli insegnanti che sono nella scuola da più anni. Descrizioni di classi, che denunciano la difficoltà nell’utilizzare i tradizionali metodi di insegnamento e di gestione della classe, in condizioni così complesse e articolate. Questo il problema. Ho pensato di scrivere questo e-book:
• per proporti una possibile risposta al problema, che coniughi le esigenze didattiche degli insegnanti con i bisogni di apprendimento degli alunni,
• sollecitata dalle recenti circolari ministeriali in merito agli alunni con Bisogni Educativi Speciali, dove si fa esplicito riferimento alla necessità di prevedere interventi didattici compensativi e dispensativi, da parte degli insegnanti curriculari per gli alunni che rientrano nell’area delle difficoltàscolastiche (Circolare Ministeriale 06 marzo 2013).
La premessa fondamentale alla costruzione dell’attività è:
“Nel ruolo di alunni tutti abbiamo Bisogni Educativi Speciali”. 

Segnatevi i segnalibri natalizi!

16 dicembre 2013


Su Activity Village, una serie di simpatici segnalibri natalizi in inglese da stampare e personalizzare per un piccolo dono da insegnante ad alunni o da alunno a compagni. I soggetti sono vari: agnellini, topolini, pinguini, alberelli... tutto all'insegna del Natale... e dell'inglese.

Coltivare i sogni? Si può!

13 dicembre 2013


Al via la nuova edizione di Coltiva il tuo sogno, "...il progetto ludico didattico con finalità benefiche che ING DIRECT dedica alle scuole primarie di tutta Italia per scoprire l’importanza del risparmio, della progettualità e dell’uso consapevole delle risorse. La sesta edizione dell’iniziativa si presenta completamente rinnovata nei contenuti, in linea con le più recenti indicazioni del MIUR che nelle premesse delle Indicazioni Nazionali per il curriculum della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione sottolinea l’importanza che la scuola proponga 'situazioni e contesti in cui gli alunni coltivino la fantasia e il pensiero originale'. Coltiva il tuo sogno pone così al centro delle proposte di attività per l’anno scolastico 2013-2014 lo stimolo a esercitare la fantasia, il pensiero divergente, le competenze pluridisciplinari, per scoprire inedite opportunità di apprendimento e affrontare sfide inconsuete. Sviluppare il pensiero creativo significa preparare gli studenti a lavori che non esistono ancora, a tecnologie che non sono ancora state inventate, a risolvere problemi ad oggi non prevedibili. La creatività diventa quindi una vera e propria competenza che li aiuterà a superare le difficoltà di un futuro sempre più incerto...".

Nativi digitali o polli di batteria?

12 dicembre 2013

http://www.agendadigitale.eu/competenze-digitali/550_per-favore-non-chiamateli-nativi-digitali.htm
Per favore, non chiamateli nativi digitali via kwout

Su Agenda Digitale, la riflessione di Paolo Attivissimo sui cosiddetti nativi digitali:

"I dati indicano che stiamo rinunciando progressivamente agli elementi tecnici fondamentali che hanno permesso lo sviluppo della Rete, sostituendoli con un ecosistema hardware e software progressivamente sempre più chiuso. La mia preoccupazione è che tutto questo non crea nativi digitali. Crea polli di batteria.".





bab.la e il dizionario si espande.

5 dicembre 2013


bab.la è un portale linguistico che, oltre a vantare una vasta gamma di dizionari bilingue, presenta una varietà di strumenti utili all'apprendimento e/o al perfezionamento delle lingue straniere, atti a combinare l'approccio prettamente scolastico di un dizionario a quello più pratico e divertente di un test o un gioco, in maniera totalmente gratuita. Entrando a far parte della community di bab.la si può contribuire alla creazione del miglior dizionario italiano-inglese. Infatti, ogni volta che gli utenti suggeriscono nuove frasi o parole o traduzioni in italiano, il dizionario italiano-inglese del portale si espande. Crescendo così velocemente il  vocabolario inglese diventa di giorno in giorno più utile a tanti nuovi utenti. Così come le lingue, anche le interpretazioni e le traduzioni delle parole dall'italiano all'inglese si evolvono. Con il contributo degli utenti, dunque, il traduttore italiano-inglese di bab.la si arricchisce di tutte le più recenti interpretazioni e delle traduzioni più aggiornate dall'italiano all'inglese, ponendosi come un utile strumento linguistico in tutti i campi, compreso ovviamente quello scolastico.

Ocse-Pisa: scuola italiana? Luci ed ombre.

4 dicembre 2013



Andreas Schleicher, direttore del progetto Ocse-Pisa sulle competenze dei quindicenni: "Nonostante i tagli, la scuola italiana migliora, anche se permane il divario Nord-Sud".

Flauto a scuola? Sì, ma quello Magico!

3 dicembre 2013


Segnalo con immenso piacere la rubrica "L'opera spiegata ai bambini", curata dal musicologo Francesco Rocco Rossi e ospitata su "Che forte.it". Chi l'ha detto che la lirica non sia cosa per bambini e ragazzi? Anche il capolavoro lirico di Mozart, per dire, può essere da loro gustato, se ben guidati!

Ci vuole logica, in analisi.

2 dicembre 2013


Su "Ripassiamo insieme", tante occasioni per veloci, ma puntuali ripassi su svariati argomenti di studio.

A scuola con l'uccellino.

1 dicembre 2013


Su Prof Digitale, Alessandro Bencivenni espone in modo chiaro e convincente i motivi per i quali ogni docente dovrebbe usare Twitter, tenendo conto delle enormi potenzialità che il popolare social network dell'uccellino blu può esplicare in ambito scolastico e perfino sul piano didattico.

Scuola digitale? C'è un Piano.

30 novembre 2013


Su Garamond si parle del Piano Nazione Scuola Digitale (PNSD) del MIUR, che col Decreto Direttoriale del 25 novembre 2013 - Avviso per l’acquisizione e la valutazione di progetti formativi competenze digitali finanzia "azioni che consentano di formare i docenti ad un impiego consapevole dei linguaggi multimediali e dell’integrazione tra risorse cartacee e digitali in una logica di modularità e flessibilità, in risposta ai livelli differenziati, base ed avanzato, dei bisogni formativi delle istituzioni scolastiche".  
Le domande di partecipazione dovranno essere inviate dalle istituzioni scolastiche statali, sia singolarmente che in rete, di ogni ordine e grado entro e non oltre, le ore 14,00 del giorno 9 dicembre 2013, alla Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi, esclusivamente via PEC (posta elettronica certificata), all’indirizzo dgsssi@postacert.istruzione.it.

C'era una volta il Giornale per i bambini.

28 novembre 2013


Dalla sezione Audiolibri del portale Liber Liber, che proprio oggi compie 19 anni, un'antologia audio in vari formati di racconti e novelle d'antan tratti dalla rivista "Il Giornale per i bambini", diretta prima da Ferdinando Martini e poi da Carlo Collodi.
Eccone i titoli (in Mp3):

Alunni e BES: ultimi chiarimenti.

27 novembre 2013


Dallo Spazio informativo della Sezione DSA del sito del MIUR, è possibile raggiungere il recente documento "Alunni con bisogni educativi speciali (BES) - Strumenti di intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l'inclusione scolastica - Chiarimenti (del 22 novembre 2013).

Le bambine non giocano solo con le bambole.

25 novembre 2013



Questo spot della Goldie Blox mostra bambine alle prese  con una particolare macchina di Rube Goldberg, quelle bizzarre costruzioni a domino che assemblano tanti oggetti per ottenere una catena di azioni buffe, ingegnose e inutilmente complesse solo al fine di eseguire operazioni molto semplici (in questo caso, versare del tè in una tazza...). Il messaggio contenuto in questa parodia di una canzone dei Beastie Boys è chiaro: no agli stereotipi di genere; sì alle ragazze impegnate in attività che stimolino il loro intelletto anche nei campi della scienza, della tecnologia, dell’ingegneria e della matematica. Un messaggio del tutto in linea con le altre riflessioni da fare in questa giornata particolare...


Fare Scuola? Semplice!

23 novembre 2013


Su Scuola Semplice, è semplice trovare i migliori contenuti, libri e software didattici gratuiti, suddivisi in:
Corsi e Lezioni - Biblioteche digitali - Libri scolastici - Software didattici - Enciclopedie e dizionari - Contenuti da utilizzare - Database di risorse.
Una miniera di risorse per fare scuola oggi.

I quattordicenni? (Quasi) tutti online!

21 novembre 2013


Su Tecnica della Scuola: "Il 96,9 per cento dei quattordicenni ha un collegamento a Internet e il 43,5% di loro preferisce avere in dono l'ultimo smartphone al posto del motorino, agognato dalle precedenti generazioni...". "Oggi sono i cellulari intelligenti ad attirare i desideri di chi sta per finire le medie, sottolineando l'esigenza di una maggiore attenzione ai rischi connessi al propagarsi delle tecnologie tra i giovanissimi. Così l'educazione a un uso consapevole di Internet e delle più diffuse soluzioni di comunicazione non è più differibile. Sono i dati più significativi che emergono dalla terza tappa barese -dopo quelle di Genova e Catanzaro- del tour educativo dedicato alla tutela dei minori online, intitolato "Anche io ho qualcosa da dire", promosso da Telecom Italia. Nel corso degli incontri di questi giorni sono illustrati i risultati di una ricerca eseguita insieme al Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell'Università Magna Grecia di Catanzaro che, attraverso la voce degli interessati, ha permesso di valutare il rapporto tra le nuove generazioni e la Rete. Il campione di oltre 1.500 studenti dell'età media di 14 anni ha offerto uno spaccato sociale interessante. Le risposte ai 55 quesiti consentono di radiografare l'universo dei teenager e rilevarne interessi e tendenze. Solo il 52,9% dei ragazzi dice di essersi avvicinato ad Internet con la guida o l'aiuto di qualcuno e solo nel 4,1% dei casi l'ausilio è arrivato dalla scuola o dagli insegnanti. Circostanza che lascia pensare a un'inadeguatezza del sistema didattico e all'impreparazione del corpo docente a misurarsi sull'hi-tech...".

La scuola del futuro? C'è già!

20 novembre 2013



Per la settimana dedicata al Futuro del Sapere, Agostino Quadrino di Garamond ospite del convegno LA SCUOLA DIGITALE indica le caratteristiche di apertura, collaborazione e pluralismo della scuola del futuro, che peraltro è già possibile praticare oggi.

Gatti, topi, muli, spighe...Ma quanti?

18 novembre 2013


Sull'appena nato UNCLEPETROSBLOG, dedicato all'informatica e alla matematica (anche) ricreativa, il più antico problema/gioco matematico in cui occorre contare persone, animali e cose. Si tratta del "problema n.79 del papiro di Rhind.Il papiro di Rhind è il più esteso papiro egizio di argomento matematico giunto fino ai giorni nostri... Il testo tradotto recita così:
In una proprietà ci sono 7 case,
in ogni casa ci sono 7 gatti,
ogni gatto acchiappa 7 topi,
ogni topo mangia 7 spighe di grano,
ogni spiga dà 7 hekat4 di grano.
Quante cose ci sono in tutto in questa storia?...".

Già: quante sono? Beh, dipende...

Troppo tardi? Negli anni '60 non lo era.

15 novembre 2013


Su Rai Storia, oggi si ricorda che il 15 novembre 1960 andava in onda "la prima puntata della nuova trasmissione televisiva Non è mai troppo tardi. Il programma, condotto dal maestro Manzi, è un corso di alfabetizzazione per adulti.
Realizzato in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione, il programma vuole consentire agli adulti analfabeti di conseguire la licenza elementare.
Nel 1960 ben 35.000 persone ottengono l’agognato diploma. Proseguito con diversi cicli sino al 1968, Non è mai troppo tardi viene soppresso quando aumenta notevolmente in Italia la frequenza alla scuola dell’obbligo".

Libro o risorse digitali? Il...Quadrino della situazione.

14 novembre 2013



Sabato 9 novembre si è tenuto a Pisa, presso la prestigiosa e storica sede della Scuola Normale Superiore il Convegno "Uno, nessuno, centomila. Libri di testo e risorse digitali per la scuola italiana in Europa", alla presenza del Ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza.
Ecco l'intervento di Agostino Quadrino, che presentava - fra le altre proposte di editori, dirigenti scolastici e docenti universitari che si sono alternati al microfono - le linee editoriali di Garamond che, come è noto, sono di superamento netto e definitivo della logica univoca e chiusa del "libro di testo", a favore della molteplicità di fonti e materiali digitali aperti e collaborativi che la Rete oggi rende possibile, intendendo la conoscenza didattica come un bene comune e non più soggetta alle regole artificiali della proprieta' privata, tendenzialmente monopoliste.

Tablet o PC? Dipende!

13 novembre 2013


Su SoloTablet, a confronto l'utilizzo dei nuovi dispositivi portatili e quello più "tradizionale" del PC da tavolo:
"...La retorica giornalistica e il marketing dei produttori di dispositivi mobili ha quasi cancellato una verità. Comperiamo meno personal computer e spendiamo più soldi in tablet e smartphone ma continuiamo a non poter fare a meno del nostro PC. L’affermazione è riferita a lavoratori della conoscenza in possesso di dispositivi mobili e desktop usati per le attività professionali e di produttività individuale. La realtà, in cui molti se non tutti potrebbero riconoscersi, è che la maggior parte del lavoro svolto con un computer,  è ancora oggi fatto con un personal computer...".

The Ocean's Magic Wonderland.

12 novembre 2013


Sul portale di RaiScuola, "Magic Wonderland", la serie di cartoni animati "... in HD, interamente in inglese, per un confronto-incontro con la lingua attraverso  un magico e irresistibile tuffo nel mondo della fantasia. Protagonista della serie è Ocean, una ragazzina coraggiosa e dal cuore buono che si trova improvvisamente ad affrontare le sfide poste da un passato misterioso...  Seguiamo le sue avventure in compagnia di Fabio e Zoe, che introducono ciascuna delle 26 puntate aiutando i ragazzi a orientarsi con l’inglese e a comprendere meglio la trama di questo accattivante viaggio tra pirati, magie e straordinarie creature...".

Sketchometry(a) dinamica.

11 novembre 2013


Su inpuntadidito, una scheda esaustiva nella sua essenzialità sul webware/app gratuito di geometria dinamica per tablets, LIM e computers.

10 anni di "Quadernone blu".

9 novembre 2013



Già attempato nonno di due bei nipotini, ho ancora una "creatura" che oggi mi compie 10 anni!... Si tratta di questo stesso blog, nato esattamente 10 anni fa, il 9 novembre del 2013. Riporto qui di seguito il primo post, il post del ...

Pronti? Via!
Diamo inizio al blog del "quadernone blu", dal colore della copertina che contraddistingue i quaderni di matematica nelle due classi terze della Scuola Elementare di Sannazzaro. Il maestro Renato userà questo spazio per tutta una serie di interventi destinati ai propri 55 alunni (!) e ai loro genitori: avvisi, segnalazioni, indicazioni didattiche, assegnazione di compiti e lezioni per casa, sintesi del lavoro di classe per alunni assenti, ecc. ecc. Alunni e genitori potranno intervenire cliccando su "commenti". Partecipiamo tutti insieme, maestro di matematica, alunni e genitori, a questa nuova avventura in rete. Speriamo di fare qualcosa di utile!

Dopo tre anni di vita, causa il mio pensionamento, il "Quadernone" nel 2006 cambia mission e target (per così dire...): da blog didattico pensato in prima battuta per i miei alunni, a blog di segnalazione di risorse e programmi utili per una didattica all'insegna delle nuove tecnologie (così si diceva un tempo...) e destinato dunque a docenti (e genitori di alunni) di Scuola dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo grado. 
Il "decenne" si avvicina dunque inesorabilmente a quell'età così critica e problematica dell'adolescenza: saprà l'anziano genitore sostenerlo e guidarlo con mano ferma ancorchè paziente ed amorevole? Ma!...

Descrivere / Ascoltare l'autunno.

8 novembre 2013

(by Rics 1299)

Da "Ciao bambini", un testo descrittivo da leggere e comprendere (dati visivi): I colori dell'autunno.
Da "Software Didattico Free", la mia "Guida all'ascolto de 'L'Autunno' di Vivaldi".

Indossare i colori in inglese.

7 novembre 2013



Dal canale video The Learning Station, una simpatica canzone da cantare e animare sui colori in inglese: "If You're Wearing Colors". 
Eccone il testo:

Eh, la Peppa (Pig)!

6 novembre 2013


Su Filastrocche.it, lo speciale relativo alla maialina Peppa Pig, la nuova beniamina dei più piccoli (ma anche no), con tanti disegni da colorare e libri da acquistare online.

Day vs Night.

5 novembre 2013



Splendido corto della Pixar, da vedere coi ragazzi e rifletterci su...

DSA-ADHD: CE la POSSiamo fare!

4 novembre 2013


Previa iscrizione (gratuita) al sito di CePoSS, un ebook introduttivo di 33 pagine su "DSA - ADHD, Comportamenti problema".
Indice dell'eBook:

Ciao CiaU!

3 novembre 2013

http://www.ciaublog.blogspot.it/
CiaU via kwout

Salutiamo CiaU, un blog ricchissimo di attività, risorse, lezioni e notizie di educazione musicale per l'infanzia creato ed aggiornato da Ugo Valentini.

Tra scuola e famiglia, ancora troppa carta!

2 novembre 2013

Su Repubblicca.it, si commentano i risultati di un'indagine sulla comunicazione tra scuola e famiglie realizzata da Kion, società del Cineca specializzata in tecnologia per la didattica, coinvolgendo 420 presidi di istituti di ogni ordine e grado. Stando ai risultati, "...quasi tutti i dirigenti (97%) sono al corrente della legge (135/2012) che prevede, oltre all'obbligo di introduzione del registro elettronico, anche l'invio delle comunicazioni agli alunni e alle famiglie in formato elettronico per l'anno 2013-2014, e ben conoscono l'impatto positivo della comunicazione digitale scuola-famiglia, capace di "avvicinare docenti e genitori" (secondo il 32%) o di "fare maggiore chiarezza" (34%). Tuttavia, accanto a modalità di comunicazione "prevalentemente cartacee" (31%), l'uso della tecnologia digitale è ancora limitato e il 69% degli intervistati ricorre alla "comunicazione digitale" (il 46% insieme alla carta, il 23% in "modo prevalente") utilizzando il sito web della scuola (48%) e la posta elettronica (40%), con percentuali minori per sms (8%) e gestionali per la scuola (2%). "E' un approccio - spiegano i ricercatori - che resta ancoràto a uno schema in cui la scuola è il soggetto 'erogatore di comunicazioni' a cui l'utente deve adeguarsi, senza una logica di reciprocità e di personalizzazione...".

Nuovi giochi da vbscuola.

1 novembre 2013


Su Vbscuola, nuovi giochi didattici di strategia e orientamento spaziale, crucipuzzle, solitario con carte, adatti a bambini dai 6-7 anni in su.

Halloween e il pandolce delle fate.

31 ottobre 2013


Su FattoreFamiglia, dopo un'approfondita scheda sulla ormai anche da noi celebre festa, una delle Fiabericette di Rosa Tiziana Bruno: il Pandolce delle Fate.