Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

LIM in classe per i nativi digitali.

28 febbraio 2013


Sul blog "La LIM e i nativi digitali", a cura di Brunella Beato, docente di scienze matematiche presso il Comprensivo di Vignole Borbera (Al), un prezioso elenco di links a risorse per la didattica con particolare riferimento all'uso della LIM in classe.

Ti conosco, dislessia!

27 febbraio 2013

"Dislessia? Io ti conosco" è un progetto di comunicazione nato con i seguenti obiettivi: 
 - trasmettere la conoscenza della dislessia; 
- sconfiggere l'ignoranza e l'ostruzionismo verso questa difficoltà; 
 - permettere a tutti i bambini e ragazzi dislessici di avere diritto al successo scolastico.
- See more at: http://dislessiaioticonosco.blogspot.it/#axzz2M4g5aple

A passeggio nei grafi.

26 febbraio 2013


Da BASE Cinque - Appunti di Matematica ricreativa: "...Sapreste disegnare la figura con un solo tratto di penna, senza mai staccare la penna dal foglio e percorrendo ogni segmento una sola volta? Una difficoltà in più: ad ogni incrocio dovete cambiare direzione.
Se ci riuscite, avete fatto un cammino euleriano (da Leonard Euler).
Definizione. Un cammino euleriano sopra un grafo è un cammino che passa per tutti i suoi archi una e una volta sola...".
Dopo il salto, una risposta animata di Ivana Niccolai:

Con la pancia o con la testa?

24 febbraio 2013


Su FQtv, videointervista a Tullio De Mauro, che dice:

Più della metà degli italiani ha difficoltà a comprendere l’informazione scritta e molti anche quella parlata”. 

Il quadro delineato dal celebre linguista sull’analfabetismo di ritorno della nostra popolazione ha influenze negative anche sul grado di consapevolezza con cui gli elettori si recheranno alle urne oggi e domani: “Molti sono spinti a votare più con la pancia che con la testa”.

Buone nuove da LIM.news.

23 febbraio 2013


"LIM.News è un appuntamento online periodico che DeAgostini Scuola progetta e sviluppa in collaborazione con il CREMIT (Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media, all’Informazione e alla Tecnologia) dell’Università Cattolica per fornire agli insegnanti un’opportunità di formazione sul piano della cultura tecnologica e della didattica con la LIM (Lavagna Interattiva Multimediale).
Gli interventi pubblicati non saranno soltanto contributi di carattere teoretico, ma terranno conto delle esperienze concrete degli insegnanti, delle loro esigenze. 
In ogni numero troverete:
  • un editoriale del prof. Rivoltella, direttore del CREMIT e coordinatore di LIM.News, che avrà il compito di costruire un percorso trasversale di riflessione sugli aspetti didattici della LIM;
  • un tema monografico, sviluppato attraverso tre rubriche fisse: Metodi (contenente indicazioni operative sul tema in oggetto), Strumenti (schede operative e altri materiali da usare in classe), Dal vivo (contenuti in download da usare con la LIM);
  • indicazioni bibliografiche e sitografiche per l’approfondimento...".
Via | Tuttoprof

Ascolta, si fa fiaba...

22 febbraio 2013


Su "Fantasticamente" di Rai Radio 1, "...una originale iniziativa a favore del libro, un utile supporto alle categorie disagiate in collaborazione con l'Unione Italiana Ciechi ed il Patrocinio di Pubblicità Progresso:
I racconti brevi dei grandi della letteratura da ascoltare o scaricare dal sito, grazie alla voce di Cinzia Tani...".
(Links attivi nell'immagine sopra).

Dislessia? Un software ePico!

21 febbraio 2013



"ePico! è il nuovo software compensativo
di Anastasis per gli studenti con dislessia della scuola Media, delle Superiori e oltre.E’ il risultato di 12 anni di esperienza e ricerca nei software compensativi e nelle modalità di apprendimento ed è stato ideato non solo per compensare le difficoltà di lettura, scrittura e calcolo, favorendo l’autonomia nell’apprendimento e nell’esecuzione dei compiti scolastici. ePico! ha cinque Ambienti specifici per la lettura, la scrittura, lo studio e l’organizzazione delle informazioni, tutti utilizzabili con la sintesi vocale Loquendo™. La sua flessibilità e l’interazione tra gli ambienti consentono illimitate possibilità d’uso e soprattutto di poter applicare il proprio metodo di studio"...

Certo, il software di Anastasis è a pagamento, ma scaricando la versione di prova si hanno ben 30 giorni di tempo per valutarlo adeguatamente.
Download della versione dimostrativa

Che ci fanno i genitori su Facebook?

19 febbraio 2013


Su Pionero Digital Innovation, un'interessante infografica che "riassume i risultati di una ricerca condotta dall’Education Database Online e intende rivelare le reali ragioni per cui gli over 40 si iscrivono al più popolare social network. Non più il desiderio di riallacciare vecchie amicizie o mantenersi in contatto con i colleghi, ma la volontà di controllare le azioni e gli stati dei propri figli costituisce la motivazione che muove praticamente la metà dei genitori presenti su Facebook, con aumento dal 50% al 72%, dal 2010 al 2012, nel numero di mamme americane  iscritte. Quasi la metà dei genitori iscritti monitora con cadenza quotidiana la bacheca dei figli e uno su tre lo fa almeno 4 volte alla settimana rivolgendo particolare attenzione agli aggiornamenti di stato, ai post che gli amici inseriscono in bacheca e alle foto taggate; solo l’1% risponde di non preoccuparsi di tutto ciò.
Il 65% dei ragazzi americani al di sotto dei 13 anni,  iscritti a Facebook, dichiara di avere tra gli amici i propri genitori; mentre la percentuale si abbassa al 40% al raggiungimento dei 20 anni...".

Rovesciamo la scuola!

18 febbraio 2013


Da Flipped classroom di Laura Antichi e Virginia Alberti:

"'Flipped Cassroom' significa 'Classe capovolta'. Sfrutta le tecnologie per il lavoro a casa: lo studente non ascolta le lezioni in classe, ma a casa. Le lezioni sono audio, video, testi elettronici assegnati dal docente. In classe, il docente, liberato dalla lezione, segue gli studenti nell'approfondimento degli argomenti studiati a casa e avvia discussioni sui temi affrontati. Viene innescato un processo di padronanza per raggiungere conoscenze attive, pratiche, condivise. La classe diventa una 'Comunità di pratica'".
Sulla "classe capovolta" si veda anche il post di Gianni Marconato "Cosa succede se rovesciamo la scuola?" su Apprendere (con e senza le nuove tecnologie.

DSA: strumenti per compensare e dispensare.

17 febbraio 2013



Quali strumenti si possono utilizzare per gli alunni che presentano disturbi di apprendimento? Lo vediamo insieme a due logopediste Asl di Roma, Tecnici AID (Associazione Italiana Dislessia).

Un tempo c'era un tempio...

16 febbraio 2013



"Un antico tempio costruito almeno 5.000 anni fa è stato scoperto nel sito archeologico di El Paraiso, uno dei più importanti e più grandi del Perù, a circa 40 chilometri a nord est di Lima. Se la collocazione temporale venisse confermata questa diventerebbe la più antica struttura scoperta nel mondo...".

Via | La Repubblica.it

Per la dislessia: tutto in punta di...pen drive.

15 febbraio 2013


"Il progetto PcInTasca Dislessia propone di racchiudere in una pen drive, dal valore di pochi euro, una serie di programmi open source e free che non vengono installati sul computer ospitante, ma possono essere utilizzati direttamente dalla pen drive. Questo permette agli alunni a non essere vincolati alla macchina su cui sono installati i programmi specifici, ma idealmente possono utilizzare qualsiasi computer (casa, scuola, biblioteca ecc.) che abbia una porta usb e un sistema operativo Windows (il più diffuso)...".

button_1

Il ciclo dell'acqua in stop-motion.

14 febbraio 2013


Revolution ( Life Cycle of a Drop of Water). from chris turner on Vimeo.

Nel video in stop-motion di ,  il ciclo dell’acqua animato sulle pagine di un libro pop-up.

Troppi partiti? No: troppe partizioni!

13 febbraio 2013


Su BASE Cinque - Appunti di Matematica ricreativa, il generatore (in Javascript) di partizioni intere, rappresentazioni di numeri come somme di interi minori o uguali ai numeri stessi. Quante sono, ad esempio, le partizioni di 5? Sono 7, eccole: 5 = 5 + 0 = 4 + 1 = 3 + 2 = 3 + 1 + 1 = 2 + 2 + 1 = 2 + 1 + 1 + 1 = 1 +1 + 1 + 1 + 1.
Pericoloso inserire numeri maggiori di 29: si avrebbero liste lunghissime di partizioni: 100, ad es., ne ha 190569292!...
(Salvando la pagina col generatore in locale, si può utilizzare lo stesso anche offline).

L'analisi logica, che stella!...

12 febbraio 2013



Nello Spazio DSA del sito Scuola e dintorni dell'insegnante Rossana Cannavacciuolo, è pubblicato lo Schema a stella per l’analisi logica di Maria Montessori (da stampare) e una rielaborazione dello stesso, sotto forma di libretto interattivo con collegamenti a pagine con esempi e file audio, in duplice versione: da utilizzare online e da scaricare per un utilizzo offline.

KIT PC DSA.

11 febbraio 2013


KIT PC DSA è una raccolta di software, informazioni e video-guide per i PC dei ragazzini dislessici. L'obiettivo è aiutare famiglie, ragazzini e insegnanti "a districarsi nelle proposte di utilizzo delle NuoveTecnologie compensative; e avere conoscenze su quello che nel mondo della informatica si può reperiregratuitamente. Software e attività di qualità per aiutare i nostri ragazzi a promuovere le loro caratteristiche personali e avere successo anche a scuola". I collegamenti dove è possibile scaricare i materiali:

Musica, maestri!

10 febbraio 2013


Nel blog La Teca Didattica, curato da Bisia (Silvia Di Castro), si possono trovare proposte didattiche, progettuali e laboratoriali, schede didattiche e lavori degli alunni. Particolarmente apprezzato il percorso didattico sulla musica "Rispondiamo a tono", che presenta giochi interattivi e schede stampabili dedicati alla teoria della musica:


(I links Stampabile qui sopra sono attivi e aprono direttamente i corrispondenti PDF)

Diverso da chi?

9 febbraio 2013


Il Progetto Diverso da chi? per una nuova cultura del rispetto "...vuole sensibilizzare il mondo della scuola ai diritti delle persone con disabilità, attraverso percorsi di conoscenza, elaborazione concettuale ed emotiva, utilizzando non solo strumenti didattici appositamente prodotti, ma anche avvalendosi dell’ausilio delle competenze umane e professionali delle principali associazioni dei disabili...".
Il progetto prevede:
- un kit didattico contenente 2 DVD con 15 cortometraggi per bambine/i, ragazze/i, che offrano spunti educativi e promuovano la conoscenza di alcune disabilità, anche allo scopo di proteggere i ragazzi disabili da possibili forme di bullismo, spesso perpetrate a scuola;
- una guida scritta per gli insegnanti, utile all’utilizzo dei dvd in classe
- dei laboratori teatrali coordinati dal gruppo teatrale Quelli di Grock per dare a studentesse e studenti dagli 8 ai 17 anni la possibilità di esperire un nuovo e modificato punto di vista sulle relazioni di gruppo attraverso il teatro;
-una ricerca con l’obiettivo di rilevare alcuni elementi di base delle condizioni attuali di inclusione ed interazione tra studenti con disabilità e non, valutando il gradimento e l’impatto emotivo/cognitivo del percorso di educazione e sensibilizzazione sugli studenti coinvolti.

Operare con le frazioni.

8 febbraio 2013


Sul blog Matematica scuola secondaria 1° grado (Matemedie), vengono proposte utili ed efficaci sintesi di concetti matematici (di aritmetica, geometria e algebra), corredate da esercizi (e relative soluzioni) visualizzabili e stampabili.

Via | Maestro Giampaolo

Il più grande numero primo (per ora...).

7 febbraio 2013


"Il matematico Curtis Cooper della University of Central Missouri, negli Stati Uniti, ha annunciato di avere identificato il più grande numero primo fino a ora calcolato. Il numero è composto da 17.425.170 cifre e se fosse scritto per intero in un file di testo di un computer occuperebbe circa 22,5 megabyte. Il nuovo numero primo, che per la precisione corrisponde a 257.885.161-1, ne ha superato uno identificato cinque anni fa dalla University of California di Los Angeles..." (e di cui avevo parlato qui).

Via | Il Post 

Sui numeri primi ( e tornando a dimensioni meno stratosferiche...) segnalo due miei piccoli software didattici:

Web e bimbi: i 10 comandamenti.


Su Il Sole 245 ORE, un "decalogo dedicato ai genitori, per accompagnare i bambini in una navigazione serena e sicura tra giochi, informazioni e siti educational".

A Venezia, a Venezia!

6 febbraio 2013



Nel filmato di Claudio Mortini, le maschere del Carnevale di Venezia, "uno dei più conosciuti ed apprezzati carnevali del mondo. E' diventato un grande e spettacolare evento turistico, che richiama migliaia di visitatori da tutto il mondo che si riversano in città per partecipare a questa festa considerata unica per storia, atmosfere e maschere. I giorni tradizionalmente più importanti del Carnevale veneziano sono il Giovedì grasso e il Martedì grasso, anche se le maggiori affluenze si registrano sicuramente durante i due fine settimana dell'evento".
Le sue origini:

In rete? Ragazzi sicuri!

5 febbraio 2013


Oggi si celebra il Safer Internet Day 2013 - giornata europea dedicata alla sicurezza in rete dei Ragazzi.
Nella sua prima edizione (2004) questa giornata ha coinvolto 14 nazioni, quest'anno verrà celebrata in 90 paesi.Il tema di questa edizione sarà: Responsabilità e diritti nella rete.

Guarda il video preparato dalla Commissione Europea:

Servono ancora i libri di testo?

4 febbraio 2013


Su Apprendere (con e senza le tecnologie), Gianni Marconato dice di no, cartacei o digitali che siano.

"...La mia convinzione è che per una didattica personalizzata (la sola ad essere efficace), ogni insegnante dovrebbe costruire da sé (meglio all’interno della propria community) le risorse che gli servono per sostenere il proprio insegnamento. Non necessariamente sviluppare ex novo, ma anche riutilizzare risorse prodotte da altre...".

Senti chi parla (inglese).

3 febbraio 2013


LanguageGuide.org è un vocabolario di lingua inglese per la scuola primaria, in cui le parole sono associate alle corrispondenti immagini e ai suoni (pronuncia). Posizionando il cursore su un'immagine o un testo, infatti, si potrà sentirli pronunciare ad alta voce.

Via | Maestro Roberto

Il muro: un bel problema!

2 febbraio 2013


Su BASE Cinque - Appunti di Matematica ricreativa, il problema del muro:

"C'era un piccolo lago, attorno al quale quattro uomini poveri avevano costruito le loro casette. In seguito quattro uomini ricchi costruirono le loro ville, come mostrato nella figura qui sotto.
Gli uomini ricchi volevano avere il lago tutto per sé, e incaricarono un costruttore di fabbricare un muro che escludesse le casette ma lasciasse a loro il libero accesso al lago.
Poiché i quattro uomini ricchi erano anche avari, chiesero che il muro fosse il più corto possibile.
Come dovrebbe essere costruito tale muro?".

La scuola dei robot.

1 febbraio 2013


Scaricabile in PDF, il volume 1 (per le ultime classi della materna e le classi 1ª 2ª e 3ª della scuola primaria) di "Robotica educativa", due manuali che propongono l’uso dei materiali Lego Mindstorms Education NXT che permettono la costruzione di infiniti modelli di robot che possono essere programmati sia in maniera elementare per eseguire movimenti essenziali, sia in maniera sofisticata mediante l’uso dei sensori forniti nel kit. Il software di riferimento è Micromondi EX Robotica.