Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Un grande piccolo principe.

31 luglio 2013


Il 31 luglio 1944, Antoine Marie Roger de Saint-Exupéry, lo scrittore e aviatore francese conosciuto nel mondo per essere stato l'autore del famoso romanzo Il piccolo principe, precipitò col suo aereo nel Mar Tirreno. Su Greta blu, la possibilità di (ri)leggere il suo capolavoro, che si rivolge ai piccoli e a quei grandi "che sono stati bambini ma non se lo ricordano piu'"...

Capitolo 1 e 2 Capitolo 3 e 4
Capitolo 5 e 6
Capitolo 7 e 8
Capitolo 9 e 10
Capitolo 11 e 12
Capitolo 13 e 14
Capitolo 15 e 16
Capitolo 17 e 18
Capitolo 19 e 20
Capitolo 21 e 22
Capitolo 23 e 24
Capitolo 25 e 26
Capitolo 27

Un bambino che assiste alla violenza la subisce.

30 luglio 2013



Questo video è frutto della consultazione di un gruppo di ragazzi e ragazze di Roma, coinvolti da Save the Children e dal Garante dell'Infanzia, sul tema della violenza alle madri a cui sono costretti ad assistere.
L'iniziativa si inserisce nel quadro del Progetto europeo Daphne III (Minori vittime di violenza assistita di genere in ambito domestico. Analisi dell'efficienza del sistema di protezione).
Scopri di più su http://www.savethechildren.it

A scuola col giubbotto antitaglio?

29 luglio 2013


Su Orizzonte Scuola, la notizia che "...in Inghilterra c'è stato un boom di vendite di giubbotti antitaglio, di quelli in dotazione ai poliziotti, ma non è la Polizia a comprarli, bensì gli insegnanti, soprattutto quelli delle scuole primarie...". 
Senza parole.

Gli studenti? 3 su 5 preferiscono testi cartacei!

28 luglio 2013


Su Tecnica della Scuola, si fa notare che "...3 studenti su 5 hanno dichiarato a Skuola.net di non essere per niente dispiaciuti del rinvio dei libri digitali a scuola. I ragazzi sembrano più conservatori di quanto si possa immaginare, ma evidentemente gli studenti preferiscono che i metodi di insegnamento restino così come sono...".

Compiti per le vacanze? No, letture!

27 luglio 2013


Su Il Sole 24 ORE, la proposta del ministro Carrozza: per le vacanze estive, invece dei soliti compiti, «...Sarebbe bello che a ogni ragazzo fosse fornita una lista di libri perchè selezioni le sue letture delle vacanze...».

Estate? A scuola!

26 luglio 2013

Su Repubblica.it, la proposta di Elena Cementero, responsabile Pdl per Scuola, Università e Ricerca: tenere le scuole aperte anche d'estate "...per far misurare gli studenti con discipline nuove e attività integrative, per organizzare corsi di recupero più approfonditi, per sperimentare modalità di insegnamento innovative e per valorizzare le attività sportive...".

I Pollicini digitali.

25 luglio 2013


Su La vita scolastica, il pregevole intervento di Marina D’Amato sulla generazione dei nativi digitali cresciuti per "immersione" nel mondo dei media. "...Potremmo chiamare questi bambini “pollicini” per l’uso che fanno dei loro pollici: per scrivere SMS, giocare alle consolle, usare schermi touch screen. Che cosa pensa questa generazione immersa nel digitale, che ha imparato a scrivere e a navigare nello stesso tempo, che ha più dimestichezza con il computer, Internet e gli SMS che con la tavola pitagorica e la grammatica o l’analisi logica, è una questione problematica. I bambini usano il computer mediamente meglio dei loro genitori e dei loro insegnanti e questo fenomeno è in se stesso un evento epocale perché altera i rapporti di autorità aprendo nuove questioni: sarà una generazione violenta, egocentrica, antisociale?".

Migliorare la lettura? Dipende dalla font.

24 luglio 2013


Su Pearson, Luciano Perondi e Leonardo Romei, dopo aver ricordato che "...La scelta ponderata di una font (il carattere tipografico) può avere effetti positivi sulla lettura. Non esiste però una font che sia valida per qualsiasi esigenza di lettura e DSA...",  presentano alcune delle caratteristiche che differenziano tra loro le font esistenti e rimandano a una font libera (TestMe, reperibile gratuitamente a partire da questo link (http://synsemia.org/2013/06/11/font-testme/), "che può servire come strumento di verifica delle caratteristiche potenzialmente capaci di migliorare le performance di lettura".  


Libri "aumentati" reciprocaMENTE.

23 luglio 2013


Su Romagna Mamma, il progetto reciprocaMENTE della cooperativa sociale Il Cerchio di Ravenna. Si tratta di una delle poche esperienze in Italia di centri specializzati in libri che usano simboli, immagini e disegni a supporto della lettura di bambini con problemi comunicativi.

Per la scuola? Seguire le indicazioni (nazionali)!

22 luglio 2013

http://www.indicazioninazionali.it/J/
Nel nuovo sito Indicazioni Nazionali per il curricolo dellea scuola dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione, si può:


  • Prelevare il testo delle Indicazioni Nazionali 2012 in formato word pdf odt per poterci lavorare con comodo;
  • Avere informazioni sul Comitato scientifico nazionale incaricato di indirizzare, sostenere e valorizzare le iniziative di formazione e di ricerca sull’attuazione delle Indicazioni Nazionali;
  • Trovare suggerimenti e collegamenti per reperire risorse didattiche utili per il lavoro dei docenti (con piacere ho visto collegamenti anche a risorse del sottoscritto e cioè a questo stesso blog e ai miei programmi di Software Didattico Free...) ;
  • Infine, a partire dal prossimo anno scolastico, vi si potranno trovare ambienti interattivi per dialogare e confrontarsi con altri insegnanti e altre scuole;

Libri di testo digitali? Neppure nel 2014!...

21 luglio 2013


Su La scuola siamo noi, Corrado Zunino dà conto del nuovo corso impresso al problema dell'introduzione dei libri di testo digitali (di cui si è appena parlato in questo post) da parte del Ministro Carrozza, che ha comunicato di recente agli editori: "...Fermiamo tutto, l’accelerazione impressa all’introduzione dei libri digitali è stata eccessiva, voglio prendere in mano la questione ed esaminarla a fondo. Deponete le armi...". Peraltro, l’Ocse, l’organizzazione che raggruppa i paesi industrializzati, aveva bocciato la lenta progressione della scuola digitale italiana ricordando che in Inghilterra, ad es., l’80 per cento delle classi è già attrezzata per il digitale...

Bufale chimiche? No, grazie!


Su Scientificando, Annarita Ruberto si occupa di hoax (bufale) spesso diffuse in rete da buontemponi, ma anche da veri e propri truffatori e delinquenti della disinformazione. Vengono riportati e accuratamente analizzati alcuni noti esempi di hoax chimici e non mancano indicazioni precise su come informarsi correttamente anche presso fonti online del tutto scientificamente attendibili.

Che vuol dire BOOT? E COOKIE? E FLAC?...

20 luglio 2013


Su Informatica libera - Istituto Majorana (Gela), Antonio Cantaro presenta una facile guida alle parole più usate in informatica. Il Glossario Informatico Facile, di Marco Morbidoni, intende diffondere il significato dei termini più comuni del mondo informatico, partendo da "Access point" per arrivare a "Zippare". Parecchie voci comprendono anche un link attivo per raggiungere eventuali approfondimenti su Wikipedia.
La guida è liberamente scaricabile sia in formato PDF che in formato ZIP.
Questa guida vuole essere un aiuto alle tante persone che hanno ancora difficoltà ad avvicinarsi alle tecnologie informatiche per l'uso quotidiano, della comunicazione e del lavoro. Nel rapporto 2012 dell'ISTAT, Cittadini e nuove tecnologie, si legge che il 43% delle famiglie dichiara di non possedere l’accesso a Internet perché non ha le competenze per utilizzarlo ...
Crediamo che diffondere il significato dei termini più ricorrenti nel mondo dell'informatica, possa costituire un piccolo ma utile, riferimento per molti.
- See more at: http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=2168&Itemid=1#sthash.NiIZRNFR.dpuf
Questa guida vuole essere un aiuto alle tante persone che hanno ancora difficoltà ad avvicinarsi alle tecnologie informatiche per l'uso quotidiano, della comunicazione e del lavoro. Nel rapporto 2012 dell'ISTAT, Cittadini e nuove tecnologie, si legge che il 43% delle famiglie dichiara di non possedere l’accesso a Internet perché non ha le competenze per utilizzarlo ...
Crediamo che diffondere il significato dei termini più ricorrenti nel mondo dell'informatica, possa costituire un piccolo ma utile, riferimento per molti.
- See more at: http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=2168&Itemid=1#sthash.NiIZRNFR.dpuf

No al rodarismo, W Rodari!


Su Education 2.0, Cesare Iacono Isidoro, ragionando qualche tempo fa sul rapporto fra la didattica italiana e l'opera di Gianni Rodari, così concludeva la sua analisi:
"...Per evitare che Rodari venga deprezzato, mistificato, o peggio messo in sordina, ciascuno di noi faccia la sua parte meglio che può; insegnanti, educatori, genitori, dimostriamo che la sua opera non serve soltanto a confezionare allegre storielle e filastrocche, ma che è stata e rimane una delle esperienze di innovazione pedagogica più brillanti, e allo stesso tempo genuine e praticabili, della nostra storia recente. Liberiamoci dal “rodarismo”, riprendiamoci Rodari".

Ricordo en passant che nel 2010 produssi personalmente una serie di programmi didattici dedicati alla memoria di Gianni Rodari nel trentesimo anniversario della scomparsa: un piccolo, ma sentito tributo all'inventore della grammatica più bella e coinvolgente che ci sia, quella "grammatica della fantasia" con cui egli invita(va) ogni bambino a mettere in gioco la propria creatività. Eccone l'elenco:

Testi digitali e editori: corsi e... ricorsi.

19 luglio 2013


Su La scuola possibile, Laura Lucci dà conto delle motivazioni che hanno spinto l'Associazione Italiana Editori (AIE) a presentare ricorso contro il decreto Profumo che impone ai collegi docenti l'adozione obbligatoria, dall'anno scolastico 2014/2015, di libri nella versione digitale o mista, partendo dalle classi prima e quarta della scuola primaria, la classe prima della scuola secondaria di I grado, la prima e la terza classe della secondaria di II grado. Il decreto prevede inoltre anche un abbattimento dei tetti massimi di spesa del 20%-30%, sempre dall'anno 2014/2015. A Laura Lucci, le argomentazioni degli editori paiono inutili e pretestuose, tanto più che "...Il sapere condiviso è già in rete, ci sono molte piattaforme di insegnanti che stanno facendo autoaggiornamento condividendo le loro esperienze, blog che versano materiale di altissima qualità. I libri in versione digitale che sta proponendo la vecchia editoria sono spesso degli aridi PDF, copia dei libri proposti precedentemente, ma la rivoluzione multimediale è già in atto; i ragazzi, gli insegnanti hanno bisogno di altro, i libri multimediali hanno video, immagini, schemi. E' un aereo che parte, o si sale o si rimane a terra. Ognuno deve fare la sua scelta!".

Piccoli Ulisse (migranti a 13 anni).

18 luglio 2013


Su D-la Repubblica.it, Ilaria Nigro scrive: "Save the Children avverte: il numero di minori che attraversano il Mediterraneo da soli per giungere in Italia continua a salire. Un viaggio sconvolgente. Ma dopo il loro arrivo cosa accade? Ecco la storia di 20 piccoli Ulisse...".

Qui i bellissimi disegni dei bambini migranti .

Facebook e adolescenti: il pericolo più grande.


Su Quipsicologia, il parere di Rosalia Giammetta, psicologa e psicoterapeuta, sul rapporto adolescenti-Facebook. Secondo la psicologa, contrariamente a quanto pensano solitamente i genitori, il pericolo più grande per gli adolescenti non sono gli adulti ma i coetanei, "altri adolescenti che si servono di Facebook per aggredire, offendere, umiliare. Il cyberbullismo è una eventualità che riguarda più di un adolescente su quattro ed è anche la cosa di cui gli adolescenti hanno più paura...".

Più lingue a scuola, meno pregiudizi.

17 luglio 2013


Su Repubblica.it l'appello dell'Accademia della Crusca e delle principali associazioni di linguistica a favore del plurilinguismo, importante fattore di crescita intellettuale e sociale: primo firmatario Tullio De Mauro. Si chiedono politiche adeguate, strumenti strutturali per insegnanti e formatori per combattere pregiudizi. E il ministro Kyenge risponde.

Che dicono i ragazzi su Twitter delle prove Invalsi?


Sul blog Sentimeter (Corriere della Sera), ancora sul  Rapporto Invalsi 2013, con un particolare riferimento alla novità di quest’anno: "...Invalsi ha deciso di indagare attraverso i social network quali opinioni, timori e speranze hanno nutrito gli studenti, e le loro famiglie, verso l’introduzione dei test di valutazione dell’apprendimento. E di Invalsi in rete si è in effetti parlato, e non poco: quasi 38 mila post tra Twitter e profili pubblici di Facebook, con un picco il giorno della somministrazione dei test, ovvero il 17 giugno. Ma quali sono stati i principali risultati?...".

44 anni fa: Mission Possible.

16 luglio 2013


Il 16 luglio di 44 anni fa "ha inizio la Missione spaziale Apollo 11, l’avventura che porterà l’uomo a toccare il terreno  lunare per la prima volta. “Un piccolo passo per l’uomo, un grande salto per l’umanità”. A compierlo è il comandante della missione, Neil Armstrong, il 20 luglio del 1969. Con lui nell’equipaggio, Micheal Collins ed Edwin “Buzz” Aldrin".

Studentesse del Nord? Brave!

15 luglio 2013


Ancora sui risultati delle prove Invalsi 2013, in una intervista (pubblicata su Panorama.it) al Prof. Alessandro Cavalli, docente di Sociologia all'Università di Pavia.

Matematica ricreativa sotto l'ombrellone.

14 luglio 2013


Ai lettori di BASE Cinque - Appunti di Matematica ricreativa, il curatore Prof. Gianfranco Bo assegna un "compito per le vacanze" veramente intrigante: cercare in rete la spiegazione dei 12 fatti più controversi della Matematica (ricreativa), magari partendo da qui: The 12 Most Controversial Facts In Mathematics
Buon lavoro!

Chi copia alle prove Invalsi?

13 luglio 2013


Su Skuola.net, ancora sui risultati delle prove Invalsi 2013, con un particolare riferimento al fenomeno del cheating (copiatura) durante le prove stesse.

Invalsi 2013: è andata così.

12 luglio 2013


Su Repubblica.it Scuola, la presentazione dei risultati dei test INVALSI 2013, con il divario fra Nord e Sud che si allarga, femmine migliori dei maschi, provincia di Trento al top...

Note al volo.

10 luglio 2013


Noteflight è un'applicazione online per scrivere musica avendo la possibilità di creare, visualizzare, stampare e ascoltare le proprie composizioni (con notazione musicale di qualità professionale) direttamente nel proprio browser. Possiamo quindi scrivere musica sul computer, tablet o smartphone e condividerla nel puro spirito 2.0 con altri utenti, o incorporarla nelle proprie pagine web. Ci si può iscrivere al servizio aprendo  un account gratuito, oppure abbonarsi a Crescendo Noteflight, la versione a pagamento di livello superiore.



Ebook e riviste gratis di scienze? Sì, grazie!

9 luglio 2013


Su Gravità Zero, una serie di links a risorse in rete che offrono ebook con particolare riguardo al settore scientifico, da scaricare liberamente.

Sboccia la vita (in timelapse).

7 luglio 2013



Quando la tecnologia incontra la Natura, che spettacolo!

La scuola del futuro? C'è già!



Sintesi delle osservazioni condotte da INDIRE sulle principali realtà europee di edilizia scolastica innovativa.

Declino cognitivo? No, se leggi e scrivi!

6 luglio 2013


Su Mamme Domani, si parla di una ricerca "...da poco pubblicato su Neurology, la rivista medica dell’American Academy of Neurology (AAN). Nella ricerca si evidenzia come le attività che coinvolgono e stimolano il cervello come la lettura e la scrittura (o altre attività simili) possano essere benefiche a tutte le età...". 

E per compagne di merenda, le Fate!

5 luglio 2013


Su Fattore Famiglia, la nuova rubrica La merenda delle fate offre "... il modo per riflettere, grandi e piccini insieme, esplorando le emozioni legate al cibo e interrogandosi sulla società, sulle relazioni umane. Spesso i bambini consumano cibi trasferiti direttamente dal supermercato al frigorifero, di cui non conoscono la vera provenienza. Da dove viene un uovo? E una fragola? Con cosa è fatta la pasta? E i pomodori crescono sugli alberi o in terra? Sembra quasi assurdo, ma dopo tanti progressi scientifici e tecnologici siamo quasi degli analfabeti del cibo. Ed ecco che le fiabe ci vengono in aiuto, proponendo riflessioni importanti, mai fuori moda. Offrono l’occasione per riunirci e parlare di cibo con i bambini, divertendoci. Nelle fiabe, infatti, c’è sempre il cibo che fa la sua comparsa in bella mostra. Il più delle volte è descritto in maniera dettagliata. Il fascino delle storie fiabesche è proprio questo: riuscire ad avvicinare il mondo reale a quello incantato, mostrando che non sono poi così dissimili...".
Abbinata alla prima fiaba proposta, la classica Spera di sole di Capuana, la prima Fiabaricetta: "La torta di pane".

Attenzione! Arrivano le LIM!...

4 luglio 2013


Sul suo blog, Mila Spicola, accennando al fatto che l’OCSE premia l’Italia per l’ambizioso progetto di informatizzazione delle scuole, pur in mancanza di mezzi sufficienti e con il persistente analfabetismo informatico di troppi docenti, pone una serie di domande cruciali: "... il problema, in tutto questo 'ambizioso progetto', son la scarsezza di risorse e l’applicabilità didattica dovuta all’analfabetismo informatico? Il problema è la capacità di utilizzo della tecnologia da parte degli insegnanti? Oppure le domande che dovremmo porci e porre a chiunque sono ben altre? Quali sono i presupposti pedagogici e didattici su cui si basa questo 'ambizioso progetto di informatizzazione delle scuole?' Si conoscono gli effetti sull’impoverimento del lessico e del ragionamento logico (e dunque del pensiero) che sta causando su scala mondiale (ragazzi o adulti poco conta) la digitalizzazione della comunicazione e dell’acquisizione cognitiva? Non mi riferisco all’ Ocse,  ma ai colleghi e a me. Sappiamo oggi quali rimedi possiamo assumere per tale pericolo? Siamo consapevoli di tale pericolo?...".

Il calcio giovanile e i suoi valori.

3 luglio 2013



Un bel video sui valori del calcio giovanile, quei valori che l'"altro calcio" spesso sembra aver dimenticato...

Andrò in prima!


Su Ciao bambini, tante schede di pregrafismo per gli alunni della Scuola dell'Infanzia e per i bambini che frequenteranno la classe prima della Scuola Primaria.

Scuola digitale? Solo con prof digitali!

2 luglio 2013


Su Blog Scuola di Io Donna, si parla tra l'altro del "progetto Smart Future: a partire dal prossimo anno scolastico ed entro il 2015, Samsung realizzerà classi digitali in 300 scuole italiane, le prime 50 già entro la fine di quest’anno. A seguire il percorso di formazione degli insegnanti e a occuparsi dei contenuti sarà un Advisory Board  formato da esperti del settore come Dianora Bardi, fondatore del Centro studi Impara digitale e prof di Lettere al liceo Lussana di Bergamo. 'Se la tecnologia è solo uno strumento per prendere appunti rapidamente o viene usata per gli e-book allora sono d’accordo: non serve a niente” è la provocazione. “Se il prof fa la sua solita spiegazione dalla cattedra per due ore, i ragazzi usano il tablet per giocare..'.”.

Creiamo con Crayola!

1 luglio 2013


Su Filastrocche.it, lo speciale Coloriamo con Crayola, tante proposte di attività grafiche e creative da effettuare su carta oppure online.