Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Geometria con le dita.

30 settembre 2013


Su "Osmosi delle idee", la presentazione di Sketchometry, un nuovo strumento di Geometria Dinamica Interattiva da usare direttamente online e pensato soprattutto per gli schermi tattili, sui quali tracciare con le dita linee (vedi 1° video) o cerchi (2° video) è un gioco da ragazzi...






Allenarsi nei calcoli con un A.N.G.E.LO.

29 settembre 2013


Su BASE Cinque - Appunti di matematica ricreativa, l'Allenatore Numerico Generale e LOquace del Prof. Gianfranco Bo, in javascript. E' possibile scaricare la pagina in locale e utilizzarla anche senza essere collegati a internet.

Libro di testo digitale? Calma e gesso...

28 settembre 2013


Dal sito dello SNALS: Libro digitale? Attuazione graduale dal 2014/2015.


"...il collegio docenti PUO' adottare...". Adelante, Pedro, con juicio.

Sempre più competenze!...

27 settembre 2013


Su BASE Cinque - Appunti di Matematica ricreativa, il Prof. Gianfranco Bo ricorda come, nelle varie indicazioni programmatiche succedutesi negli ultimi 50 anni, il termine competenza/e sia comparso da 0 volte  (1963) a 109 (2012): "Il messaggio è chiaro: siamo nell'era della didattica per competenze. Da circa 7 anni. L'ha raccomandato il Parlamento Europeo nel 2006. Ma cos'è la competenza matematica?".
"Boh!..", risponde Bo : ), ma intanto rende disponibile una bozza di programmazione relativa al primo anno di secondaria di primo grado... (Links attivi nell'immagine sopra).

Cantando s'impara in English.

26 settembre 2013

Con le simpatiche canzoncine di Preschool Learning Fun, è facile e divertente imparare in inglese...


...le lettere dell'alfabeto...




...i giorni della settimana...




... i mesi dell'anno e tanto altro ancora! Very nice!

Autunno: voglia di foglie.

25 settembre 2013


Su  Childrens library, tanti bellissimi e originali esempi di composizioni di foglie pubblicate originariamente sul libro "Leaves", dell’iraniano Mehdi Mo’eeni. Le composizioni sono raggiungibili direttamente dall'immagine sopra, cliccando sul bordo inferiore di ciascuna miniatura.

La grammatica italiana in un flash.

24 settembre 2013


Grammatica Web della  Loescher è una risorsa online in flash che mira a far comprendere la Grammatica italiana in modo divertente. E' pensata per gli alunni della primaria e della secondaria di primo grado, ma può tornar utile anche agli alunni stranieri nei loro primi approcci alla lingua italiana. Il laboratorio interattivo propone quiz vari su Fonologia, Sintassi, Morfologia, Arricchimento lessicale e altro ancora.

Via | Tuttoprof

Guarda che Luna (fronte/retro)!...

23 settembre 2013



Video in time-lapse della NASA di una rotazione completa della Luna (quindi anche con le parti che dalla Terra non si vedono mai), ottenuto utilizzando riprese effettuate dal veicolo spaziale Lunar Reconnaissance Orbiter.

Le foto astronomiche dell'anno.

22 settembre 2013


Su "Le Scienze", una galleria fotografica con gli scatti astronomicci migliori dell'anno, "premiati quest'anno per l''Astronomy photographer of the year', il concorso di fotografia astronomica promosso dal Royal Observatory di Greenwich: dalla Via Lattea all'Ammasso del Trapezio, senza trascurare la nostra Luna e due eventi eccezionali come il transito di Venere e un'eclissi solare totale...". 

Espressionismo matematico.


Dal sito A&A del collega Adriano Agostini è possibile scaricare, tra i tanti programmi di matematica proposti, alcuni software specificamente dedicati alla risoluzione di espressioni: con numeri naturali / decimali e con le 4 operazioni e le potenze; con le frazioni; con numeri relativi e la radice.

Scuola 2.0: l'Italia frena? La UE accelera!

21 settembre 2013


Su Key4biz, si sottolinea il fatto che "...mentre l'Italia fa un passo indietro nella digitalizzazione delle scuole con il Decreto approvato dal CDM il 9 settembre (Leggi Articolo Key4biz), la Ue chiede ai Paesi membri di accelerare". Attraverso l''Opening up Education' la UE "propone misure a livello europeo e nazionale, come aiutare insegnanti e studenti di tutte le età ad acquisire competenze digitali e nuovi metodi di apprendimento. L'iniziativa, spiega ancora la Ue, punta anche a sostenere lo sviluppo e la disponibilità di 'risorse educative aperte'...".

Tablet & C. antidislessia.

20 settembre 2013


Su La Stampa.it si parla di una ricerca pubblicata sulle pagine della rivista PLOS ONE ad opera dei ricercatori dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics di Cambridge (Massachusetts, Stati Uniti), secondo la quale leggere attraverso questi nuovi strumenti migliorerebbe i sintomi del disturbo della dislessia. 
"Perché i bambini dislessici leggono meglio con questi strumenti? La spiegazione dei ricercatori è molto semplice ed è strettamente legata alla capacità visiva: attraverso i tablet è possibile visualizzare righe molto corte. La presenza di poche parole aiuterebbe il lettore a concentrarsi sui singoli vocaboli evitando distrazioni dovute alla presenza di troppo testo".  

Il digitale? Effetti sia positivi che negativi!

19 settembre 2013


Su Education 2.0, Rosa Tiziana Bruno offre riflessioni e suggerimenti per utilizzare gli strumenti digitali in modo sicuro, in ambito sia scolastico sia familiare. "...Se è vero che bambini e ragazzi utilizzano sempre più gli strumenti digitali, a casa e a scuola, dobbiamo prendere atto che siamo di fronte a un cambiamento epocale. Non per via dell’avanzamento tecnologico, che sostanzialmente era ed è prevedibile, bensì perché il cambiamento riguarda, secondo quanto affermano le recenti ricerche scientifiche, addirittura il funzionamento del cervello umano...". E detto cambiamento, occorre prenderne coscienza, comporta effetti sia positivi che negativi...

Alunni multimediali in classe? Si fa così.

18 settembre 2013


Su EricksonLIVE, "A scuola con i bambini multimediali", di Anna Paolella, un volume liberamente scaricabile (previa registrazione) che delinea gli aspetti psicosociali e pedagogici della comunicazione telematica e che  introduce ai mutamenti introdotti dalla comunicazione telematica stessa nella scuola: "se la formazione e la socializzazione si allargano dalla classe agli ambienti virtuali, in cui ciascun componente è al momento stesso destinatario e mittente dei messaggi, la comunicazione didattica non si determina più lungo la direttrice obbligata della presenza uno-molti, ma segue la dinamica della contemporaneità e della multiutenza".

Bit-bum-bam: tecnologie per un insegnamento a 360°.

17 settembre 2013


Segnalo volentieri l'iniziativa proposta su Bit-bum-bam avente "l'obiettivo di sostenere concretamente i progetti che, tramite la tecnologia, aiutino i più piccoli a crescere. Applicazioni, software, infrastrutture e strumenti che svolgano un ruolo importante nello sviluppo delle nuove generazioni...". Lo scopo è quello di "dare visibilità ai progetti legati all'educazione che coinvolgono le nuove generazioni e idee innovative per l'insegnamento a 360°. Il filo conduttore è il ruolo della tecnologia vista come strumento positivo utile all'educazione, alla crescita e al sostegno delle nuove generazioni...". "...Il vincitore sarà selezionato fra tre finalisti, scelti anche in base ai voti della community. I progetti finalisti avranno a disposizione 5.000 € da spendere in beni e servizi per realizzare la propria idea e saranno seguiti per due mesi da iStarter, un incubatore e acceleratore di idee. Il vincitore riceverà ulteriori 25.000 € da spendere in beni e servizi per finalizzare il proprio progetto. Inoltre, sarà affiancato per 6 mesi, sempre da iStarter...".
Tre le categorie di progetti previste: per crescere   per integrare   per imparare.

Sfogliare la dislessia? Si può fare!


Dislessia-Dsa è un libro da sfogliare online che riporta una serie di preziosi "appunti per iniziare a conoscerla meglio" a cura di Angela Bedini.

Fare musica? Sviluppa il cervello!

16 settembre 2013


Da un test effettuato presso la Concordia University di Montreal "... è emerso che coloro che avevano cominciato già da bambini a dedicarsi seriamente allo studio di uno strumento musicale avevano sviluppato un numero più alto di connessioni cerebrali...". 
Personalmente penso che lo studio di uno strumento musicale vada senz'altro incrementato nell'ambito della scuola primaria, anche se sono noti gli ostacoli che da sempre si frappongono alla diffusione della pratica musicale nelle nostre classi. Tuttavia credo vada sottolineata anche l'importanza del mero ascolto musicale guidato, pratica alla portata di ogni docente che si avvalga magari del supporto di precise indicazioni didattiche e di sussidi concepiti allo scopo ormai facilmente reperibili, anche in rete. Io stesso ho sviluppato in passato piccoli software di educazione all'ascolto musicale che potrebbero offrire semplici linee guida e materiali utili alla pratica in questione. Si vedano ad es. questi miei programmi:

Alunni somari? Colpa dei docenti!

15 settembre 2013


Da Repubblica.it, la polemica sulla norma che istituirebbe corsi obbligatori per quei docenti i cui alunni ottengano pessimi risultati ai test Invalsi: "...La sostanza della norma è che in quelle scuole dove i risultati dei test Invalsi sono 'meno soddisfacenti', cioè inferiori alla media nazionale, gli insegnanti si devono sottoporre a un programma di formazione obbligatoria che avrà il compito di aumentare le conoscenze e le competenze degli alunni, ma anche di incrementare le competenze di gestione, di programmazione e informatiche dei docenti...". 

You Geogebra Tube.


Segnalati dalla collega Renata in un commento al post precedente, ecco i materiali caricati da Giovanna su Geogebratube.

GeoGebra...vi in geometria!

14 settembre 2013


Tantissimi esercizi di geometria e Matematica realizzati con il famoso software.

L'educazione? Poco in prima pagina!

9 settembre 2013

Su Smartweek, si parla del pochissimo spazio dedicato dai media, soprattutto italiani, al tema dell’educazione. Il ritardo dei mezzi di informazione italiani nel campo della formazione emergerebbe anche "...dallo scarso spazio dedicato nelle prime pagine (solo il 5,7%) e dall’assenza (o quasi) di giornalisti specializzati nel settore, anche a causa delle eccessive burocratizzazione e sindacalizzazione nel campo dell’educazione nel Belpaese. Questo ha fatto sì che la maggior parte delle attenzioni dei media si siano concentrate sui fatti di cronaca giudiziaria, sugli episodi di bullismo (...), gli sprechi e, in generale, su tutto ciò che di negativo accade all’interno dell’ambiente scolastico ed universitario, come spesso accade in Italia...".
"Le tinte del quadro sono abbastanza scure. Questo però non è un giudizio definitivo: a molti il tema dell’educazione sta a cuore, costituendo, probabilmente, l’elemento chiave per uscire dalla crisi che ha caratterizzato gli ultimi anni...".

Da casa a scuola, 15 minuti. A nuoto.

8 settembre 2013








E buon anno scolastico anche all'insegnante indiano che ogni giorno da 20 anni raggiunge i suoi studenti nuotando nel fiume che lo separa dalla scuola: vi impiega solo 15 minuti, invece delle 3 ore che occorrerebbero per percorrere a piedi, su strada, i 12 km del tragitto...

A di ATA, B di B.E.S, C di Concorsi...


Su Repubblica.it, dalla A di ATA alla Z di Zaini, l'alfabeto del nuovo anno scolastico.
E a proposito di zaini, qualche utile consiglio.

Vi avviso: l'avviso è indecente!


A me impressiona l'avviso!..

Un problema 2.0? Quello delle patate!

7 settembre 2013


Godibilissimo post su BASE Cinque - Appunti di matematica ricreativa, quello che aggiorna al mondo della scuola 2.0 un celebre problema sulle...patate. E faccio mio l'invito che il Prof. Bo, curatore del sito, rivolge a tutti i docenti in vista del nuovo anno scolastico: "Nelle vostre programmazioni prevedete di far sorridere gli alunni almeno una volta ogni lezione!".

Che forte l'economia per i bambini!

6 settembre 2013


Su Che forte!, l'economia spiegata ai bambini: "Che cos’è il denaro? E il risparmio? Che cosa significa investire? Di questo e di molto altro parliamo nella nostra rubrica nata con un obiettivo ambizioso: stimolare nei bambini la passione per l'economia e avvicinarli ad aspetti importanti per la loro vita da adulti".

Tutto sull'ADHD.

5 settembre 2013


Su PAIDEIA 2.0 - Officina pe la Didattica INCLUSIVA, un importante contributo sulla sindrome ADHD. 
Nota importante del curatore: "Il presente testo è frutto di traduzione dalle fonti indicate al termine dell'articolo; pur avendolo riportato per completezza, non condivido tutte le indicazioni riportate, consiglio di valutare sempre ciascun punto con lo specialista che segue il bambino, in quanto il disturbo è tutt'ora oggetto di ricerche e manca l'unanimità di vedute nel mondo scientifico".


Ebook a scuola? Viaggiano in... Carrozza!

4 settembre 2013


Da Repubblica.it: "EBOOK nelle scuole al posto dei libri di carta? Se ne riparlerà al 2015-2016: il rinvio, di un anno rispetto alle norme già scritte, sarà contenuto in un pacchetto di che il ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza presenterà il 9 settembre al Consiglio dei ministri. Un rinvio che era già stato annunciato alcune settimane fa, ma che ora viene confermato nero su bianco...".

The sounds of English.


Nel fondamentale sito BBC Learning English, irrinunciabile la sezione Pronunciation tips con video molto curati, chiari e... scaricabili sul rapporto simboli/suoni in inglese.

Caro diario... sei unico!

3 settembre 2013


"Diario scolastico 2013-14La scuola secondaria di 1^ grado Cadorna, sentito il parere favorevole di tutti i genitori rappresentanti di classe, del Collegio Docenti e del Consiglio di Istituto, adotta per il prossimo anno scolastico 2013 - 2014 il diario appositamente predisposto dalla Commissione Provinciale con capofila l’Istituto Comprensivo di Cannobio.
Il diario, strumento obbligatorio di comunicazione scuola-famiglia, ha un costo di € 8,00 ( nettamente inferiore al costo di altri sul mercato) e verrà distribuito ai ragazzi il primo giorno di scuola. Il pagamento sarà effettuato con la quota assicurativa nel mese di settembre.
Tutti gli alunni dovranno avere questo specifico diarionon acquistarne altri".
 
Una scelta condivisibile per tanti versi, ma che farà discutere, temo...
                                                                                             

Dinosauri d'Italia.

2 settembre 2013


Segnalo volentieri che il sito web del Dinosauro Antonio (www.dinosauroantonio.it) ed il blog omonimo (/dinosauroantonio.blogspot.it) propongono un concorso a premi gratuito che funziona in questo modo:
"Ogni settimana verranno proposte 3 domande suddivise per livello di conoscenza e difficoltà. Scegliendo un livello e rispondendo correttamente alle domande potrete essere estratti alla fine di ogni mese per ricevere i premi. libri e DVD di divulgazione della scienza. Per rispondere alle domande i concorrenti potranno lasciare un commento sul blog di dinosauroantonio.blogspot.com oppure sul blog gravita-zero.org non dimenticando di indicare la propria email per poter essere ricontattati in caso di vincita".
Gli antefatti:
"Più di 25 anni fa mai avremmo pensato che l’Italia fosse stata abitata dai dinosauri durante il periodo Mesozoico. Ma le scoperte fortuite del primo dinosauro italiano, Ciro e poi pochi anni dopo, del secondo dinosauro italiano Antonio ci hanno fatto immaginare un lontano scenario di vita molto diverso da come lo conosciamo. Chi erano questi due dinosauri? Chi li ha scoperti? Quali sono i luoghi del loro ritrovamento?".

Come sopravvivere al 1° giorno di scuola.

1 settembre 2013



Alcuni bambini, tutti ”veterani” di seconda, terza e quarta elementare, spiegano come sopravvivere al primo giorno di scuola, dando simpaticamente delle dritte alle ”matricole"...

Più musica? Meno dislessia!


Su BuoneNotizie.it, Martina Fragale parla di una ricerca, condotta da alcuni scienziati italiani, che ha rivelato alcune interessanti possibilità di applicazione dello studio della musica nelle terapie contro la dislessia.
"Studiare musica per curare la dislessia? E’ possibile e tutt’altro che fantascientifico. 'Lo studio della musica – sostengono i ricercatori – potrebbe aiutare  a sviluppare un circuito cerebrale comune a parole e note, contribuendo così a compensare i deficit di lettura'.