Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Cellulare in classe? No... Sì... Dipende...

31 maggio 2015


Su Ischool Education, il maestro Alex Corlazzoli interviene a proposito dell'utilizzo in classe del cellulare: fonte di distrazione o strumento utile per una didattica 2.0?

SDA = Scuola Degli Acronimi.

30 maggio 2015


Un repertorio puntuale e ragionato di 150 acronimi in auge nell'ambito scolastico, con utili rimandi a leggi, decreti, circolari e a quant'altro serva a dare senso a sigle non sempre immediatamente decifrabili: questo utile lavoro è proposto da  Carmelo Nesta, dirigente scolastico in pensione.

Un grande preside (anche se ex...).

29 maggio 2015


Su Metro News, l'opinione di un ex preside di liceo, Carlo Mari, sulla necessità di mettere in atto profili di mediazione (alta) e di condivisione al fine di pervenire ad una buona riforma, ad una scuola buona per davvero. In ogni caso, "...Su due elementi fondanti ci sembra ineludibile ridiscutere. L’eccesso di dirigismo, calato su una realtà come la scuola che necessita invece di leadership educativa condivisa e diffusa... e l’idea di scuola: troppo prestazionista e ipercognitivista, laddove la scuola – oggi più che mai nell’era dell’evoluzione frenetica delle tecnologie comunicative e del consumo delle relazioni a colpi di tweet – deve centrarsi sulla formazione alla cittadinanza, al pensiero critico, al metodo nell’apprendimento e nella conoscenza...".
Qui sul Quadernone si condivide, si condivide in pieno...


Itanglese? No thanks!

28 maggio 2015


Un ottimo intervento di Annamaria Testa sulla deriva dell'italiano e la contaminazione spesso ridicola, sempre provinciale dello stesso con termini inglesi, a costituire un orribile itanglese.
(Peccato per quello spiaccicare ripetuto due volte per spiccicare, ma... è il biùtiful della diretta...).

La buona scuola del coding.

27 maggio 2015


Su Il Sole 24 ORE, i risultati incoraggianti del primo anno del progetto "Programma il futuro", che avvia anche i più piccoli alunni al coding, l'alfabetizzazione informatica che insegna a programmare attraverso il gioco.



Troppo tempo coi videogiochi? Dipende!

25 maggio 2015


Su D-La Repubblica, la psicologa Brunella Gasperini interviene sul fenomeno della dipendenza di bambini e adolescenti da videogiochi su pc, smartphone e consolles varie. Una possibile (e auspicabile) strategia per cercare di limitare i danni: "... il tempo dei videogiochi per i bambini andrebbe confinato tra esperienze creative reali. Gli esseri umani sono programmati per la socialità e la compagnia, l'affetto e l'attaccamento. Come genitori, dobbiamo lavorare per mostrare ai nostri figli il valore di queste risorse...".

La Vera scuola emenda la Buona scuola.


Su  Metronews, la proposta di emendamento avanzata dai gruppi di docenti de La Vera Scuola (Associazione “Gessetti Rotti" www.gessettirotti.it) sul potere discrezionale conferito ai dirigenti scolastici di scegliere i docenti.

Volare sopra la Grande Guerra.

24 maggio 2015


Su Repubblica.it, un'app disegnata come una info-graphic-novel (dicitura un po' troppo altisonante per una presentazione con slides...), che ripercorre "...per le giovani generazioni i principali eventi di quel periodo, raccontando in parallelo un'avventura della nascente aviazione italiana che non produsse vittime nè rovine: il volo di D'Annunzio su Vienna".

Problema: Come si guarda il mondo? Risoluzione:


Sul blog Didatticarte, un post, come sempre adeguatamente articolato nonchè ben supportato sul piano iconografico, che indaga sul rapporto percezione visiva - risoluzione in campo pittorico. Anche se...
"...Mi piace pensare, però, che il tema della risoluzione abbia un risvolto un po’ più filosofico oltre che pittorico. La realtà frammentata, spesso caotica in cui ci agitiamo senza trovarne il senso, forse può apparire meno confusa se facessimo un passo indietro, allontanando il punto di vista, guardando alle cose con distacco (fisico e mentale).Vale per un dipinto puntinista, ma vale ancora di più nel nostro rapporto con il mondo....".

Perchè le idee restino!

23 maggio 2015


Su Rai Scuola, si ricordano con uno speciale i tragici giornidegli attentati di Capaci (23 maggio 1992) e di Via D'Amelio (19 luglio).

I 2 volti del digitale nella scuola.

22 maggio 2015


I Media digitali come risorse a supporto della didattica e come oggetti verso cui sviluppare negli studenti pensiero critico e responsabilità, nella visione del Prof. Pier Cesare Rivoltella, ordinario di Didattica e tecnologie dell’istruzione all'Università Cattolica di Milano.

Coi bimbi? PC sotto chiave(tta)!

21 maggio 2015


Freestyle Pc for Kids è "...una chiavetta USB che contiene un sistema operativo personalizzato, con una suite di programmi ad hoc, per i più piccoli (dai 3 ai 10 anni).
Grazie a questa chiavetta speciale i bambini hanno la possibilità di avvicinarsi in un modo graduale al digitale e i loro genitori li possono seguire e accompagnare in modo consapevole.
Il fatto che oggi un bambino di tre anni sappia già utilizzare il touchscreen (anche se per divertimento) non è da demonizzare, ma questa loro capacità “nativa” deve essere in qualche modo guidata e indirizzata.
Mettere a disposizione, quindi, un sistema operativo personalizzato (basato su Linux – Ubuntu) per bambini permette ai più piccoli e ai loro genitori di compiere un percorso “digitale” consapevole e sicuro.
Sarà sufficiente collegare la chiavetta a un qualsiasi computer per avviare questo sistema operativo e permettere ai più piccoli di sperimentare, giocare, studiare e divertirsi in totale sicurezza...".
Il prezzo della chiavetta (13,99 € + sped.) comprende il mero costo fisico della chiavetta, il lavoro di personalizzazione (eseguito con una psicologa e un’insegnante) e la confezione.

I buoni compagni di scuola.

20 maggio 2015


Su Repubblica.it, la lettera al giornale scritta dalla ragazza senegalese di Pisa che ha ricevuto lettere razziste da alcuni compagni di scuola, rimasti ovviamente sconosciuti.

5 stelle alla Buona scuola??? Manco una!!!


Il Movimento 5 stelle in piazza a Montecitorio per dire no alla riforma promossa dal governo Renzi proprio mentre era in corso alla Camera la discussione sul ddl scuola.

Niente paura (della matematica) con i Supereroi!

19 maggio 2015


Su Oilproject-Matematica, dove in effetti molti dei contenuti proposti sono rivolti alla fascia di studenti della scuola secondaria di secondo grado, e potenzialmente anche a studenti universitari, è stato implementato un servizio di risposta alle domande di Matematica e Fisica che è rivolto in pratica a studenti di qualsiasi fascia d'età. Questo significa che i "supereroi" che si occupano di gestire le domande risponderanno a ogni tipo di quesito matematico nella sezione apposita sopra linkata.
Ragazzi, chiedete e vi sarà risposto...

Alla lavagna l'altro "Renzi".


A rivolgersi a Renzi tocca ora a Giovanni Cocchi, insegnante da 35 anni, che entra dal suo punto di vista di docente nel merito della proposta governativa detta della Buona Scuola.

Da domani nuvole (rosa) su Expo.

18 maggio 2015


Su Fondazione Mondo Digitale, l'annuncio che nei prossimi tre giorni "...studentesse italiane e straniere parteciperanno a percorsi gratuiti di formazione tecnico-scientifica con l’obiettivo di colmare il divario di genere nella scienza, nella tecnologia e nella ricerca. Nuvola Rosa, che ha anche il supporto di organizzazioni internazionali come l’International Telecommunication Union (ITU), il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite (UNRIC) e UN Women, si tiene a Milano dal 19 al 21 maggio 2015...".

Elementare, YouMath, elementare....

17 maggio 2015


Su You Math, "Matematica online per tutti: scuole medie, scuole superiori e università. Per studenti, insegnanti, genitori e appassionati", è in costruzione la sezione dedicata alla scuola primaria:
"... E con la sezione della Scuola Primaria, faremo il botto: lezioni, giochi per bambini, disegni da colorare, filastrocche, lavoretti, cornicette, canzoni per bambini, libri...YouMath diventerà il primo sito ad accompagnare gli studenti dai primissimi anni di studio fino alla Laurea ed oltre!...".

Da tener d'occhio, d'ora in poi...

La Buona Scuola si blocca?

15 maggio 2015


Su La Tecnica della Scuola, l'annuncio della proclamazione del blocco degli scrutini da parte di Unicobas.
"...Se la Commissione di Garanzia non farà rilievi, i sindacati che hanno finora annunciato il blocco avranno di fronte un bel problema: seguiranno la strada aperta da Unicobas o decideranno di 'accontentarsi' di qualche modifica al ddl e magari di qualche ulteriore concessione del Governo?...".

Renzi? Dietro la lavagna!

14 maggio 2015


Su La Tecnica della Scuola, un'argomentata valutazione del videomessaggio di Renzi sulla Buona Scuola.
"...Insomma, a noi pare che il Presidente del Consiglio abbia parlato ai cittadini (alle famiglie che hanno figli a scuola, in particolare) nel tentativo di suscitare l'idea che i docenti stanno sbagliando ad opporsi al disegno di legge pensato per migliorare la scuola. Valutare tutte le possibili conseguenze del video-messaggio è difficile, ma - se dobbiamo giudicare dalle prime reazioni che stanno circolando in rete - abbiamo l'impressione che - per chi sta nel mondo della scuola - il discorso sia risultato più irritante che convincente...".
Concordo.

Renzi? Alla lavagna!

13 maggio 2015


Il Presidente del Consiglio illustra punto per punto il ddl sulla scuola (la nuova versione, chè la prima si sono affrettati ad emendarla. E pour cause...).

Buona Scuola: Lotta Continua.


Su Repubblica.it, il resoconto sulle "...circa tre ore di confronto con il governo a Palazzo Chigi, vertice convocato dopo lo sciopero e le turbolenze di piazza della scorsa settimana, e dopo l'invasione della bacheca Facebook del premier Matteo Renzi da parte degli insegnanti contrari alla sua idea di 'buona scuola'. Il governo assicura attenzione alle critiche e promette un approfondimento in Senato. Ma alla fine i sindacati si dicono particolarmente delusi... ".
A proposito del contestato ruolo dei presidi nella Nuova scuola, le parole che avrebbe detto la Ministra Boschi: "...Ma cos'è tutto questo timore verso i presidi? Mia madre fa la preside e vi posso assicurare che tutti i presidi, tutti, sono persone inappuntabili". 
Ah, ecco. 
.

La Buona Scuola dopo le prime cure.

12 maggio 2015


Da Orizzonte Scuola è possibile scaricare il testo del DDL Buona scuola comparato con le modifiche effettuate in questi giorni dalla Commissione cultura. (Link attivi anche qui sopra).

C'è qualcosa di nuovo oggi nella Buona Scuola.

11 maggio 2015


Dalla deputata PD Anna Ascani, una sintesi delle principali novità introdotte dalla Commissione nel ddl Buona scuola.

Per imparare l'inglese bisogna giocare.

9 maggio 2015


Games to Learn English propone simpatici giochi utili nello studio dell'inglese. Si può giocare online, ma anche scaricare tutti i giochi in locale.

CoderDojo, l'informatica da giocare.

8 maggio 2015


Su RAI Scuola, l'intervista (video + testo) ad Agnese Addone, responsabile CoderDojo Roma.

La Prestigiosa Scuola.

7 maggio 2015


Così Ilvo Diamanti su Repubblica.it: "...la scuola è un riferimento centrale. Per i giovani. Per le famiglie. Per la società. Oltre metà dei cittadini, il 53%, continua, infatti, a esprimere fiducia nella scuola...".
"...Sei italiani su dieci riconoscono un crescente valore sociale ai docenti, ritenuti di questi tempi un autentico punto di riferimento. Anche per questo il governo non può non dialogare con loro...".
A buon intenditor...

La Buona scuola alla Rashomon.

6 maggio 2015


Su Repubblica.it, le contro-slides di SEL nei confronti delle 14 slide per spiegare il ddl sulla scuola, diffuse ieri dal PD.

Deviazioni online? Siamo all'ABC!


Su Repubblica.it si presenta iGloss@ 1.0: da "Auction fraud" a "Whaling", passando per "Phishing" e "Sexting", l'ABC dei comportamenti devianti online. 
"...E' una guida destinata agli operatori del settore ma anche e soprattutto ai ragazzi e ai loro genitori per comprendere i reati o anche soltanto i comportamenti a rischio legati al fenomeno del cybercrime e, in particolare, del cyberbullismo. L'iniziativa è promossa dal Dipartimento per la Giustizia Minorile in collaborazione con l'Istituto di Formazione Sardo e il patrocinio di Google Italia, Associazione italiana dei magistrati per i minorenni e per la famiglia e Ordine degli assistenti sociali...".

Buona scuola: le risposte del PD.


Su Repubblica.it, 14 "slide" del PD "...con risposte ai dubbi e alle critiche mosse al provvedimento. Dalla chiamata diretta degli insegnanti ai super poteri dei presidi, con l'hashtag #vogliosapere i democratici spiegano quali sono le scelte contenute nella riforma...".

Pessima strategia comunicativa questi NO usciti soltanto il giorno dello sciopero...

Buona scuola: le ragioni dello sciopero.

5 maggio 2015

Dai contenuti principali della riforma della ''Buona scuola'' alle ragioni della protesta che porta allo sciopero nazionale di oggi: risponde l'esperto, docente e collaboratore di Repubblica, Salvo Intravaia.

De Mauro e il Preside Pontefice.

4 maggio 2015


"..."Il preside si trova ad amministrare soldi e decidere sulle materie senza contrappeso di sorta. Ha il potere di un pontefice... E' una trovata curiosa che in un pezzo dello stato ci sia un signore che è padrone di una fetta consistente di realtà. Non succede da nessuna parte...".
Della serie: Le ragioni di uno sciopero.

La Buona Scuola si emenda così.


Dal Corriere.it:  Tra l'altro, "...Meno poteri ai presidi e più collegialità nella stesura del Piano dell'offerta formativa...possibilità di utilizzare per l'insegnamento della musica, dell'inglese e dell'educazione motoria, «nell'ambito delle risorse di organico disponibili, docenti abilitati all'insegnamento per la scuola primaria in possesso di competenze certificate, nonché docenti abilitati all'insegnamento anche di altri gradi di istruzione in qualità di specialisti ai quali è assicurata una specifica formazione nell'ambito del Piano nazionale». Così le scuole primarie potranno avere l'aiuto di prof specialisti, proprio nelle materie che il governo vuole potenziare...".

Competente = competitivo? Incompetenti!...

3 maggio 2015


Su La Tecnica della Scuola, il filosofo e pedagogista Aluisi Tosolini difende la "scuola delle competenze" che non va minimamente confusa con la "scuola della competizione". Dunque "...fa molto ridere che intellettuali competenti si scaglino contro le competenze. O non sanno quello che dicono (e quindi non sono poi così competenti) o sono in malafade. Oppure sono diventati intellettuali, docenti universitari, opinion maker grazie alla …. così tanto criticata e vituperata competizione ma senza avere competenze?...".

Tutti all'Expo!

2 maggio 2015


Sul sito del MIUR dedicato, consigli e supporto alle scuole per visitare ExpoMilano 2015.

La vera scuola va da Mattarella.

1 maggio 2015


Da alcuni giorni il testo della petizione contro la riforma della cosiddetta Buona Scuola è al Quirinale, consegnato a mano da una piccola delegazione di insegnanti che hanno aderito alla campagna di Gessetti Rotti #laverascuola promossa su Facebook, e che ha visto il sostegno di undici gruppi di docenti.